G-Sync: da Nvidia una soluzione ai problemi di Stutter, Lag e Tearing

G-Sync: da Nvidia una soluzione ai problemi di Stutter, Lag e Tearing

In questo articolo riepiloghiamo tutte le novità annunciate da Nvidia all'evento The Way It’s Meant To Be Played tenutosi la scorsa settimana a Montreal. Si parla, quindi, di G-Sync, ma anche di GameStream, Shadowplay, Flex, GI Works e Flame Works. All'interno trovate anche un'intervista esclusiva a John Carmack.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
NVIDIA
 

Motion Capture e Watch Dogs in Ubisoft Montreal

Nvidia ha scelto Montreal come sede del suo evento per la presenza in questa città del noto polo di sviluppo di Ubisoft, che ha creato alcune delle serie di videogiochi più famose di sempre, come Splinter Cell, Prince of Persia, Assassin's Creed e, appunto, Watch Dogs. I giornalisti invitati da Nvidia hanno quindi avuto modo di visitare la sede di Ubisoft Montreal.

Ubisoft Montreal

Si tratta di un palazzo piuttosto antico, fatto di mattoni rossi sull'esterno. Ci è stato spiegato che mentre la sede originale prevedeva solo un piano, in cui era dislocata la parte amministrativa, con il passare del tempo e con il sommarsi dei successi qualitativi e commerciali, Ubisoft è stata in grado di espandersi in tutto il palazzo. Adesso conta oltre 2.300 impiegati e tante aree operative, al punto da gestire localmente tutta la parte di performance capture degli attori.

Dentro Ubisoft Montreal si trova lo studio di registrazione Alice, in cui vengono "girate" tutte le scene poi convertite in elementi poligonali che servono per corredare la parte cinematografica dei giochi. Alice si occupa anche del doppaggio e mette a disposizione dei grandi autori, oltre che degli interpreti, tutti gli strumenti cinematografici che possono servire. Nel caso delle precedenti collaborazioni di Ubisoft con Peter Jackson o Steven Spielberg, queste star sono andate proprio negli stabilimenti di Ubisoft Montreal per dare il loro contributo sul piano cinematografico.

Una parte dei locali sottoposti al controllo di Alice è dedicata alla riproduzione degli scenari e degli oggetti che servono per comporre le scene videoludiche, che poi vengono rimpiazzati con elementi poligonali nella versione definitiva del gioco. Come sappiamo, oggi la sfida per uno sviluppatore di videogiochi riguarda la combinazione tra sequenze cinematografiche e gameplay, mentre il personaggio virtuale deve essere in grado di interagire agli input del giocatore, amalgamando la sua reazione con la scena pre-determinata.

Il tour all'interno degli studio si è concluso con la visita al piano sotterraneo, quello più delicato. Questi uffici, infatti, vengono riservati al progetto più urgente, quello che deve essere completato in meno tempo e che, magari, è in ritardo rispetto alla pianificazione iniziale. Ovviamente, in questo momento, l'area della sede di Ubisoft Montreal dedicata al progetto più importante è riservata a Watch Dogs. Ovviamente, non è possibile riprendere i programmatori mentre sono all'opera, ma vi bastino le parole del vostro redattore che intende trasmettervi la serietà dei dipendenti di Ubisoft e la responsabilità che si respira in quegli uffici.

Ubisoft Montreal

I vari impiegati discutono animatamente davanti i monitor mentre cercano delle soluzioni tecniche e di gameplay variabili da occasione a occasione. Mentre su uno dei monitor scorre il codice, nel monitor a fianco ecco il gioco in esecuzione il gioco in tempo reale, che viene impattato dinamicamente dalle modifiche fatte al codice.

La visita a Ubisoft Montreal è stata molto coinvolgente, e sicuramente un'esperienza da aggiungere al proprio bagaglio. Certo, non si tratta di un campus grande come quello di Redwood Shores di Electronic Arts o come quello di Blizzard a Irvine. Ubisoft Montreal, infatti, prevede di trasferirsi a breve in una nuova struttura, più nuova e capace di accogliere tutte le tecnologie che servono oggi per produrre un videgioco moderno.

A Montreal, inoltre, ci è stata mostrata una nuova demo di Watch Dogs. Il nuovo titolo di Ubisoft Montreal promette di essere una sorta di Gta 5 ottimizzato per l'hardware PC e rivolto principalmente ai PC gamer. Il protagonista Aiden Peirce può rubare qualsiasi tipo di auto oppure affrontare le missioni con l'uso delle armi e di potenti dispositivi elettronici. Uno di questi, ad esempio, emette del rumore per attirare le guardie, che poi vengono immobilizzate una volta che si avvicinano troppo al dispositivo.

Peirce può spostarsi velocemente da copertura a copertura come fa Sam Fisher in Blacklist, e usare armi pesanti come mitragliatori, oltre che fare l'hacking dei dispositivi elettronici come i montacarichi, che può usare per proteggersi e per attaccare i nemici.

Ubisoft Montreal, e torniamo al discorso precedente, ha lavorato molto bene anche sulla componente cinematografica, visto che le sequenze di narrazione sono molto profonde con attori credibili nella recitazione e nelle voci. Watch Dogs uscirà nel corso del 2014 su PC e sulle console di attuale e di nuova generazione.

 
^