Assassin's Creed IV: il mare come habitat naturale dell'assassino

Assassin's Creed IV: il mare come habitat naturale dell'assassino

Dopo l'analisi tecnica della versione PC pubblicata la scorsa settimana, eccovi la recensione del gameplay e dei contenuti artistici del nuovo Assassin's Creed. E non manchiamo di fornirvi una prospettiva sulle reali vicende storiche alle quali Ubisoft Montreal si ispira.

di Stefano Carnevali pubblicato il nel canale Videogames
UbisoftAssassin's Creed
 

Conclusioni

Sperimentare la libertà del mondo piratesco. Questo é il vero e profondo pregio offerto da AC Black Flag. Ubisoft ci catapulta in un universo caraibico ricco, pulsante e decisamente bello da vedere e scoprire.

Passano in secondo piano le stucchevoli beghe di Templari e Assassini: le missioni principali - soprattutto quelle sulla terraferma - sono di gran lunga la parte meno piacevole del gioco. In particolare perché ripropongono soluzioni ludiche abusate nel corso della serie, provando pochissime innovazioni (qualcosa di buono, ma poco poco, in più si ha in ambito stealth) e non risolvendo i limiti cronici di Assassin's Creed.

Tutto cambia in mare. Comandare la Jackdaw, infatti, sarà un'esperienza tanto semplice quanto profonda e appagante. Esplorare i Caraibi e combattere le navi delle Potenze europee, allora, diverrà qualcosa di unico. Il Mondo di gioco risulterà pieno di segreti, misteri e sfide e sarà capace di stupirvi a più riprese. Basta un po' di entusiasmo nell'attraversarlo e vi sembrerà per davvero di solcare le onde durante l'epoca d'oro della pirateria e della baleneria.

A riprova di una ridotta centralità da riservare alle dinamiche Templari vs Assassini, abbiamo un protagonista quasi interamente refrattario al Credo e molto più focalizzato sull'arricchimento e la voglia di vivere senza costrizioni. Anche le fasi fuori-Animus seguono questa via: sono ambientate nella sede di un'Abstergo riconvertita a software house di intrattenimento e si allontanano dalla drammatica complicazione delle vicende legate a Desmond Miles. Vivremo così una linea narrativa più edulcorata che, alla lunga, comunque, non mancherà di fornire informazioni importanti sulla trama 'base' di AC.

Per quanto riguarda il setting, andremo incontro a un ibrido tra la prorompente verticalità cittadina dei primi capitoli della saga e la natura vasta e ampia di AC III. Edward ripropone la spettacolare agilità tipica degli Assassini, ma anche le saltuarie incertezze di controllo conosciute con i suoi predecessori.

Da ultimo un monito per chiunque sia minimamente attirato dal mondo dei pirati: per voi Black Flag é davvero imperdibile. Il lavoro di Ubisoft cattura appieno lo spirito della filibusta e lo fa vivere al giocatore con semplicità (non superficialità), divertimento e appagamento. Pochi titoli possono vantare queste qualità.

Il consiglio finale, quindi, è di giocare Black Flag. Più per vivere una vostra avventura nel Mar dei Caraibi che per partecipare all'ennesimo capitolo della lotta tra Templari e Assassini.

  • Articoli Correlati
  • Assassin's Creed IV: su PC grafica migliore rispetto a PS4 e Xbox One Assassin's Creed IV: su PC grafica migliore rispetto a PS4 e Xbox One Andiamo alla ricerca delle feature grafiche che rendono la versione PC di Assassin's Creed IV Black Flag ancora superiore rispetto alle controparti next-gen. All'interno trovate anche il videoarticolo, che serve per valutare le meccaniche di spostamento, mentre la gallery di screenshot dà un'idea della massima qualità visiva del gioco.
8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Rinha02 Dicembre 2013, 12:53 #1
Dopo lo schifo che mi ha fatto il 3 penso che SE lo prenderò sarà solo a prezzo di super budget (cosa che è successa anche con il predecessore a dirla tutta...)
ulukaii02 Dicembre 2013, 13:25 #2
Posso confermare che AC4 è un titolo che merita, anche a livello narrativo si meritava qualcosa di più rispetto alle 2 stelline e mezza, soprattutto se si ha un po' di conoscenza sul background storico del periodo.

