Forza 5 e i giochi del lancio di Xbox One: la next-gen è qui!

Forza 5 e i giochi del lancio di Xbox One: la next-gen è qui!

Microsoft ci ha invitato a un evento a Monaco di Baviera, in cui è stato possibile provare in maniera approfondita alcuni dei titoli del lancio di Xbox One, Forza Motorsport 5 su tutti. Ecco le nostre prime impressioni sull'hardware, il gamepad, Kinect, la dashboard e, appunto, i giochi, della nuova console Microsoft, a 10 giorni dall'arrivo nei negozi.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
MicrosoftXbox
 

Dead Rising 3

Dopo Forza, Dead Rising 3 è un altro gioco molto promettente per il lancio di Xbox One. Anche questo è studiato per sfruttare adeguatamente la capacità di elaborazione della console, e meraviglia principalmente per la presenza di tantissimi zombi contemporaneamente su schermo e per il livello di libertà che viene concesso al giocatore, visto che può visitare come vuole il grande mondo di gioco di tipo open world allestito da Capcom Vancouver.

La prima cosa che si nota rispetto al passato è che il tutto è leggermente meno goliardico rispetto alla tradizione della serie, e più realistico, oltre che più dark. C'è un'atmosfera survival horror più opprimente rispetto a Dead Rising 2, dove tutto era un pretesto per uccidere gli zombi nelle maniere più creative. Detto questo, l'aspetto che abbiamo appena citato non svanisce, anzi Dead Rising 3 sarà folle, andrenalinico e sorprendente come i precedenti due capitoli.

Al GamesCom e all'E3 ha deluso dal punto di vista del frame rate, visto che in quelle circostanze non superava i 15 fps. La build definitiva è invece nettamente più stabile, con Capcom Vancouver che è finalmente riuscita a sfruttare al limite l'hardware di Xbox One senza perdere in frame rate. Detto questo, bisogna dire che in Dead Rising 3 succedono cose realmente sensazionali, come ad esempio lo è entrare a velocità con un'auto sportiva dentro un ristorante e rovesciare qualsiasi cosa si incontri, come sedie, tavolini, zombi, oggetti e chi più ne ha più ne metta. Anche un PC potente, in casi come questi, in cui si fa approfodito ricorso alla fisica dinamica, può lasciare per strada qualche frame, e infatti è quello che succede anche in Dead Rising 3. Nella maggior parte dei casi, però, con questa build finale il frame rate rimane ancorato sui 30fps.

Dead Rising 3 ha un protagonista differente rispetto ai precedenti episodi, ovvero Nick Ramos. Le vicende del gioco sono contestualizzate dieci anni dopo gli eventi capitati a Fortune City in Dead Rising 2. Ramos è un giovane meccanico che cerca di sopravvivere a un'enorme invasione degli zombi nella città fittizia di Los Perdidos, vagamente ispirata da Los Angeles. Deve ritrovare gli altri sopravvissuti e collaborare con loro per trovare un modo per fuggire da Los Perdidos prima che un attacco militare spazzi via ciò che resta della città.

Ma gli zombi saranno molti di più rispetto a quanto ci hanno abituato i precedenti Dead Rising. Il nuovo motore grafico, infatti, riesce a gestire masse di centinaia di zombi per singola schermata, il tutto all'interno di un grosso mondo di gioco formato da quattro grossi distretti liberamente esplorabili.

I guardaroba saranno distribuiti in giro per la città, in modo che il giocatore possa quasi sempre andare a verificare quali oggetti ha già sbloccato e cambiare frequentemente la tenuta da battaglia di Nick. Dal guardaroba sarà possibile anche configurare il loadout, in modo che il giocatore possa sempre ritrovarsi con le armi più potenti.

Il giocatore potrà anche creare delle armi da zero, combinando dei pezzi che si trovano nei livelli di gioco. Con un pezzo di legno e dei chiodi, ad esempio, potrà creare una mazza chiodata. Ma, come da tradizione per Dead Rising, si avrà a che fare con le armi più buffe e improbabili, ma non per questo poco efficaci contro gli zombi, anzi. E il discorso si ripete anche con i veicoli, visto che Nick sarà in grado di combinare veicoli già esistenti per creare qualcosa di veramente folle e mostruoso. Ad esempio avvicinare un'auto a una ruspa consentirà di ottenere un mezzo blindato devastante.

Sarà possibile affrontare Dead Rising 3 anche in co-op, visto che un amico potrà unirsi in qualsiasi momento alla nostra partita. Dead Rising 3 sarà un buon titolo di lancio per Xbox One e sicuramente è interessante in termini di novità e di potenziamento al mondo di gioco.

 
^