Call of Duty Ghosts: tutto il grigiore di Infinity Ward

Call of Duty Ghosts: tutto il grigiore di Infinity Ward

Nonostante le ottime vendite, il nuovo capitolo di Call of Duty delude le aspettative. Infinity Ward non è più la software house che era una volta, visto che molti veterani l'hanno abbandonata, e Ghosts palesa infatti diversi limiti in termini di creatività e di genialità. Ma vediamo con calma tutti i punti di forza e di debolezza del nuovo Cod.

di Stefano Carnevali pubblicato il nel canale Videogames
Call of Duty
 

Conclusioni

Non sono rimasto positivamente impressionato da COD: Ghosts. Il nuovo prodotto di Infinity Ward, infatti, nonostante qualche timido tentativo, non si discosta quasi mai dagli ormai troppo rigorosi binari che la serie sta seguendo. Questo potrà andare bene per i fan sfegatati (che continuano a riempire le tasche di Activision), ma, in realtà, non basta più.

A ridosso della next-gen era decisamente lecito aspettarsi qualcosa di maggiormente innovativo che, senza rivoluzioni esagerate, rendesse questo capitolo della saga una pietra miliare.

In realtà non è così: le aggiunte di Infinity Ward sono timide, circoscritte (nei tempi e negli effetti) e tutt’altro che incisive. Per quanto alcune di loro siano decisamente interessanti.

Il setting, la caratterizzazione dei personaggi e la trama sono particolarmente deludenti: scontati e poco credibili, infatti, non consentono mai di entrare in empatia con i personaggi che incontreremo o controlleremo. Buono, invece, come poche altre volte nella saga, il feeling ‘distruttivo’ restituito dalle armi.

A livello di multiplayer, di nuovo, ci troviamo costretti in ambiti che sanno ampiamente di già visto. Extinction è una (per quanto gustosa) rispolverata del sistema nazi-zombie ben conosciuto da tutti, Squads va testato sul lungo termine e Clan Wars sembra una gratificazione del fan sperticato di COD. Le altre novità fanno solo da contorno; per il resto avremo sempre il classico stile di guerra irrealistico, frenetico e poco propenso alla co-op di squadra. Perfetto come passatempo, poco gratificante in profondità. E soprattutto, sempre troppo simile a sé stesso. Un COD addicted compri a scatola chiusa (ma lo avrà già fatto). Tutti gli altri valutino con attenzione.

  • Articoli Correlati
  • Gli effetti speciali di Call of Duty Ghosts Gli effetti speciali di Call of Duty Ghosts Al GamesWeek che si è svolto la scorsa settimana a Milano abbiamo intervistato Alessandro Nardini, supervisore degli effetti visuali presso Infinity Ward. È stata una chiacchierata molto interessante, e non solo perché abbiamo ricostruito la storia di un professionista italiano che ha lavorato prima per Hollywood e adesso nel mondo dei videogiochi, ma soprattutto perché fa capire quanto sviluppare un videogioco sia diventato simile a produrre un film.
8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
maxanet15 Novembre 2013, 18:17 #1
Eh già la parola "grigiore" è perfetta per questo gioco ormai inutile e vecchio. E' che è impossibile non criticarlo...perchè ci rosiko troppo a vedere un gioco, con tutti i difetti che anche i sassi conoscono, comprato da milioni di persone.
Ebbene si...rosiko, ma è un mio problema...forse lo psicologo mi potrà aiutare. Mah
tony8916 Novembre 2013, 10:03 #2
è inutile che evidenziate solo ora i problemi che ha cod, dopo cod4 i difetti sono stati sempre questi ma non si sa come mai la stampa ha osannato sempre questo titolo facendo finta di nulla

Chissa che è successo a questo giro, non lo sapremo mai.
Una cosa però che ho notato che questo "chiudiamo un occhio" ora viene fatto sui titoli EA battlefield in primis forse ea ora paga di piu di activision?
3.2 ghz16 Novembre 2013, 10:48 #3
EA/infinity ward e Dice da 5 anni ringraziano Larry Tesler...
Come anche i vari video comparsi circa il finale del gioco di cod ghosts

