Recensione Forza 5: il miglior motivo per comprare una Xbox One

Recensione Forza 5: il miglior motivo per comprare una Xbox One

Dopo aver giocato intensamente la simulazione di guida di Turn 10 Studios vi proponiamo il nostro parere su modello di guida, fisica, grafica, e le altre componenti. Si è discusso molto sull'introduzione delle micro-transazioni e sul numero inferiore di auto e circuiti rispetto al passato, ma queste mancanze contribuiscono a far scendere la qualità del titolo?

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
XboxMicrosoft
 

Conclusioni

Molti dei fan di Forza si sono lamentati per la presenza delle micro-transazioni. Il gioco consente di accelerare la progressione, di sbloccare le auto e di potenziarle spendendo valuta reale. Insieme al Drivatar, è un sistema che Forza mutua da Real Racing 3, uno dei maggiori successi per dispositivi mobile. Ma tutto questo non è piaciuto ai fan della serie, che hanno protestato a gran voce sui forum, anche per i prezzi molto alti degli acquisti in-game. Per rispondere alle critiche, Microsoft e Turn 10 hanno applicato un dimezzamento dei prezzi dei DLC, valido però solo per questo fine settimana.

Nonostante tutto ciò, tuttavia, ho deciso di non far pesare in maniera netta questo aspetto sulla valutazione globale, perché le micro-transazioni sono sempre estranee rispetto all'esperienza di gioco principale, dato che il giocatore impegnato e divertito dalla guida non farà neanche caso alla presenza di questo sistema.

In ogni caso si può procedere senza pagare alcunché oltre il costo di base del gioco, anche se alcune macchine sono accessibili solamente dopo aver acquistato il relativo DLC. Ma, appunto, siamo più nel caso del DLC che degli acquisti in-game. Ad esempio, personalmente sono molto tentato dal Vip Car Pack con LaFerrari: guidarla in Forza deve essere un'esperienza goduriosa!

Altro limite di Forza 5 rispetto al suo predecessore riguarda i numeri: abbiamo, infatti, solo 14 tracciati contro i 26 di Forza 4, e solo 200 auto contro le oltre 500 del gioco precedente. I tracciati presenti in Forza 5 sono: Praga, Alpi Bernesi, Catalunia, Spa-Francorchamps, Indianapolis, LeMans, Laguna Seca, Mount Panorama, Road Atlanta, Sebring, Silverstone, il Test Track di Top Gear, il Top Gear London e lo Yas Marina Circuit.

Durante la carriera si ha la sensazione di affrontare sempre le solite piste, mentre avremmo gradito più varietà in termini di tracciati sterrati e di tracciati provenienti dal mondo della Formula 1, come Sepang o Monza, particolarmente adatti per collaudare le auto più performanti. In più i circuiti fittizi di Praga e delle Alpi Bernesi sono meno ispirati rispetto al resto, soprattutto per l'assenza di vie di fuga. D'altronde, Turn 10, e questo discorso riguarda anche le auto, ha voluto concentrarsi principalemente sulla qualità con Forza 5, e avere gli stessi altissimi livelli per tutti i contenuti. L'esperienza di Forza è così costantemente fluida e gratificante, con modelli di guida sempre notevolmente diversi tra di loro come abbiamo visto nel corso dell'articolo, anche se leggermente meno variegata e meno longeva, ma solo per quanto riguarda il single player, rispetto al passato.

Alcuni circuiti, nella fattispecie quelli di Top Gear, sono banali e scontenteranno i fan di simulazione pura. Ad esempio, può capitare di dover abbattere dei birilli o di dover correre in una pista completamente invasa da oggetti da spostar brutalmente via con l'auto. La presenza di Top Gear è comunque molto diffusa all'interno di Forza 5, e globalmente conferisce un valore aggiunto non indifferente al titolo Turn 10. In particolar modo, il carisma dell'istrionico Jeremy Clarkson trasmette passione per le quattro ruote e per il festival del metallo che Forza 5 mette in scena. Ma non manca neanche The Stig, visto che, come racconta lo stesso Clarkson, durante un esperimento al Cern, per sbaglio, The Stig finisce nel mainframe. Viene così convertito in pilota virtuale ed è a disposizione di tutti quelli che lo vogliono sfidare con una Xbox One. Ma, attenzione, non è The Stig nella sua massima essenza, piuttosto suo cugino. Il processo di conversione, infatti, non è stato perfetto e il nuovo Stig presenta una anomalia: può essere battuto.