I suoi difetti sono i soliti della serie: IA e combat system; anche se alla fine sarebbe bastato solo inserire un IA decente.
gildo8802 Dicembre 2013, 14:38 #3
L'unica cosa che mi chiedo è: ma quanto ancora hanno intenzione di andare avanti con questo brand? Già hanno annunciato altri 2 (o 3 non ricordo), Ac dopo questo e se i difetti rimarranno ancora gli stessi, dovrebbe essere giusto iniziare ad abbassare i voti che puntualmente ogni anno riceve.
roccia123402 Dicembre 2013, 14:45 #4
Originariamente inviato da: gildo88
L'unica cosa che mi chiedo è: ma quanto ancora hanno intenzione di andare avanti con questo brand? Già hanno annunciato altri 2 (o 3 non ricordo), Ac dopo questo e se i difetti rimarranno ancora gli stessi, dovrebbe essere giusto iniziare ad abbassare i voti che puntualmente ogni anno riceve.


Quello dei votoni nelle recensioni è un problema parecchio diffuso per titoli del genere, purtroppo.

La soluzione è leggere opinioni sui forum (magari non fermarsi a quelli che sbavano a prescindere, ma leggere i post critici, anzi, SOPRATTUTTO quelli critici) e guardarsi il punteggio utenti di metacritic (da prendere anche questo con le pinze).
Stefano Carnevali03 Dicembre 2013, 01:17 #5

Narrazione

Come - spero! - risulta evidente dall'articolo, la ricostruzione storica di AC 4 è buona. E, personalmente, come scritto nella recensione, sono parecchio appassionato del periodo in questione!
Però, per NARRAZIONE, si intende il lavoro su trama, plot e come è raccontata la storia DEL gioco, non come è rappresentato il SETTING storico d'ambientazione.
E allora, dal punto di vista della trama - per coerenza, efficacia e coinvolgimento, Ubisoft ha fatto un lavoro decisamente meno buono!
NighTGhosT03 Dicembre 2013, 09:40 #6
Originariamente inviato da: Stefano Carnevali
Come - spero! - risulta evidente dall'articolo, la ricostruzione storica di AC 4 è buona. E, personalmente, come scritto nella recensione, sono parecchio appassionato del periodo in questione!
Però, per NARRAZIONE, si intende il lavoro su trama, plot e come è raccontata la storia DEL gioco, non come è rappresentato il SETTING storico d'ambientazione.
E allora, dal punto di vista della trama - per coerenza, efficacia e coinvolgimento, Ubisoft ha fatto un lavoro decisamente meno buono!


Non era neanche semplice miscelare la storia alla base di Assassin Creed (assassini vs templari) col periodo storico....quindi secondo me Ubisoft e' dovuta scendere a dei compromessi che sono abbastanza accettabili.

L'unico problema che affligge AC4 e' la ripetitivita' a lungo andare delle navigazioni e dei combattimenti in mare, movimentati ogni tanto dalle tempeste o dal passaggio nei pressi di forti nemici.....ma a lungo termine diventano un po' noiosi.

Pero' nel complesso Black Flag non mi e' dispiaciuto, si e' fatto giocare volentieri......complice l'ambientazione piratesca che adoro.
erika simo03 Dicembre 2013, 18:16 #7
Gran bel gioco ma aspetto a comprarlo ad un prezzo molto più basso.
futu|2e03 Dicembre 2013, 22:43 #8
Disinstallato alla seconda missione navale. E' durato molto

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^