GamesCom 2013: round decisivo tra PS4 e Xbox One

GamesCom 2013: round decisivo tra PS4 e Xbox One

Eccovi il nostro report dal consumer game show più grande al mondo, che si è svolto la scorsa settimana a Colonia. Non solo gli eventi pre-show di Microsoft, Electronic Arts e Sony, ma il resoconto su tutti i giochi che abbiamo avuto modo di provare in anteprima. All'interno, tra gli altri, trovate quindi dettagli su Call of Duty Ghosts, The Sims 4, Command & Conquer, Assassin's Creed IV, Watch Dogs, Ryse Son of Rome, Battlefield 4, e molti altri ancora.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
SonyMicrosoftXboxElectronic ArtsAssassin's CreedCall of DutyBattlefield
 

Ryse Son of Rome

Ryse Son of Rome
publisher: Microsoft Studios
software house: Crytek
piattaforme: Xbox One
data di pubblicazione: novembre 2013

La presentazione di Ryse Son of Rome al GamesCom era una delle più attese, perché il titolo Crytek dovrebbe essere uno fra quelli che riescono a sfruttare meglio il nuovo hardware di Xbox One. L'obiettivo della demo GamesCom di Ryse era quello di mostrare i progressi fatti dal team di sviluppo rispetto alla demo E3, presentata durante la conferenza pre-show di Microsoft di quella fiera.

Per raggiungere questo scopo, Crytek ha preparato una mappa ad hoc, che non ci sarà nella versione definitiva del gioco. La demo è stata strutturata per esaltare la parte grafica del gioco, per mostrare i miglioramenti al sistema di combattimento e per presentare delle nuove unità. Come sapete dall'E3, Ryse è ambientato nell'Antica Roma e seguirà le vicende del soldato romano Marcus Titus. La parte single player avrà una consistente parte di narrazione, anche se il gioco sarà fortemente basato su combattimenti sanguinolenti ed efferati.

La demo GamesCom si ambientava in un ambiente bucolico, con l'alta erba che copriva i centurioni fino alle ginocchia. Sullo sfondo dei boschi completavano la scena, ma il personaggio non poteva andare oltre un'arena, invasa a intervalli regolari da soldati nemici. L'erba era sottoposta alle leggi della fisica, con il vento che la spostava delicatamente. Tutto molto realistico e gradevole alla vista, ma non ai livelli del The Witcher 3 che abbiamo visto all'E3.

Il motore grafico, però, su Xbox One riesce a gestire spazi aperti di grandi dimensioni, e già questo è di conforto in un periodo in cui Microsoft riesce con difficoltà a far percepire le esatte potenzialità della sua nuova console in termini di grafica. I combattimenti di Ryse sono spettacolari e i soldati riprodotti con precisione e dotati di vessili e armature fedeli dal punto di vista storico. Molto interessanti sono anche gli effetti particellari che vengono fuori quando spade e scudi collidono tra di loro.

L'unico elemento di gameplay concreto finora mostrato da Crytek sono appunto i combattimenti. Sono basati su combo come succede nei giochi della serie Batman Arkham, mentre i soldati si dispongono a cerchio attorno al giocatore. Da questo punto di vista, Ryse, in maniera poco piacevole, richiama alla mente Assassin's Creed, con quello strano sistema di combattimento in cui gli avversari sembrano aspettare il loro turno per attaccare il giocatore, dando l'impressione di non volergli fare veramente del male.

Impressionanti sono invece le esecuzioni, che evidenziano i muscoli sotto tensione dei soldati, con tanto sangue che circonda il combattimento. Le esecuzioni dipendono dal numero di colpi consecutivi concatenati: quindi avremo più violenza ed efferatezza se la serie di colpi andata a segno è più lunga. Le animazioni e i rapporti che intercorrono tra arma e corpi dei nemici, in tutto questo, cambiano a seconda della situazioni, con animazioni sempre fluide e credibili. Inoltre, notiamo come sia anche possibile usare un giavellotto, per colpire gli avversari dalla distanza.

Come dicevamo, questa demo serviva anche per mostrare nuovi tipi di avversari. A un certo punto, infatti, faceva il suo ingresso nell'arena un avversario dotato di scudo, che si caratterizzava quindi per la sua predisposizione difensiva. Il barbaro era poi un altro tipo di nemico preparato per la demo GamesCom. Vestito solo di pelli, si faceva notare per la sua rapidità e ferocia.

Durante le esecuzioni, poi, bisogna aggiungere come la telecamera si giri in modo da mostrare il prossimo bersaglio per il giocatore. Come dicevamo, questa demo aveva degli scopi puramente divulgativi sulle caratteristiche tecniche del gioco, mentre la campagna single player sarà basata su livelli lineari. Nel tutorial, ad esempio, il protagonista andrà alla ricerca di un posto sicuro lungo il fiume e, durante il percorso, dovrà evitare delle trappole.

