Assetto Corsa rilasciato su Steam Early Access: prime impressioni di guida e video

Assetto Corsa rilasciato su Steam Early Access: prime impressioni di guida e video

Abbiamo provato in via preliminare il nuovo titolo di Kunos Simulazioni, che è adesso disponibile su Steam Accesso Anticipato. Le prime impressioni si suddividono in tre emozioni diverse, in ordine cronologico nelle varie fasi della prova: delusione, interesse, esaltazione.

di Nino Grasso pubblicato il nel canale Videogames
SteamKunos Simulazioni
 

Interesse, Tatuus FA01

A questo punto decido di abbandonare la Ferrari 458 Italia con un sentimento abbastanza negativo sul gioco e con il forte sentore di aver atteso tutti questi mesi invano, ma non mi do per vinto. Tornato nel menu principale scelgo la Formula Abarth, una monoposto firmata Tatuus e realizzata in collaborazione con Fiat Powertrain, pensando che i ragazzi di Kunos abbiano avuto la possibilità di provarla con più attenzione e dal vivo. Come circuito scelgo Magione, che ho letteralmente divorato con la Tech Preview e di cui conosco ormai ogni dosso.

L'auto non arriva nemmeno a 200CV, ma complessivamente il peso finale è di soli 455kg. I due elementi dovrebbero garantire un comportamento su strada estremamente diverso rispetto a quello di una macchina da oltre 1500kg con 570CV ripartiti esclusivamente sull'asse posteriore. Il primo approccio con la Tatuus è semplicemente incredibile: sembra quasi impossibile che in un solo titolo siano state rappresentate due vetture così diverse, mentre, al tempo stesso, lo stile di guida risulta così enormemente vario fra di loro.

La Tatuus è una scheggia nei cambi di direzione e permette delle manovre fulminee rispetto alla "pachidermica" Ferrari da oltre 15 quintali. La frenata è possibile in spazi estremamente ridotti rispetto alla vettura del Cavallino Rampante e permette manovre che con auto omologate si sarebbero risolte in un testacoda irreparabile. Ma fra una vettura e l'altra in Assetto Corsa cambia praticamente tutto!

La monoposto reagisce ai cordoli in maniera estremamente diversa rispetto alla 458 Italia. Non diventa semplicemente più nervosa o incline al sovrasterzo, se preso in ingresso, ma "si sente" che ci troviamo di fronte ad un'auto più piccola che fa letteralmente fatica ad affrontare lo stesso cordolo. È semplicemente una sensazione che non avevo mai provato in un videogioco, se non in parte su iRacing, ma qui siamo su un altro livello.

È nervosa la Formula Abarth e scivola sui grossi cordoli di Imola, ma affronta con disinvoltura quelli di Magione. Se si è troppo allegri a prendere le curve e si "tagliano" le parti in cui sono presenti cordoli od ostacoli più alti è incredibilmente facile danneggiare il fondo piatto o le sospensioni rigide della monoposto, situazione che pregiudicherà le prestazioni sul giro. Nella Early Access non sono presenti danni di tipo visivo su nessuna automobile presente.

In via predefinita il sistema di gioco imposta le configurazioni del volante in base alla vettura scelta, caratteristica ad esempio assente in molte altre simulazioni. In questo modo, scegliendo di abilitare il cambio ad H, questo sarà disponibile solo nelle vetture che ne fanno uso. Inoltre la sensibilità del volante e l'angolo di sterzata saranno diversi sulla 458 Italia, sull'Elise e sulla Tatuus o su un'auto da competizione come la BMW M3 GT2.

Le sensazioni lasciate dalla Tatuus sono estremamente positive, ma prima di esaltarmi ho bisogno di provare un'altra vettura per ottenere quella che sarà una conferma, ed oltre, della bontà del sistema di guida di Assetto Corsa.

 
^