Primo assaggio di F1 2013, stavolta con un tuffo nel passato

Primo assaggio di F1 2013, stavolta con un tuffo nel passato

Provato F1 2013 sul nostro PC redazionale. Il modello di guida della nuova versione del simulatore Codemasters non è molto diverso rispetto alle precedenti edizioni, ma l'aggiunta della Formula 1 classica potrebbe rivelarsi una succosa novità per chi ama l'instabilità della guida delle vetture degli anni '80 e '90, che non presentavano accorgimenti elettronici.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Considerazioni

Codemasters Birmingham è soddisfatta del suo modello di guida e sembra aver deciso di non modificarlo ulteriormente. È un ibrido tra arcade e simulazione che può andare bene sia ai giocatori esperti che ai novizi. Vuole che il suo titolo sia il più mainstream possibile, come qualsiasi altro produttore di videogiochi, e per questo continua ad affinare le varie modalità scenario, che permettono di gustarsi gli elementi migliori del gioco senza doversi dedicare a lungo.

Molto interessante la parte della F1 Classics, proprio perché il modello di guida è quasi completamente diverso. Le vetture sono più instabili e nervose, il che rende la guida nettamente più divertente. Codemasters ha quindi trovato un modo per variare il già divertente modello di guida della parte tradizionale, offrendo una prospettiva differente, aggiunta comunque a una base già solida. Tuttavia, come abbiamo visto nel corso dell'articolo, ci sono delle criticità anche in questa parte, visto che troviamo piloti su vetture che non hanno mai guidato, oltre che limiti storici del gioco Codemasters, come quelli legati a fisica e IA.

A proposito di questi due aspetti, si tratta probabilmente dei due punti in assoluto più deboli del titolo Codemasters. Le collisioni fra due auto o fra pneumatico e auto sono ancora poco credibili, mentre l'intelligenza artificiale è scostante come abbiamo visto nelle pagine precedenti. Ci sembra assurdo che questi due aspetti, che corrispondono a elementi di vanto nel caso di Grid 2, risultino ancora così approssimativi in F1 2013, sebbene i due giochi in teoria siano basati sullo stesso motore grafico, Ego.

La grafica, inoltre, sembra nettamente più spoglia rispetto a quella di Grid 2, sia come densità poligonale sia come risoluzione delle texture. Soprattutto gli elementi a bordo pista danno la sensazione di essere scialbi, senza offrire quella pienezza visiva che invece si riscontra in altri giochi Codemasters.

Dobbiamo quindi concludere che l'Ego Engine di F1 2013 sia diverso da quello di Grid 2? In questo gioco Codemasters abbiamo, infatti, collisioni decisamente credibili, e anche l'IA sembra sufficientemente affinata. Insomma, è come se Codemasters disponesse di un pacchetto tecnologico separato per la sua serie sulla Formula 1, e che tale pacchetto sia difficilmente evolvibile. Anche in considerazione del fatto che esce un gioco della serie F1 per anno.

Quanto al modello di guida della versione base, come abbiamo visto, è stata sistemata soprattutto la frenata. Adesso bisogna modulare per bene la frenata per tutta la sua durata, con una simulazione meno precisa dello spostamento del peso verso l'avantreno che consente di avere frenate maggiormente intellegibili. Si tratta, d'altra parte, dell'unico cambiamento percettibile al modello di guida della parte moderna, in un gioco che offre da questo punto di vista veramente pochissime novità rispetto al passato. Conferma, pertanto, un modello di guida semplicistico, che ben si adatta anche ai giocatori novizi.

Disabilitare tutti gli aiuti e svolgere le gare nella loro interezza, d'altra parte, consente di avere un livello di sfida ben alto, nettamente superiore a quello degli altri giochi moderni. Mantenere la concentrazione per tutta la gara è infatti molto difficile, perché l'errore, nonostante le agevolazioni, è comunque sempre dietro l'angolo. Per portare a termine un'intera gara in queste condizioni serve tanto allenamento e tanta dedizione.

F1 2013 uscirà il 4 ottobre nei formati PC, PlayStation 3 e Xbox 360.

