Madden NFL 25: un quarto di secolo celebrato degnamente

Madden NFL 25: un quarto di secolo celebrato degnamente

Considerando il football così ‘centrale’, negli equilibri dell’entertainment Usa, va da sé rilevare l’indubbia rilevanza della saga di Madden. Il simulatore dedicato alla palla ovale di Ea, infatti, è sempre tra i giochi più diffusi, amati e criticati dell’intero panorama videoludico americano.

di Stefano Carnevali pubblicato il nel canale Videogames
 

Conclusioni

Come per ‘miei’ Miami Dolphins, anche per Madden questa stagione deve essere quella della resurrezione. E se i Phins – Intristiti da 4 KO consecutivi, dopo un’ottima partenza ma ‘risorti’ ad Halloween, con la drammatica vittoria contro i Bengals – stanno rischiando l’ennesimo harakiri per via dello scandalo di spogliatoio scoppiato in queste ore (Richie Icognito avrebbe vessato – con insulti e scherzi molto pesanti - il compagno Jonathan Martin sino a farlo crollare e facendolo fuggire dalla training facility), non così si può dire di Madden capitolo 25.

Il gioco è solido e veramente innovativo. Soprattutto per quanto riguarda i controlli in fase offensiva, in particolar modo per le corse e i giochi d’opzione. L’utente, oggi, è in grado di controllare bene ogni fase e prodursi in azioni spettacolari ed efficaci che, solo qualche mese fa, non sarebbero state nemmeno ipotizzabili.

Buone cose sono state fatte anche dal punto difensivo, laddove impera la grande e rinnovata fisicità data al titolo dal rivisto (anche se ancora perfettibile) Infinity Engine. A riprova di come Madden 25 sia un punto di svolta nella saga, il corposo tutorial strutturato a sfide.

Il gioco non è ancora perfetto – soprattutto per la troppa dipendenza da un’IA ancora da rendere più varia ed efficace e per un pacchetto visivo sempre un po’ sciatto -, ma è un acquisto consigliatissimo. E non solo perché il tifoso di football non ha alternative.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^