Battlefield 4: grafica e multiplayer hardcore ai vertici

Battlefield 4: grafica e multiplayer hardcore ai vertici

Con l'aiuto dell'hardcore gamer Gioacchino, membro del clan Regia Armata, abbiamo sviscerato Battlefield 4, sia per quanto concerne il nuovo motore grafico che per gli equilibri di gioco della parte multiplayer che, come sempre quando si parla di Battlefield, è quella cruciale. Trovate anche il videoarticolo, costruito su immagini catturate dalla versione PC, e una gallery di screenshot, prelevati sempre dalla versione PC con dettaglio grafico impostato sui massimi livelli qualitativi.

di Rosario Grasso, Gioacchino Visciola pubblicato il nel canale Videogames
Battlefield
 

Conclusioni

Battlefield 4 non è un gioco innovativo come il suo predecessore, anzi è fortemente basato sulla tecnologia allestita da DICE per Battlefield 3. A testimonianza di quanto stiamo dicendo, sia il fatto che gli elementi che colpiscono maggiormente del nuovo titolo DICE non riguardano tanto le meccaniche di gioco di base, quanto gli aspetti accessori, come le mappe, ancora una volta sapientemente realizzate dallo sviluppatore svedese. E dieci nuove mappe foraggiano sin da subito la longevità, visto che i giocatori avranno bisogno di tempo per padroneggiarle.

La campagna single player presenta qualche lieve miglioramento rispetto al passato. L'intelligenza artificiale è migliore e la narrazione un po' più coinvolgente ma, come al solito, si tratta di seguire un lungo corridoio, con scarsa o nessuna libertà per il giocatore. Purtroppo DICE non introduce degli spunti sul piano tattico che potrebbero rendere più variegato e avvincente il tutto. Detto questo, si tratta di un'interessante demo tecnologica, con una spettacolarità senza pari ed effetti speciali che lasciano letteralmente a bocca aperta.

La grafica, se possibile, è ancora più impressionante rispetto a quella del gioco precedente. Colpisce per dettaglio, per eventi di distruzione su grandi dimensioni e per la continua presenza di effetti di fumo colorato. Quanto all'audio, non solo sono stati riprodotti realisticamente i suoni che si hanno su un campo di battaglia, ma viene offerto anche un ottimo sistema direzionale, mentre ogni arma presente nello scenario produce un suono differente rispetto a quello delle altre armi. Battlefield 4 è incredibilmente spettacolare in questi due aspetti, con una campagna single player che è un adrenalinico susseguirsi di effetti speciali anche se non risulta ancora propriamente coinvolgente come altri titoli che si concentrano espressamente su questa modalità.

Il multiplayer, invece, si basa su quanto fatto per il gioco precedente. Due le novità più evidenti, ovvero la nuova gestione dei liquidi e Levolution, feature che consente al motore grafico di modificare quasi interamente le mappe dopo che avvengono specifici eventi. Per il resto è il solito multiplayer già visto in Battlefield 3, con pregi e difetti più o meno invariati rispetto alla precedente edizione. E tra i difetti bisogna ancora considerare qualche problema di stabilità del client di gioco e al netcode.

La questione della fedeltà tra quello che accade sul server di gioco e ciò che invece si verifica nei client dei vari giocatori è molto dibattuta sulla rete, e per il momento Call of Duty da questo punto di vista supera Battlefield, per quanto nessuno dei due titoli risolva completamente il problema. La hit detection in Cod è server-side, mentre in Battlefield è client-side. L'impostazione DICE agevola coloro che giocano con ping alti, ma allarga la forbice della fedeltà: insomma, molto spesso quello che si vede a schermo non corrisponde con ciò che percepisce il server.

Bisogna però considerare che DICE ha preso questa decisione perché i match di Battlefield sono nettamente più complessi rispetto a quelli di Cod in termini di quantità di cose che capitano nelle sessioni di gioco. In un campo di battaglia nel titolo DICE si trovano in giro tantissimi proiettili, ci sono 64 soldati, veicoli e fisica calcolata con grande precisione, con modifiche che hanno un impatto sulla mappa. Su Cod non c'è niente di tutto ciò a questa intensità, e questo evidentemente consente di avere una gestione più proficua della hit detection.

Inoltre, bisogna aggiungere che le grandi distanze e la complessità delle mappe rendono Battlefield molto più strategico rispetto al suo "rivale", riproponendo quell'ibrido tra arcade e simulazione a cui abbiamo fatto riferimento nel corso dell'articolo. Battlefield 4, come il suo predecessore, è quindi una sorta di incrocio tra lo stesso Cod e Arma e, per chi vuole un'esperienza più profonda sul piano tattico, è nettamente preferibile a Cod. Detto questo, nonostante qualche morte dovuta alla presenza sui server di tanti giocatori esperti, Battlefield 4 resta ampiamente godibile anche per il giocatore più occasionale, soprattutto con le nuove modalità "for fun" come Dominion.

In definitiva, anche se molti fan di Battlefield avrebbero preferito un aggiornamento di Battlefield 3 piuttosto che un capitolo completamente nuovo, e l'effetto novità risulta compromesso rispetto a quello del precedente shooter DICE, Battlefield 4 rimane una delle migliori esperienze di gioco multiplayer oggi disponibili, perché coniuga sapientemente elevati ritmi di gioco e parte tattica. Per il giocatore più smaliziato, risulta evidente che questo gioco è stato creato da chi ama e conosce il multiplayer per un videogioco, e che riesce a infondere tutta la sua esperienza in ogni titolo che produce.

Però, per i limiti di cui abbiamo parlato e per le poche novità reali rispetto al passato, riduciamo il globale di mezza stellina rispetto al voto che avevamo dato a Battlefield 3. E, per come funziona il nostro sistema di valutazione, non è poco.