  • Articoli Correlati
  • F1 2012: è il momento della recensione F1 2012: è il momento della recensione F1 2012 è adesso disponibile e costituisce una consistente evoluzione rispetto al precedente capitolo in termini di simulazione dell'aderenza e di gestione della fisica. Codemasters, poi, inserisce tre nuove modalità, più 'arcade': Test per i Giovani Piloti, Modalità Campione e Sfida Campionato. Vediamo se il nuovo amalgama funziona.
  • Il primo assaggio di F1 2012 su PC Il primo assaggio di F1 2012 su PC Una versione preview di F1 2012, con circa metà dei contenuti che avremo nella release definitiva, ci ha consentito di avere il primo approccio con il titolo di Formula 1 di quest'anno di Codemasters Birmingham. Qualche correzione al modello di guida e tante nuove modalità di corredo basteranno per giustificare l'acquisto dell'edizione 2012?
35 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
T2OJAN09 Settembre 2013, 15:58 #1
Damon Hill correva nel 1988? Questa mi è nuova... Corregete a pagina 4 :-)
T2OJAN09 Settembre 2013, 16:01 #2
Ah forse è colpa della Codemasters, in caso come non detto.
pWi09 Settembre 2013, 16:03 #3
Se è per quello, hanno fatto correre anche Prost nella Williams nel 1980 :P
thegamba09 Settembre 2013, 16:28 #4
Non riesco a capire perchè modificare la frenata... Io son sempre stato uno di quelli che pensava che la serie f1 dovesse essere semplice e accessibile a tutti, in contrapposizione ad altri titoli decisamente più complessi e realistici. Ma non trovo un motivo, e dico uno, per togliere una cosa ben fatta delle precedenti edizioni. Anche considerando che il 90% della gente che compra questo gioco lo fa per giocare con un volante. Vabbè.

Mi piace il fatto che si possa disabilitare il giallino delle auto storiche.

Non aggiungo nulla sull'evidente flame che vuole scatenare chi ha scritto l'articolo. Anche perchè, son sicuro, verrà modificato al più presto
floc09 Settembre 2013, 17:59 #5
fai un gioco di formula uno, lo dati 2013, poi metti la modalita' anni '80 e sono pronto a scommettere che tutti giocheranno solo a quella, anche chi all'epoca non 'cera o c'era da poco qualcosa nella f1 moderna non quadra :P
supermightyz09 Settembre 2013, 19:17 #6
Originariamente inviato da: thegamba
Non riesco a capire perchè modificare la frenata... Io son sempre stato uno di quelli che pensava che la serie f1 dovesse essere semplice e accessibile a tutti, in contrapposizione ad altri titoli decisamente più complessi e realistici. Ma non trovo un motivo, e dico uno, per togliere una cosa ben fatta delle precedenti edizioni. Anche considerando che il 90% della gente che compra questo gioco lo fa per giocare con un volante. Vabbè.


L'ABS lo tolgono in quattro gatti.....e togliendo me rimangono in tre
Khronos09 Settembre 2013, 19:20 #7
Originariamente inviato da: supermightyz
L'ABS lo tolgono in quattro gatti.....e togliendo me rimangono in tre


Grand Prix 2, Grand Prix Unlimited... 30 anni dopo.

però le collisioni in GP2 erano fiqe mi ricordo ancora l'auto che si scontrava col soffitto mistico e la fanta-gru che la tirava via... roba mantenuta fino a GP4....
thegamba09 Settembre 2013, 19:23 #8
Originariamente inviato da: supermightyz
L'ABS lo tolgono in quattro gatti.....e togliendo me rimangono in tre


Io, titto e maurino siamo gli altri

Danilo quest'anno non scuce

Originariamente inviato da: Khronos
Grand Prix 2, Grand Prix Unlimited... 30 anni dopo.

però le collisioni in GP2 erano fiqe mi ricordo ancora l'auto che si scontrava col soffitto mistico e la fanta-gru che la tirava via... roba mantenuta fino a GP4....


Infatti gp2 non è mai stato abbandonato, e ancora oggi c'è gente che ci gioca e che ci modifica le macchine
Gnubbolo09 Settembre 2013, 19:39 #9
il mondo nel 1980 non era giallo, era bello colorato proprio come quello di oggi.
speriamo si possa eliminare il giallume toccando qualche cvar
thegamba09 Settembre 2013, 19:47 #10
Originariamente inviato da: Gnubbolo
il mondo nel 1980 non era giallo, era bello colorato proprio come quello di oggi.
speriamo si possa eliminare il giallume toccando qualche cvar


credo che alla tua firma manchi chi e esp Io ho la bandiera della Ferrari con segnate tutte le vittorie del 2000 a oggi E' bello essere Ferraristi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^