Va bene la crisi, ma stiamo al limite del trita e ritrita.
gildo8816 Novembre 2013, 10:52 #4
La questione è semplice. Negli anni passati, nella "old" gen, i siti "specializzati", soprasiedevano su tutte le gravi ed evidenti mancanze di questo titolo (non so questo a cosa era dovuto, se era mancanza di obiettività di massa, follia di massa o semplicemente volontà di dare forza ad un gioco che assicurava molte vendite). Questo assieme alla folta schiera di fan, ha portato Activision/infinity ward ad adagiarsi sugli allori riproponendo ogni anno lo stesso gioco. Se devo essere sincero, per quanto si discostino anche loro poco dalla solita formula, per lo meno Treyarch ha tentato di variarla un pochino. Io ho provato Bo2 nel singolo e posso dire che per lo meno hanno avuto il coraggio di cambiare qualcosa (secondo me se osavano di più ed avevano il coraggio di fare una campagna un pò più longeva del solito, poteva uscire qualcosa anche di più apprezzabile). Bo2 rimane comunque un titolo mediocre, ma si deve dare atto a Treyarch di averci provato per lo meno.
Ad ogni modo il problema è che questa formula sta iniziando a stancare anche i siti "specializzati" (i voti di quasi tutti i siti sono calati, in certi casi anche di molto), sopratutto ora che siamo alle porte di quella che chiamano "next-gen" (io l'avrei chiamata half-next-gen per correttezza).
A questo punto potranno succedere 2 cose:

- Activision/Infinity ward/Treyarch si danno una svegliata e cambiano completamente il brand. Parlo di cambiamenti che vanno dal motore grafico inaccettabile, al gameplay vero e proprio, passando anche per l'ambientazione (basta guerra moderna o in un futuro prossimo). Se fossi in Activision metterei in pausa il brand e metterei i due studio principali che se ne occupano al lavoro insieme sul futuro capitolo, ad una affiderei la componente single player ed all'altra il multiplayer. Come nuovo motore si potrebbe scegliere di sfruttarne uno nuovo (c'è l'unreal engine 4 che non aspetta altro che essere sfruttato) o adottare una soluzione proprietaria (che però toglierebbe molto più tempo). I fondi, visto i record di vendite macinati ogni anno nella scorsa generazione, non mancano per attuare entrambe le soluzioni.

- Activision/Infinity ward/Treyarch, decidono di continuare con il brand senza variarlo, come sempre del resto, questo può portare solo all'abbassamento continuo dei voti della stampa "specializzata" (che spero che in questo caso abbia almeno il buon senso di dare il giusto voto per qualcosa che è sempre la stessa da anni e che ha dei difetti ormai inaccettabili). Questo abbassamento porterà una buona fetta di utenti, la cosidetta "massa caprona", che compra un gioco solo se il suo sito preferito gli ha affibbiato un voto al di sopra dell'otto (già con 8 in certi siti si storce il naso), a non comprare il gioco, visto che "l'evidenza" ora parla chiaro. A questo aggiungiamoci ovviamente, gli insoddisfatti "non caproni", cioè quegli utenti che hanno capito da un pezzo l'andazzo ed hanno abbandonato il brand. A questo punto rimarranno solo i fedelissimi fan affezionati al brand ed a quella formula, perchè anche i nuovi possibili utenti saranno scoraggiati all'acquisto dai tanti voti bassi ricevuti. Questo potrebbe segnare il definitivo declino del brand. Ovviamente tutto questo passa dalle mani sia di Activision (che deve essere cosi di coccio, da non cambiare il brand) e dai siti specializzati (che devono essere cosi di coccio da non cambiare le recensioni).

Ad ogni modo per come è adesso, questo brand e questo titolo sono inaccettabili.

Ps concordo con tony89, i siti specializzati ora premiano bf, chiudendo spesso e volentieri un'occhio, anzi in alcuni casi anche tutti e 2.
ThePonz16 Novembre 2013, 11:13 #5
@tony89
stavo pensando la stessa cosa.. mi sa tanto che a sto giro activision è stata parecchio braccina (oppure EA ha sganciato parecchio)
Red Baron 8016 Novembre 2013, 18:38 #6
Grazie a queste rece mi sono risparmiato un bel po di soldi.
Cmq anche BF4 non credere non abbia problemi. Ultimamente non funziona nulla e sembra che davvero ci si siano messi tutti d'impegno a creare spazzatura.
Krusty9317 Novembre 2013, 16:31 #7
Originariamente inviato da: 3.2 ghz
EA/infinity ward e Dice da 5 anni ringraziano Larry Tesler...
Come anche i vari video comparsi circa il finale del gioco di cod ghosts

Va bene la crisi, ma stiamo al limite del trita e ritrita.


Non ci voglio credere, non pensavo potessero cadere cosi in basso.

Dall'hardcore dei primi Cod a queste schifezze.

Cod, Cod2 e Cod4
lightheroine17 Novembre 2013, 17:52 #8
Il vero problema è tutto il pubblico che continua a comprare cod.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^