Al GamesCom, poi, è stato annunciato che Ryse comprenderà una modalità multiplayer basata sulle micro-transazioni. Il multiplayer di Ryse si concentrerà sulla tradizione dei gladiatori. Il giocatore dovrà stabilire a quale divinità devolversi e questo inciderà sulle esecuzioni a disposizione, sulle abilità e sugli attributi del proprio gladiatore.

Si combatte all'interno di Colossei, con diverse arene a disposizione già al lancio. Le arene comprenderanno anche degli oggetti sensibili, con i quali è possibile interagire, come catapulte e animali. Durante gli scontri è infatti possibile affrontare delle missioni secondarie, basate proprio su questi elementi, per ottenere più punti esperienza. Altre missioni, ad esempio, possono prevedere di uccidere un barbaro specifico.

Al GamesCom, Crytek ci ha mostrato come due giocatori possono affrontare ondate di barbari mandati al sacrificio. Un meter nella parte alta dello schermo notifica sul livello di esaltazione della folla. Quando è pieno i gladiatori possono eseguire degli attacchi speciali.

Gli scenari di gioco sono dinamici e possono essere distrutti, mentre le armi affilate di cui sono dotati i gladiatori sono in grado di affettare i nemici. I giocatori hanno a disposizione anche un editor degli scenari e possono scalare le posizioni di una classifica globale. Coloro che rientrano nei primi posti di questa classifica ottengono dei loot speciali, che serviranno loro per potenziare ulteriormente il proprio gladiatore.

Quest'ultimo, di fatti, può essere personalizzato in ogni sua parte, come accade in un gioco di ruolo. Affrontando i match, infatti, si guadagna esperienza e si ottengono crediti con cui comprare nuovi pezzi di equipaggiamento. L'equipaggiamento, infatti, influisce sulla resistenza ma anche sul tipo di reazione della folla. Ma i giocatori che vogliono livellare velocemente potranno acquistare dei booster pack con valuta reale. Al GamesCom, infine, Ryse Son of Rome era subito giocabile sullo showfloor in due mappe distinte.

Ma l'elemento più interessante per Ryse probabilmente è quello grafico. Grazie all'uso del CryEngine, Ryse sembra subito interessante da questo punto di vista, anche se non bisogna aspettarsi lo stesso livello di dettaglio che ha Crysis 3 su PC con le impostazioni più alte. Spannometricamente, collocherei Ryse a metà strada tra Crysis 3 per console e Crysis 3 per PC. Il gioco girerà a 30 fps alla risoluzione di 1080p.

  • Articoli Correlati
  • È scontro tra Xbox One e PS4 all'E3 più importante di sempre È scontro tra Xbox One e PS4 all'E3 più importante di sempre Di ritorno da Los Angeles, facciamo il punto della siturazione su un E3 che è punto di svolta, e non solo per l'introduzione dei nuovi hardware su cui, con ogni probabilità, graviterà l'industria dei videogiochi nei prossimi anni. Ma ci sono anche molti giochi importanti come Metal Gear Solid 5, Company of Heroes 2, Total War Rome II, The Witcher 3, Dead Rising 3 e Forza Motorsport 5.
4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Rinha28 Agosto 2013, 08:53 #1
Un paio di cose interessanti ci sono ma secondo me sarà un periodo relativamente poco stimolante. Più o meno è sempre così quando escono le nuove console, c'è un periodo di transizione in cui ci sono alcuni canti del cigno della vecchia generazione e poi un sacco di "fuffa" per qualche mese.

Comunque tra tutti i titoli ce ne è uno che da solo mi fa salire la scimmia come tutti gli altri messi assieme... Dark Souls 2! Erede di quello che per me è stato in assoluto tra i miglior giochi di sempre!
muppo28 Agosto 2013, 14:12 #2
Originariamente inviato da: Rinha
Un paio di cose interessanti ci sono ma secondo me sarà un periodo relativamente poco stimolante. Più o meno è sempre così quando escono le nuove console, c'è un periodo di transizione in cui ci sono alcuni canti del cigno della vecchia generazione e poi un sacco di "fuffa" per qualche mese.

Comunque tra tutti i titoli ce ne è uno che da solo mi fa salire la scimmia come tutti gli altri messi assieme... Dark Souls 2! Erede di quello che per me è stato in assoluto tra i miglior giochi di sempre!


evidentemente non hai giocato demon souls. non molto lontano da dark souls ma imho migliore
Goofy Goober28 Agosto 2013, 16:36 #3
Originariamente inviato da: muppo
evidentemente non hai giocato demon souls. non molto lontano da dark souls ma imho migliore


Quoto.
IMHO Dark Soul ha avuto più "blasone" del suo predecessore solo perchè poi è uscito multipiatta, e perchè, ovviamente, aveva le porte aperte da Demon's.
Alentar02 Settembre 2013, 13:09 #4
Non serve metterla sul piano della Gamescom. Dalla fiera non sono arrivate grosse novità e le postazioni di gioco erano ben alternate, dando spazio tanto a One quanto a Ps4.

Ad esempio Fifa era giocabile su One, mentre Battlefield su Ps4. Poi c'era anche NFS su PC con pad Ps4

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^