Godus per chi ha amato Populous, Dungeon Keeper e Black & White

Godus per chi ha amato Populous, Dungeon Keeper e Black & White

Nelle ultime settimane ho giocato intensamente all'ultimo titolo di Peter Molyneux e, dopo circa 30 ore di gioco, eccovi il mio parere su un titolo che rischia di diventare una nuova pietra miliare per il genere dei God Game, portando a un nuovo livello quanto già fatto con Populous e Black & White.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Ere

Sbloccare le carte, inoltre, consente anche di spostarsi da un'era all'altra: ad esempio, dovremo sbloccare gli utensili in bronzo e l'agricoltura per entrare nella fatidica Bronze Age. Questa è stata aggiunta alla versione Accesso Anticipato di Godus con la patch 1.3 rilasciata nei primi giorni di agosto (nel momento in cui scrivo siamo alla 1.3.1) e apporta tutta una serie di miglioramenti e potenzialità di gioco che non ci sono nella precedente era Primitiva.

Se nell'era Primitiva, il giocatore ha a che fare con l'espansione e il terraforming come abbiamo visto fin qui, nell'Età del Bronzo, invece, bisognerà in qualche modo rifinire ciò che fino a quel momento è stato fatto.

Infatti, con il progredire della civiltà le motivazioni della gente e il ruolo di Dio cambiano. Nell'epoca primitiva l'obiettivo è quello tipico dei giochi di Molyneux: aumentare la popolazione e contribuire alla costruzione di insediamenti. Passare all'Età del Bronzo, invece, significa concentrarsi sulla dotazione di strumenti fornita ai cittadini. Con strumenti di lavoro sempre più utili, infatti, la popolazione sarà in grado di migliorare ciò che ha creato, fino a spingersi nelle ere più avanzate. Ci sarà successivamente anche un'era filosofica, in cui l'evoluzione dipendenderà dalla profondità del pensiero.

"Il gioco cambierà in maniera considerevole", ha detto Molyneux. "Nell'era scientifica, ad esempio, vedrete gli aerei volare nei cieli, mentre in quella imperiale voleranno i palloni aerostatici. Quello che si fa avrà un impatto enorme sulle ere successive e su ciò che accade in seguito", promette, con la sua solita aria enfatica, il game designer britannico.

La versione Accesso Anticipato, quindi, permette di giocare fino alla Bronze Age, ma nel menù di gioco appaiono tutte le epoche che 22 Cans intende offrire ai suoi giocatori: Primitive, Bronze, Iron, Philosophical, Imperial, Middle Ages, Discovery, Industrial, Scientific, Atomic, Information, Space. Nonostante siano disponibili attualmente solo due ere, questa prima versione di Godus offre comunque almeno 30 ore di gioco.

 
^