Il creatore di Mega Man ci parla del suo nuovo gioco

Il creatore di Mega Man ci parla del suo nuovo gioco

Keiji Inafune è uno dei game designer di maggior blasone di tutta la storia dei videogiochi, essendo stato alla base di titoli come Mega Man, Onimusha e Dead Rising. In occasione dell'evento di presentazione di Yaiba Ninja Gaiden Z, il suo nuovo gioco, abbiamo avuto modo di intervistarlo.

di Dorin Gega, Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Veniamo al dunque!

Ma lasciamo perdere gli zombi per un attimo, e continuiamo a vedere le caratteristiche di gioco. Sulla parte destra dello schermo possiamo tenere traccia del moltiplicatore del punteggio, che aumenta man mano che si affettano gli zombi con la lama di Yaiba. La tipica tecnica Ultimate vista nella serie originale, invece, verrà sostituita dalla cosiddetta Bloodlust che, quando attivata, permette a Yaiba di decimare più nemici intorno a lui in rapida successione.

Procedendo nell'avventura, si è in grao di sbloccare diversi tipi di potenziamenti e ulteriori abilità inserite in una struttura ad albero. Yaiba può utilizzare attacchi a frusta e con la spada, oltre che pugni bionici, mentre il giocatore è in grado di passare da una tecnica di attacco all'altra istantaneamente.

Bisogna passare da un tipo di attacco all'altro in funzione di quello che succede nel livello di gioco e del nemico da affrontare. Per esempio con la presa si può entrare in una parte del combattimento dedicata alle fatality, che consente di eseguire mosse particolarmente spettacolari, spiazzanti e virulente. In altri casi, invece, bisogna realizzare una combo per scardinare le difese delle ondate di avversari che stanno per affrontarci, per poi attaccarli direttamente.

Si sale di livello, e si ottengono via via nuovi pezzi di attrezzatura. I nemici, come da tradizione per Ninja Gaiden, risultano giustiziabili dopo l'ultimo colpo di una combo, in una sconvolgente sequenza di affettamenti e di gocce di sangue che riempiono la schermata di gioco.

Non solo l'aspetto visivo di Yaiba è parecchio promettente per l'uso della tecnica da fumetto, ma durante i momenti di gioco capita di assistere a colpi di scena improvvisi molto spettacolari sul piano visivo. Ecco che abbiamo grosse esplosioni che modificano completamente i colori su schermo e vedremo palazzi collassare su sé stessi grazie alla gestione dinamica della fisica (Yaiba è costruito su piattaforma tecnologica Unreal Engine 3). L'unica perplessità sullo stile visivo riguarda il fatto che forse in alcuni toni è fin troppo psichedelica, e il ripetersi delle tonalità blu e rosse a lungo andare (ma abbiamo giocato solo un paio di livelli) potrebbe risultare eccessivo.

In alcune parti bisogna saltare tra piattaforme, visto che Yaiba è in grado di correre sui muri e di utilizzare delle corde per spostarsi velocemente negli ampi livelli di gioco, un po' come fa Spider-Man.

In definitiva, Yaiba Ninja Gaiden Z è interessante per tanti aspetti. Innanzitutto perché abbiamo il genio creativo di Inafune dietro un personaggio, Yaiba, che può fare la storia del franchise, per carisma ed efficacia visiva, e non solo. Poi perché lo stile visivo colpirà tanti giocatori appassionati di arte orientale e, sicuramente, perché gli equilibri di gioco di Ninja Gaiden sono ancora accattivanti e riescono a offrire tante ore di gioco entusiasmanti. Se Yaiba può risultare un po' semplificato rispetto alla tradizione Ninja Gaiden, inoltre, la modalità NGZ rischia di essere talmente ostica da poter essere giocata solo da chi è cresciuto a pane e Ninja Gaiden.

Gameplay efficace anche perché Yaiba risulta decisamente differente rispetto al gioco mostrato all'E3: è più fluido, veloce, efferato e coinvolgente, con una storia che appare meglio rifinita e meglio raccontata rispetto alle premesse. E, non da ultimo, per i fan del PC si tratta dell'unica chance per giocare a Ninja Gaiden, visto che è il solo capitolo da diversi anni a uscire anche su questa piattaforma. Yaiba Ninja Gaiden Z, infatti, diventerà disponibile dal 28 febbraio 2014 nei formati PS3 e Xbox 360, e dal 4 marzo su Steam.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
die8113 Dicembre 2013, 10:42 #1
tanta bella roba!
kairi9220 Dicembre 2013, 17:55 #2
un grande signore dei videogiochi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^