La carriera ha una struttura migliorata rispetto alla precedente. Non è necessario arrivare tra i primi tre per proseguire, visto che qualsiasi piazzamento è buono per ottenere crediti da spendere per sbloccare le altre auto. Ovviamente, ottenendo i migliori risultati si imprime un'accelerazione nella progressione. Si tratta di una struttura congeniale al maggior numero di giocatori, capace di offrire un'esperienza fluida senza grandi ostacoli. Certo, il giocatore più abile nella guida avrebbe preferito altre cose, come le qualifiche pre-gara ad esempio (non presenti neanche nel multiplayer). Personalmente, avrei gradito una carriera suddivisa in serie con promozioni e retrocessioni determinate dalle prestazioni ottenute in gara.

Quanto al multiplayer, come detto, si tratta di un supporto ancora una volta eccellente, soprattutto per l'ottimo matchmaking, che consente al giocatore di andare alla ricerca del tipo di sfida desiderata, di affrontare le sfide mensili sempre nuove e di trovare i rivali adatti, e per il performante netcode.

Graficamente, poi, Forza 5 costituisce un netto passo in avanti rispetto al suo predecessore, principalmente perché consente di giocare in 1080p e a 60 fps. Ma tutto è stato migliorato, con una riproduzione dei veicoli incredibilmente ben fatta e circuiti del tutto speculari rispetto alle controparti originali. Molto interessante anche l'effetto di riflessione delle mani e della parte alta del volante sul parabrezza. Anche per questo Turn 10 non ha avuto il tempo di inserire più contenuti: proprio perché ha dovuto riprodurre nuovamente alcuni circuiti in Laser Scan in modo da farli corrispondere al resto degli elementi dal punto di vista della qualità grafica.

L'unico vero difetto della grafica di Forza 5 riguarda l'eccessiva presenza di aliasing, che si può notare soprattutto sulle grandi distanze, quando i bordi di alcuni oggetti lontani dal punto di osservazione non sono sufficientemente rifiniti da essere completamente distinti rispetto a ciò che si trova vicino.

Dal punto di vista della simulazione, invece, credo che ben pochi possano rimanere delusi, perché Forza, come da tradizione della serie, è strutturato intorno a una base numerica notevole, che consente di avere una fisica all'avanguardia. Probabilmente paga qualcosa rispetto a un titolo come Assetto Corsa, con il quale sembra di giocare a qualcosa di diverso per ogni auto messa a disposizione, con differenze nel comportamento dell'auto ancora più marcate rispetto a quelle di Forza tra guida a basse velocità e guida ad alte velocità. Inoltre, Forza 5 va giocato con il gamepad a meno di sostenere una spesa importante.

E proprio questo è il difetto più grave per il nuovo titolo Turn 10, ovvero la richiesta che viene fatta ai giocatori in termini di esborso monetario. Bisogna comprare una Xbox One, € 499, il gioco, €59, e il volante, € 399. E, certamente, non è poco. Ne vale la pena? Solo ognuno di voi può giudicare in base alla propria sensibilità personale. Quel che posso dire io è che Forza 5 è un'esperienza incredibilmente coinvolgente, perché ti permette di toccare con mano le differenze meccaniche e prestazionali delle vetture che hai sempre sognato di guidare, che nasconde alla base una dedizione da parte di chi tutto questo lo ha creato che ha del commovente.