  • Articoli Correlati
  • Guida Battlefield 3: quello che Dice non dice Guida Battlefield 3: quello che Dice non dice Ospitiamo un articolo di Gioacchino Visciola, conosciuto in-game come ThyJustice, Leader Team Carro del Clan Regia Armata, a cui abbiamo chiesto di redigere una guida per il gioco avanzato di Battlefield 3, utilizzando il gergo dei giocatori più impegnati.
  • Battlefield 3: chi ha detto che la grafica non conta? Battlefield 3: chi ha detto che la grafica non conta? Recensione della versione PC di Battlefield 3. Analizziamo le caratteristiche di gameplay e le tecniche supportate dal motore grafico. L'articolo include una gallery di screenshot catturate sempre dalla versione PC con qualità della grafica impostata a Ultra e il videoarticolo con immagini tratte da tutte le mappe di gioco multiplayer.
41 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dtreert08 Novembre 2013, 16:41 #1
mi sa che il 4 me lo salto
roccia123408 Novembre 2013, 16:42 #2
Consiglio: togliete quel ridicolo wordfilter che perfino il MOIGE o qualche forum di cattolici riterrebbe esagerato.

Filtrare parole come h.ardcore o s.eno è assurdo.

S.eno è anche una funzione trigonometrica, o si utilizza senza alcuna accezione sessuale "in s.eno a...".
H.ardcore non indica solo roba a luci rosse .
eirulan08 Novembre 2013, 16:55 #3

IL SINGLE PLAYER E' BELLO E LA IA DI NEMICI E ALLEATI E' BUONA !


Dissento ampiamente sul voto alla IA del single player (2 stelle ??), originalità e narrazione.

Francamente a me il single player mi è parso ottimo,essenzialmente un FPS con comando tattico "ingaggia" e visore tattico alla Crysis 3.
La strada intrapresa dai DICE è buona, speriamo aggiungano altre opzioni tattiche/comandi in futuro e magari schermaglie con i BOT come era in BF2.
Il valore dell'intelligenza artificiale a livello difficile è notevole (Se penso a titoli quali GRAW, ArmA, Brothers in Arms, Battefield 2).
In essenza diverse sezioni del single player sono rigiocabili più volte e mi ricordano le schermaglie di BF2.
Quindi francamente le due stelle mi sembrano messe alla IA soltanto per non dare come voto 5/5 al gioco...

per quanto riguarda originalità e narrazione, sinceramente a me sembra tutto ben fatto: la storia è solo una "scusa" per ingaggiare i vari scontri, nulla di più. Quindi direi che i DICE hanno fatto buon lavoro.
eirulan08 Novembre 2013, 17:01 #4

MI SONO UN PO' STUFATO...


di tutte le recensioni che continuano a dire che la IA di nemici e alleati può essere meglio, la storia è così invece che cosà, ma basta........andando avanti così, senza incoraggiare i programmatori cercando i lati positivi, sempre meno faranno single player o non programmeranno i BOT per le schermaglie.
A questo punto appena i server si spopolano (entro 1-2 anni) tante mappe rimangono solo "cattedrali nel deserto" , vuote!
Penso a BF3 Armored Shield, in modalità Rush, o altre mappe quali Caspian Border (non sempre ci sono players).Le ho trovate spesso vuote in modalità rush, che a me piace.
Se si potessero fare schermaglie con AI bot, si potrebbero apprezzare meglio, con più calma, anche in momenti in cui i server sono vuoti...

Cio' detto, so che appartengo a una nicchia che rappresenta il 10% ( o meno) dei giocatori totali della serie battlefield, ma così mi piaceva esporre un parere !
MEPIS208 Novembre 2013, 17:25 #5
Il gioco è bello nel multi, forse lo compro, ma vedo che come per BF3 nel multi di BF4 ci sono un sacco cheaters.
dobermann7708 Novembre 2013, 17:28 #6
Sono il solo al mondo che preferisce la grafica di COD?

LOL

BF3 ha grafica superiore, se si fanno delle foto, rispetto allo scorso COD.
Ma COD l'ho sempre visto muovere molta piu' roba sullo schermo...
calcolatorez3z2z108 Novembre 2013, 17:28 #7
Troppo realismo (in questo caso non ci sta).Gioco troppo violento.Questo gioco non va bene.Giochi che alla fine simulano possibili scenari, insensati per la logica odierna, e per gli altri popoli e culture,... se non che per giustificare tutta quella violenza.Non dovrebbe essere ammesso un gioco del genere.Si possono accettare tante cose ma non la violenza tra umani. L'eccezione potrebbe,in qualche modo, solo nei giochi che ricalcano gli eventi storici.Ci sarebbe tanto da divertirsi se solo usassero un po il cervello.
Questi giochi non fanno bene alla società.
Littlesnitch08 Novembre 2013, 17:30 #8
Certo che il titolo dell'articolo censurato è proprio un epic fail

Anch'io salto a questo giro. Poi con tutti quei problemi di netcoding e i bimbominkia cheaters è una tragedia!
gildo8808 Novembre 2013, 17:33 #9
Multiplayer h.ardcore? Hahahahahahha, ma non fatemi ridere

Ma poi nei pro: "Le 10 nuove mappe richiederanno del tempo per essere adeguatamente"

Ammesso che sia un pro è normale che la frase non abbia conclusione e senso compiuto?

Ps censurare h.ardcore in tutti i contesti, mi sembra un pò eccessivo
Azib08 Novembre 2013, 17:38 #10
Bisogna saper scegliere server seri con admin seri, e possibilmente ********... Io ancora non ho incotrato cittoni che non vengano espulsi nel giro di 30 secondi.... Però è vero che ci sono anche dei server dove i cheater vanno di moda purtroppo...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^