Euro Truck Simulator 2 Going East: si guida fino a Budapest!

Euro Truck Simulator 2 Going East: si guida fino a Budapest!

Il noto simulatore/gestionale di camion si espande con il suo primo DLC. Quest'ultimo amplia la già considerevole mappa di gioco, apporta diverse migliorie e corregge diversi bug grazie alla patch 1.5.2 che porta in dote.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Le altre novità

Going East! non introduce miglioramenti solamente alla mappa di gioco, ma la patch 1.5.2 che ingloba apporta correzioni anche in termini di modello di guida, effetti sonori ed elementi grafici. Abbiamo notato, soprattutto, una nuova gestione delle ripartenze: adesso, infatti, il camion deve essere completamente fermo prima di riprendere la marcia. In precedenza, invece, bastava dare più potenza per passare istantaneamente da una fase di retromarcia a una fase di marcia normale. Questa aggiunta può causare, quindi, lo spegnimento del motore se non si gestisce nella maniera giusta la fase di ripartenza.

Ma i miglioramenti più netti riguardano il comparto audio, uno dei più sofferenti nelle prime versioni di Ets 2. Nuovi effetti audio, infatti, permettono di capire con più facilità quando conviene cambiare marcia. Se nel precedente Ets 2 era, infatti, quasi impossibile determinare quando il motore andava a fondo scala, adesso il tutto è molto più intellegibile. Ci sono nuovi effetti audio per le prime marce e anche per la marcia di riposo, la dodicesima, fondamentale per contenere il consumo di carburante.

SCS Software ha poi aggiunto delle bande sonore in corrispondenza delle strisce che delimitano la carreggiata in autostrada, in modo che il giocatore venga subito avvertito sul piano sonoro se sta seguendo una traiettoria pericolosa. Tutto questo si iscrive, ovviamente, all'interno di una serie di caratteristiche già presenti nelle precedenti versioni. Ogni camion, infatti, offre un'esperienza sonora a parte, con un proprio suono del motore e, addirittura, delle frecce.

Certo, SCS Software non riesce ancora a correggere i limiti storici del modello di guida, che è ancora molto approssimativo soprattutto nella gestione delle ripartenze e delle frenate, poco fedeli, e per via di collisioni non sufficientemente affinate. Gli impatti con gli altri veicoli e con gli edifici, infatti, sono solamente accennati. Tutto questo, come dicevamo anche a suo tempo in sede di recensione, rende Ets 2 più un gestionale che un gioco di guida in senso stretto.

Le altre migliorie riguardano, poi, la parte grafica. SCS Software ha inserito nuovi veicoli per rimpolpare il traffico, oltre che nuovi tipi di rimorchio. Questi elementi, naturalmente, sono molto importanti, perché evitano che Ets 2 diventi un gioco ripetitivo dopo 30-40 ore. Se l'impatto, infatti, è sempre molto gratificante, perché si tratta comunque di un'esperienza nuova, dopo questo intervallo di tempo Ets 2 provoca sempre un po' di stanchezza e voglia di novità effettivamente concrete. Ben venga, quindi, questa espansione, che sicuramente si traduce, tra le altre cose, in un motivo in più per il giocatore per rimettere mano al volante e tornare a guidare fra le strade europee allestite da SCS.

Ricordiamo che Ets 2 può essere giocato anche con i volanti, visto che supporta i 900 gradi di rotazione, e si sposa particolarmente bene con quelle soluzioni dotate di cambio ad H, che ovviamente riproducono quasi alla perfezione il tipo di cambio che si trova sui pachidermici veicoli simulati da Ets 2. Inoltre, il gioco supporta completamente le mod, con le quali si possono configurare diversi tipi di periferiche di input, aggiungere la telemetria, personalizzare gli elementi di gioco, e molto altro ancora.

La patch, inoltre, introduce anche nuovi pezzi per personalizzare i camion tramite lo store in-game e un rinnovamento grafico, con nuovi effetti di luce che rendono ancora più sorprendenti gli scorci naturalistici che è possibile ammirare mentre si guida sulle lunghe autostrade europee.

In definitiva, Going East! si può trovare su Steam a € 9,99 (la sola espansione richiede un download di 420 MB, e richiede il gioco originale su Steam per funzionare). Un prezzo forse un po' alto visto che i contenuti introdotti non sono comunque trascendentali. Ma le 20 ore di gioco in più offerte dalle nuove strade adesso introdotte e la possibilità di tornare a giocare questo gioiello di guida e di gestionalità, a mio modo di vedere le cose, valgono assolutamente la spesa.

  • Articoli Correlati
  • Euro Truck Simulator 2: scopri il camionista che c'è in te Euro Truck Simulator 2: scopri il camionista che c'è in te Anche se è passato tanto tempo dal rilascio, vogliamo comunque tornare a parlare di questo interessantissimo gestionale sviluppato in maniera indipendente dalla software house della Repubblica Ceca SCS Software. Nel corso della recensione scopriremo, infatti, quali sono i motivi che rendono Euro Truck Simulator 2 così speciale.
11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Malek8624 Ottobre 2013, 15:47 #1
10 euro è un po' tanto, visto che hanno solo introdotto qualche percorso in più... ma appena va a sconto, mio subito
Compulsion24 Ottobre 2013, 19:15 #2
"piuttosto che" non vuol dire "oppure"
bronzodiriace24 Ottobre 2013, 22:11 #3
Visto che si arriva fino a Budapest, strada facendo puoi far salire qualche ungherese sul camion?
Rinha25 Ottobre 2013, 05:38 #4
Originariamente inviato da: bronzodiriace
Visto che si arriva fino a Budapest, strada facendo puoi far salire qualche ungherese sul camion?


Che tra l'altro è uno dei pochi aspetti "positivi" della vita del camionista!!!
flapane25 Ottobre 2013, 13:39 #5
Ah, se solo facessero qualcosa di "serio", e mi riferisco ad un'ambientazione Nordamericana, senza avere una grafica vomitevole a-la-Rig 'n' Roll e soci...
In compenso, ho avuto modo di ripercorrere alcune delle strade scozzesi proposte nel gioco, ed ho notato una fedeltà notevole, specie per una software house basata in CZ.
Link ad immagine (click per visualizzarla)
Boscagoo25 Ottobre 2013, 21:15 #6
Questi giochi simulativi e gestionali allo stesso tempo, mi piacciono molto...peccato non avere così molto tempo da starci a dietro
Gian9226 Ottobre 2013, 10:58 #7
Originariamente inviato da: Compulsion
"piuttosto che" non vuol dire "oppure"


Non posso crederci, esiste qualcuno che si accorge degli obbrobi linguistici.
franklar26 Ottobre 2013, 17:08 #8
Originariamente inviato da: Gian92
Non posso crederci, esiste qualcuno che si accorge degli [B][COLOR="Red"]obbrobi[/COLOR][/B] linguistici.


Si scrive obbrobri OH WAIT!
flapane26 Ottobre 2013, 22:32 #9
Gotcha!
Gian9227 Ottobre 2013, 02:16 #10
Originariamente inviato da: franklar
Si scrive obbrobri OH WAIT!


Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^