Destiny: Bungie e il tentativo di creare uno shooter co-op con una storia interessante

Destiny: Bungie e il tentativo di creare uno shooter co-op con una storia interessante

Al GamesWeek che si svolge in questi giorni a Milano abbiamo avuto modo di intervistare Eric Osborne, responsabile della Community di Bungie, che ci ha raccontato dei piani della sua software house per Destiny, mettendo molte aspettative su questo interessante shooter co-op.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Intervista

Gamemag: Mi aspetto da Destiny che sia un gioco in qualche modo simile a Borderlands 2 ma con molta più enfasi sulla storia. Mi sbaglio?

Eric Osborne: Quel che possiamo dire senza aver timore di sbagliare è che Destiny avrà un'ottima storia. Vogliamo creare un gioco che sia valido da tutti i punti di vista, ma ci teniamo in particolar modo alla storia anche per confermare la tradizione Bungie. Quindi avremo un gioco con un'ottima storia, ma anche con un tipo di azione decisamente serrata, con un co-op avvincente e che consentirà di condividere l'esperienza con gli amici. I giocatori potranno decidere se giocare da soli o in co-op con gli amici o, ancora, se accettare che altri giocatori si inseriscano al volo nella sessione di gioco in corso. Ci sarà grosso spazio per l'esplorazione del mondo di gioco e per la personalizzazione del proprio personaggio, visto che ogni giocatore potrà definire come meglio crede il suo personaggio, a partire dal nome e dal sesso, ma anche per la sua apparenza estetica, la classe e l'equipaggiamento. Alcune di queste cose potranno essere modificate durante tutta l'esperienza di gioco.

Eric Osborne, Bungie

Gamemag: Per Destiny avete parlato di social combat. Che cosa intendete precisamente?

Eric Osborne: All'interno del gioco ci saranno alcuni canali social curati da Bungie. Si potrà affrontare la storia, come abbiamo detto da soli o in co-op, ma si potranno svolgere anche delle attività secondarie o partecipare agli eventi co-op. Negli spazi pubblici sarà possibile fare conoscenza di altre persone al volo. Quindi, si potrà giocare sia con persone che già si conoscono, ma anche andare alla ricerca di nuovi giocatori con cui condividere le avventure previste dall'esperienza. Negli spazi pubblici, inoltre, sarà possibile mostrare il proprio personaggio e il proprio equipaggiamento, e anche recarsi dai vendor globali per comprare altri oggetti.

Gamemag: Negli spazi pubblici sarà possibile incontrare qualsiasi persona sia presente nel server di gioco?

Eric Osborne: Stiamo ancora lavorando sulla tecnologia che sta alla base di questi processi. Ancora non conosciamo i numeri precisi, per cui non posso dare dettagli concreti da questo punto di vista. Posso dire che vogliamo offrire un'esperienza social confortevole per qualsiasi giocatore, senza generare situazioni particolarmente caotiche. Gli spazi sociali saranno organizzati in maniera differente rispetto ai livelli di gioco che ospiteranno le missioni vere e proprie, visto che saranno due esperienze ben distinte.

Gamemag: Destiny sembra un progetto già molto affinato con un mondo di gioco molto ampio. Dà l'impressione che sia in sviluppo da diversi anni. Quanti precisamente e quante persone hanno lavorato su Destiny?

Eric Osborne: Jason Jones, il fondatore di Bungie, ha iniziato a lavorare sul progetto nel 2009. In quel momento si trattava solamente di progettazione e di mettere sul piatto le idee di base e allestire i primi concept art. Il team completo di Bungie in quel momento stava lavorando su Halo Reach, che è stato completato nel 2010. Subito dopo aver finito quel gioco, Bungie si è spostata interamente sul progetto Destiny. Nei successivi tre anni abbiamo lavorato alacremente su Destiny, che ha tratto beneficio da tutte le risorse disponibili in Bungie.

Gamemag: Quanto sarà profondo il gioco? Ci saranno missioni facoltative e quante armi il giocatore potrà utilizzare? Che tipo di profondità doppiamo aspettarci per gli scenari di gioco?

Eric Osborne: La varietà sarà assurda. I giocatori potranno stabilire con quale tattica uccidere i nemici e decidere come esplorare il mondo di gioco. Abbiamo investito gran parte delle nostre risorse per assicurarci che Destiny fosse innanzitutto un gioco variegato. I giocatori potranno personalizzare quasi tutto, dalle granate alle abilità dei personaggi, fino a costruire dei personaggi molto forti. In termini di varietà delle attività da svolgere, abbiamo attività che riguardano la storia principale ma anche altre attività co-op che spaziano da missioni molto intense a missioni più rilassanti. Ma come non parlare degli upgrade per le armi, i quali saranno indispensabili per le missioni più difficili.

Gamemag: In che modo Destiny sfrutta l'hardware delle nuove console?

Eric Osborne: Sostanzialmente sulle console next-gen la grafica sarà migliore. I paesaggi saranno fantastici e tutti gli oggetti più rifiniti. Ma alla base il gioco sarà uguale tra console attuali e nuove console, e mi riferisco ai contenuti principali, agli oggetti e alla geometria dei mondi di gioco. Vogliamo innanzitutto creare un'esperienza hardcore alla portata di qualsiasi giocatore.

Gamemag: Sarebbe molto bello giocare Destiny su PC. Avete nei piani di rilasciarlo anche su questa piattaforma?

Eric Osborne: Non abbiamo alcun annuncio da fare in tal proposito in questo momento. Al lancio Destiny sarà disponibile su quattro piattaforme: PlayStation 4, PlayStation 3, Xbox One e Xbox 360.

Gamemag: D'ora in avanti Bungie rimarrà focalizzata solo su Destiny o avete in cantiere altri progetti?

Eric Osborne: Siamo complemente focalizzati su Destiny. È un progetto enorme e abbiamo molte ambizioni su questo gioco. Tutti i membri dello studio sono entusiasti di lavorare su questo progetto e continuiamo a lavorare insieme per alzare l'asticella per questo genere e assicurarci che tutti gli elementi di gioco siano di grande qualità.
3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
hexaae26 Ottobre 2013, 14:21 #1
L'ennesimo shooter online? Scaffale sicuro.
Un po' di fantasia e più uso di materia grigia ragazzi...
gildo8826 Ottobre 2013, 20:58 #2
Originariamente inviato da: hexaae
L'ennesimo console shooter online? Scaffale sicuro.
Un po' di fantasia e più uso di materia grigia ragazzi...


Concordo, ed aggiungo pure un'altro piccolo dettaglio al tuo commento
Ultimamente sto giocando a NOLF2 (a suo tempo non l'avevo giocato, ora son riuscito a farlo partire su windows 7). Ragazzi che fps! Uscisse qualcosa di cosi originale oggi sarebbe un capolavoro. Mi mancano un pò troppo, questo genere di fps
Boscagoo28 Ottobre 2013, 14:33 #3
Oramai non bado più agli FPS: prendi e spara quasi a caso. Però un occhio glielo do, giusto per cronaca.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^