Recensione PS4: ne resterà soltanto uno!

Recensione PS4: ne resterà soltanto uno!

Dopo i turbolenti tentativi di ottenere una PS4 subito al lancio, alimentati anche dall'impossibilità di Sony Italia a fornire un'unità di sample per la recensione, finalmente siamo riusciti a passare una settimana con la nuova console della prestigiosa famiglia PlayStation. Ecco il resoconto dei nostri test e il confronto con l'eterna rivale Xbox. All'interno anche la videorecensione.

di Dorin Gega, Davide Fasola, Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
SonyXboxPlaystationMicrosoft
 

Interfaccia utente

L'interfaccia di PS4 è un'evoluzione della Xross Media Bar di PS3. Le migliorie sostanziali sono veramente poche, perché Sony, anche in questo caso, ha preferito puntare sulla semplicità piuttosto che sull'eleganza visiva o il sovraffollamento dei contenuti. Se alcune schermate sono pressoché identiche rispetto alla precedente UI, adesso abbiamo la nuova parte dedicata ai contenuti, strutturata in "tile" che ricordano l'ormai celeberrimo stile di Windows 8 e, conseguentemente, anche la dashboard di Xbox One.

PS4

La nuova intefaccia di PS4 è separata in due parti distinte: in alto abbiamo la cosiddetta Schermata funzioni. In questa schermata è possibile accedere a diverse voci tra cui i dettagli sui Trofei vinti, le notifiche, gli amici e le impostazioni della console, anch'esse sistemate in un menu a discesa simile a quello di PS3. Nella schermata principale abbiamo invece l'Area contenuti, che permette di accedere ai giochi o agli altri contenuti multimediali. Tutti i contenuti sono elencati da sinistra a destra, e le posizioni che occupano sono variabili e vengono determinate dall'uso che si fa delle applicazioni stesse. Quelle usate recentemente, infatti, si sistemano verso sinistra. Se si inserisce, inoltre, un Blu-ray nel lettore ecco che l'icona del gioco corrispondente si sposta immediatamente sulla sinistra, per facilitare l'avvio stesso del gioco.

Una volta che si rimane posizionati su un contenuto e si scende ulteriormente sotto, ecco che compare la schermata di informazione dei contenuti, strutturata a "tile" come dicevamo prima. Qui abbiamo l'accesso alle ultime informazioni sui contenuti selezionati, con dettagli aggiornati nel caso la console sia connessa al Psn.

Nell'Area contenuti abbiamo anche Music e Video Unlimited, i servizi in streaming messi a disposizione da Sony tramite il suo Sony Entertainment Network. I servizi consentono di ascoltare musica e di vedere film direttamente tramite la console. È possibile iniziare a fruire del contenuto di intrattenimento non appena il sistema finisce di scaricarne la prima parte. I film possono, inoltre, essere acquistati o noleggiati, e sfrutteranno ovviamente lo spazio di storage messo a disposizione dall'unità di 500 GB che si trova all'interno del sistema.

PS4

La navigazione di queste parti dell'interfaccia utente è rapida e confortevole, e non abbiamo notato difficoltà neanche nel download e nella riproduzione di voluminosi film in HD. A queste funzioni si aggiunge poi il web browser, migliorato rispetto alla versione presente in PS3. L'applicazione è reattiva e funzionale, e sfrutta le capacità di interazione messe a disposizione dal DualShock 4. Anche in questo caso non abbiamo i comandi vocali e le gesture come succede su Xbox One grazie all'unità Kinect inclusa nella confezione, ma non per questo si perde efficacia nella navigazione, che anzi risulta ulteriormente semplificata.

L'interfaccia utente di PS4 si adatta a qualsiasi tipo di utente, che inizierà sin da subito a navigare in maniera naturale, con un facile rinvenimento delle varie funzioni. Con Xbox One, invece, occorre fare un lavoro di interpretazione e imparare a memoria dove sono le varie funzioni.

Inoltre, mentre PS4 impiega pochi secondi a lanciare i giochi, anche grazie alla funzione che consente di far partire il gioco a installazione non ultimata, Xbox One impiega diversi minuti e solitamente ha bisogno del download di patch di grandi dimensioni. Nel caso di Battlefield 4, ad esempio, dal momento dell'inserimento del disco bisogna attendere meno di un minuto su PS4 per iniziare a giocare. Su Xbox One, invece, servono oltre 15 minuti e il download di una patch di dimensione superiore al GB.

Sony mette, poi, a disposizione anche la PlayStation App, che consente di navigrare tra le funzioni della console tramite smartphone o tablet. L'app mobile permette agli utenti di tenere sotto controllo l’attività degli amici e la lista Trofei, di chattare, esplorare il PS Store, ricevere notifiche, avvisi ed inviti da tutti i giochi che rientrano nell’universo Playstation. È disponibile sia per iOS che per Android.

 
^