Lego Marvel Super Heroes: another 'brick' in the wall

Lego Marvel Super Heroes: another 'brick' in the wall

La serie di TT Games dedicata ai famosi mattoncini accoglie adesso gli eroi Marvel. Lego Marvel Super Heroes è uscito nel fine settimana, e Alessandro lo ha sviscerato nei minimi particolari. Sulla base consolidata tipica della serie, il nuovo titolo presenta aree di gioco free roaming e dà risalto ai popolari eroi dell'universo Marvel.

di Alessandro Oteri pubblicato il nel canale Videogames
 

Introduzione

Ok, forse scomodare i mitici Pink Floyd può sembrare esagerato, ma Lego è di certo un idolo che nella storia ludica ha un ruolo non meno importante di quello che ha la rock band britannica nella musica. Sono davvero pochi i bambini dell’ultimo secolo che almeno una volta nella loro vita non si siano trovati in mano un mattoncino danese. Un pezzo di storia e di costume insomma.

Se poi con i Lego prendono “vita” altri pezzi di storia come i personaggi di “Star Wars”, “Batman” e il “Signore degli Anelli” il livello di eccitamento di noi “nerd” sale alle stelle. Soprattutto se con questi ingredienti viene creata una longeva saga di videogames.

Tutto nasce quando per la prima volta la TT Games crea e lancia il suo primo videogame di successo basato sul mondo dei Lego dedicato a “Guerre Stellari”. Sono passati ormai diversi anni e di titoli “Lego philosophy” ne sono stati prodotti e lanciati molti. Come facilmente immaginabile quello che accomuna tutti questi giochi è il fatto che il mondo dove si gioca è totalmente fatto di mattoncini di plastica dura “Made in Denmark”.

Ma non è solo questo l’elemento portante della saga. I giochi sono tra loro tutti molto (forse troppo a detti di alcuni) simili. Gameplay, Dinamiche di gioco, HUD, portano avanti uno stile comune. Ci muoviamo in un mondo abbastanza ristretto e dovremo risolvere vari rompicapo per superare i livelli. Tutto questo ambientato in mondi ben curati e di grande caratura grafica, che ripropongono alcuni tra i più grandi eroi per ogni appassionato di fumetti e sci-fi che si rispetti.

La ripetitività della saga però, forse grazie alla saggezza degli sviluppatori, non ha mai rappresentato come un grosso limite alla serie. I veri appassionati, a cui sono dedicati questi giochi, amano il fatto di sapere cosa li aspetterà, soprattutto perché la base di partenza è di ottima fattura e il divertimento è assicurato.

Anche dal punto di vista tecnico non si potrebbe chiedere poi troppo alla TT Games. Vista la serrata tempistica con cui vengono lanciati questi titoli sarebbe impossibile fare a meno di riciclare dinamiche, motori e asset.

Tutte queste considerazioni quindi fanno da teatro al lancio dell’ultimo nato di casa TT Games: “LEGO Marvel Super Heroes”. Come i suoi fratelli più grandi, questo gioco è disponibile su quasi tutte le piattaforme possibili ed immaginabili. Ovviamente, a seconda della versione, alcuni elementi saranno differenti o addirittura alcuni contenuti saranno completamente rivisti.

Il filo conduttore sarà comunque sempre quello del divertimento a 360 gradi, immersi in una dimensione “quadrettosa” fatta di blocchetti di plastica. In redazione abbiamo avuto l’occasione di provare la versione per Play Station 3 di questo gioco e di seguito vi racconteremo come è andata.

 
^