Dead Rising 3: l'Alba dell'ottava generazione con Xbox One

Dead Rising 3: l'Alba dell'ottava generazione con Xbox One

Il nuovo titolo firmato da Capcom Vancouver ci ha divertito a tratti, senza riuscire a convincerci più del dovuto. La deriva free roaming della serie presenta pregi e difetti, mentre trama e personaggi sono risultati poco all’altezza sotto quasi ogni punto di vista. Ottime invece le meccaniche di combinazione delle armi e dei veicoli, per un prodotto che di fatto dimostra il meglio delle proprie potenzialità durante le fasi cooperative.

di Davide Spotti pubblicato il nel canale Videogames
XboxCapcomMicrosoft
 

Conclusioni

I sentimenti nei confronti di questo Dead Rising 3 sono altalenanti. Il nuovo titolo firmato da Capcom Vancouver ci ha divertito a tratti, senza riuscire a convincerci più del dovuto sotto vari punti di vista. La deriva free roaming della serie mette allo scoperto pregi e difetti. Nonostante le dichiarazioni d’intenti, la parte più debole del gioco è sicuramente insita nella trama e nelle caratteristiche dei personaggi, che si sono rivelati poco all’altezza sotto quasi ogni punto di vista. A detta degli stessi sviluppatori il metro d’ispirazione è stato quello dei B-Movie, nondimeno a nostro giudizio era possibile andare ben oltre e presentare idee un po’ più interessanti. O non presentarle affatto e rinunciare ad una vera e propria trama.

Al contrario sono apparse ottimamente realizzate le dinamiche di combinazione delle armi e dei veicoli, così come le potenzialità che il titolo assume durante le fasi cooperative, anche grazie ad alcune “chicche” offerte dall’integrazione con Kinect.

Le meccaniche free roaming applicate a un prodotto di questo tipo ci hanno convinto solo in parte. Le tante situazioni assurde che si verificano strappano un sorriso, ma la sensazione imperante di caos talvolta limita il divertimento. La quantità impressionante di soggetti presenti a schermo fa la sua parte e colpisce nel segno, sebbene il contesto grafico non sia esente da difetti e sicuramente migliorabile.

In chiusura vi ricordiamo che il gioco - esattamente come è avvenuto con Ryse: Son of Rome e Forza Motorsport 5 - è stato pubblicato anche in Day One Edition. All’interno di questa edizione di lancio è presente un DLC esclusivo, che consente di scaricare i vestiti indossati da Chuck Greene e Frank West nei primi due capitoli.

  • Articoli Correlati
  • Recensione Xbox One: ecco com'è in Italia al lancio Recensione Xbox One: ecco com'è in Italia al lancio All'Innovation Campus di Microsoft Italia a Peschiera Borromeo abbiamo avuto modo di provare estensivamente la console next-gen che raggiunge i negozi nella giornata di oggi. Ecco le nostre prime considerazioni, corredate da foto e video, in attesa di prove ancora più approfondite. All'interno anche la videorecensione.
0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^