Euro Truck Simulator 2 Going East: si guida fino a Budapest!

Euro Truck Simulator 2 Going East: si guida fino a Budapest!

Il noto simulatore/gestionale di camion si espande con il suo primo DLC. Quest'ultimo amplia la già considerevole mappa di gioco, apporta diverse migliorie e corregge diversi bug grazie alla patch 1.5.2 che porta in dote.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Per chi ama l'Ungheria

Euro Truck Simulator 2 si espande! E questa è una notizia sicuramente gradita dai fan di questo gradevole ma, ahimé, poco conosciuto titolo di guida con elementi da gestionale. Questo gioco offre la possibilità di guidare dei camion su tragitti lunghissimi: non ha, infatti, alcuna velleità di far divertire in maniera immediata il giocatore, piuttosto di immergerlo in maniera completa nella vita del camionista. Ecco, quindi, che dovremo trasportare dei pesantissimi carichi in giro per l'Europa, attraverso percorsi che possono richiedere anche diverse ore.

Il gioco, sviluppato dalla software house della Repubblica Ceca SCS Software, si è fatto conoscere grazie alla sua incredibile mappa di gioco, che riproduce gran parte dell'Europa. Non solo le autostrade e le strade nazionali più importanti ma anche, in parte, alcuni fra i più famosi centri abitati: ce ne sono ben 70 in tutto il gioco! Ma la cosa più gratificante è che il giocatore è completamente immerso nella guida del camion, perché può attivare le frecce, piuttosto che le luci di posizione, gli abbaglianti, i tergicristalli, oltre che andare liberamente in giro per il mondo di gioco, se lo vuole.

C'è poi tutta una componente gestionale, perché lo scopo ultimo del giocatore è fare andare bene gli affari, ovviamente. Si possono assoldare nuovi autisti e comprare altri camion per ampliare il proprio business, ma anche acquistare nuove proprietà e garage. Non manca la possibilità di personalizzare i camion nei minimi dettagli, con una riproduzione poligonale di esterni ed interni a dir poco sontuosa, visto che i giocatori potranno riconoscere i minimi dettagli all'interno, ma anche all'esterno, di questi pachidermici veicoli. I fan conoscono bene anche la radio in diretta, che permette di ascoltare senza soluzione di continuità flussi audio in mp3 reperiti sulla rete (configurarli è molto facile per un utente PC con una minima esperienza) oppure presenti sul disco rigido.

SCS Software ha, pertanto, deciso di ampliare il suo simulatore, e lo fa in riferimento al suo aspetto migliore, ovvero la mappa di gioco. Ha inserito 13 nuove città e completato alcune nazioni che non erano state ultimate con la prima versione del gioco. Ma non ha pensato all'Italia, alla Spagna o al Portogallo (la prima presente solamente con tre città, Milano, Torino e Verona, e le altre due completamente assenti), ma, per contiguità geografica (ricordate che questi ragazzi sono della Repubblica Ceca), ha preferito completare Polonia, Bulgaria e Slovacchia, e introdurre da zero una nuova nazione, l'Ungheria.

La mappa di gioco, dunque, sarà notevolmente più grande, con le città di Danzica, Olsztyn, Byalistok, Lodz, Varsavia, Lublin, Ostrava, Katowice, Cracovia, Banska Bystrica, Budapest, Debrecen e Kosice, precedentemente assenti. Sembra un lavoro di poco conto, ma non lo è assolutamente, visto che SCS Software ha dovuto modificare gran parte degli asset esistenti, inserendo la nuova segnaletica stradale necessaria e modificando il motore di gioco, che adesso deve prevedere consegne anche in questa parte della mappa.

Inoltre, sono stati inseriti nuovi elementi paesaggistici, che permetteranno di riconoscere in maniera netta, ma questo accade anche per le altre nazioni già presenti, i nuovi luoghi. Avremo nuovi scenari bucolici in associazione all'Ungheria, ma anche tipi di edifici che non avevamo visto nella prima versione del gioco, nuove fabbriche, monumenti e nuovi tipi di consegne. Budapest e Varsavia, inoltre, sono leggermente più grandi rispetto alle precedenti città, anche se, come al solito, SCS Software non ricostruisce le intere città, per ovvi motivi, ma solo qualche isolato. Nelle capitali di Ungheria e Polonia sarà possibile andare in giro con maggiore libertà, e individuare nuove strutture sensibili come concessionari, agenzie del lavoro ed edifici da acquistare.

L'introduzione di queste 13 nuove città, ovviamente, amplia la durata di alcuni tragitti. Portare delle merci da Milano a Budapest, ad esempio, richiede 21 ore nella realtà simulata. Non si tratta di 21 ore effettive, perché la riproduzione delle strade non è in scala 1:1 in Euro Truck Simulator 2, ma di circa 2 ore, una quantità di tempo comunque notevole che rende Ets 2 un gioco adatto solo agli utenti particolarmente pazienti, dediti alla causa e amanti della gestionalità.

 
^