  • Articoli Correlati
  • Perché la next-gen è veramente next-gen Perché la next-gen è veramente next-gen Dopo un "faticosissimo" weekend di gaming, devo dire che alcune caratteristiche di Xbox One mi hanno convinto pienamente, perché introducono delle innovazioni nell'interfacciamento e nel modo di fruire i contenuti multimediali. Cerco di spiegare meglio in questo editoriale.
  • Recensione Xbox One: ecco com'è in Italia al lancio Recensione Xbox One: ecco com'è in Italia al lancio All'Innovation Campus di Microsoft Italia a Peschiera Borromeo abbiamo avuto modo di provare estensivamente la console next-gen che raggiunge i negozi nella giornata di oggi. Ecco le nostre prime considerazioni, corredate da foto e video, in attesa di prove ancora più approfondite. All'interno anche la videorecensione.
  • Forza 5 e i giochi del lancio di Xbox One: la next-gen è qui! Forza 5 e i giochi del lancio di Xbox One: la next-gen è qui! Microsoft ci ha invitato a un evento a Monaco di Baviera, in cui è stato possibile provare in maniera approfondita alcuni dei titoli del lancio di Xbox One, Forza Motorsport 5 su tutti. Ecco le nostre prime impressioni sull'hardware, il gamepad, Kinect, la dashboard e, appunto, i giochi, della nuova console Microsoft, a 10 giorni dall'arrivo nei negozi.
20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Gundam197329 Novembre 2013, 17:30 #1

Circuiti

Dico....dov'è il mugello? Dov'è il Ring(quello vero)?

E' uno scandalo!
robertino7529 Novembre 2013, 18:41 #2
a parte che non capisco perchè non mi sia permesso di usare il volante MS della xbox360 per giocare a FM5...ma poi 400€ per un volante della thrustmaster senza frizione e senza cambio, quando a poco più di 270€ si potrebbe avere il g27 della Logitech?ma stiamo scherzando?
BrunelloXU29 Novembre 2013, 18:42 #3
Originariamente inviato da: Gundam1973
Dico....dov'è il mugello? Dov'è il Ring(quello vero)?

E' uno scandalo!


DLC, semplicemente DLC come se già non fosse abbastanza costoso... Oggi ho provato la Xbone alla saturn, che dire, mica male, se però ci aggiungiamo 40€/anno per l'online tutti i vari dlc, anche il cavo di alimentazione per i controller si paga a parte (roba che a loro costerà CENTESIMI).

Peccato, perché Forza merita veramente, però i prezzi sono fuori di testa!
Kaiser7629 Novembre 2013, 21:14 #4
Parliamo delle Porsche assenti in Forza 4 e Horizon con possibilità di averli come DLC ma stiamo scherzando !!!! Io non so spiegarmi questa scelta assurda!
Acid Queen29 Novembre 2013, 22:04 #5
Redazione, qual è il vostro drivatar? voglio sapere chi devo insultare in gara, ci sono alcuni drivatar particolarmente cattivi, sospetto che uno sia il vostro
hexaae30 Novembre 2013, 00:10 #6
Durante l'esperienza di guida si ha la sensazione di sfidare effettivamente dei giocatori pseudo-umani? La risposta è ancora una volta si. Ad esempio, mi è capitato che nel corso del lungo rettilineo di Mount Panorama dopo lo scollinamento una vettura mi superasse ad alta velocità per poi aver difficoltà nella successiva semi-curva verso destra. Un comportamento innaturale per un pilota IA, anche perché la curva veniva affrontata a mo' di rally: perlomeno, imprevedibile!

In realtà si trattava di un Drivatar di uno degli amici che ho aggiunto al mio profilo Xbox.


Ma ci vuole coraggio o stupidità a scrivere cose del genere...
Cicciuzzone30 Novembre 2013, 12:25 #7
Finalmente un titolo 1080p a 60fps. Prevedo lo standar per il futuro
fukka7530 Novembre 2013, 18:37 #8
ma la storia del downgrade della grafica rispetto ai video di gameplay mostrati all'ultimo E3 si è rivelata una bufala o è stata confermata?
slide196501 Dicembre 2013, 01:21 #9
Originariamente inviato da: fukka75
ma la storia del downgrade della grafica rispetto ai video di gameplay mostrati all'ultimo E3 si è rivelata una bufala o è stata confermata?

una bufala, guarda qui che grafica:
Link ad immagine (click per visualizzarla)

rokis01 Dicembre 2013, 06:27 #10
Originariamente inviato da: hexaae
Ma ci vuole coraggio o stupidità a scrivere cose del genere...

Perchè?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^