GamesCom 2013: round decisivo tra PS4 e Xbox One

GamesCom 2013: round decisivo tra PS4 e Xbox One

Eccovi il nostro report dal consumer game show più grande al mondo, che si è svolto la scorsa settimana a Colonia. Non solo gli eventi pre-show di Microsoft, Electronic Arts e Sony, ma il resoconto su tutti i giochi che abbiamo avuto modo di provare in anteprima. All'interno, tra gli altri, trovate quindi dettagli su Call of Duty Ghosts, The Sims 4, Command & Conquer, Assassin's Creed IV, Watch Dogs, Ryse Son of Rome, Battlefield 4, e molti altri ancora.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
SonyMicrosoftXboxElectronic ArtsAssassin's CreedCall of DutyBattlefield
 

Call of Duty Ghosts

Call of Duty Ghosts
publisher: Activision
software house: Infinity Ward
piattaforme: PC, PlayStation 3, PlayStation 4, XBox 360, Xbox One, Wii U
data di pubblicazione: 5 novembre 2013

Activision e Infinity Ward hanno annunciato diversi dettagli su Call of Duty Ghosts in occasione del GamesCom, dove il nuovo shooter militare era disponibile in versione giocabile in esecuzione su PC e attraverso il nuovo gamepad di Xbox One. Ghosts offre una grafica decisamente superiore rispetto al suo predecessore, tanto che si può dire che finalmente Call of Duty approdi alla nuova generazione. Ottime illuminazioni, ambienti di gioco più grandi, più dettaglio poligonale avvicinano in qualche modo la grafica di Call of Duty a quella di Battlefield, senza che ciò produca compromessi sul ritmo di gioco.

Sono state annunciate anche le nuove squadre e le modalità che sono state costruite intorno a esse. Squads, infatti, permette di giocare da soli, in co-op e in multiplayer competitivo con squadre formate in parte da esseri umani e in parte da soldati gestiti dall'intelligenza artificiale. Questa nuova tipologia di partite è possibile grazie a una nuova intelligenza artificiale, promette Infinity Ward, più reattiva e più credibile rispetto a quella di Black Ops II.

Squad vs Squad permetterà di giocare insieme a una squadra composta da soldati gestiti dall'intelligenza artificiale, e di sfidare una squadra gestita interamente dall'IA. In Wargame si gioca insieme a cinque amici contro una squadra gestita dall'IA. Safeguard è invece la modalità co-operativa, in cui bisogna affrontare ondate di nemici di difficoltà crescente. Squad Assault è un'altra modalità co-op nella quale, in sei, si affronta un team IA. Queste modalità, per quanto non siano competitive, permetteranno ugualmente di ottenere XP, consentendo anche ai giocatori meno esperti di progredire nella struttura degli sblocchi.

La struttura dei Killstreak è stata rivista, con l'introduzione di nuovi Ks pensati per migliorare il coinvolgimento e per permette ai giocatori di interagire e di modificare la stessa mappa di gioco. Anche i movimenti dei soldati risultano migliorati grazie all'introduzione del lean contestuale (rimosso negli ultimi capitoli di Cod), a nuove possibilità per nascondersi e alla capacità di scivolare sulle ginocchia.

Infinity Ward poi promette un nuovo engine per l'audio, con sistema di riverbero Adsr, emettitori reattivi e dialoghi di battaglia dinamici. Il team che si occupa dell'audio, ci è stato detto, ha lavorato alacremente per essere in grado di introdurre delle novità che possano rendere più coinvolgente l'esperienza da shooter.

Ci sarà anche la Call of Duty app, che permetterà di configurare i loadout e di organizzare le partite anche quando si è lontani dalla console o dal PC. Tramite l'app si possono organizzare anche le cosiddette Clan Wars, che prevedono una lotta all'interno di normali match per alcuni territori evidenziati nella mappa principale.

Non sono poi mancati gli annunci riguardo alle nuove modalità di gioco. Blitz prevede il passaggio dei soldati all'interno di aree presenti sulla mappa principale, una per ciascun team coinvolto. Se si esegue questo veloce passaggio nell'area designata si acquisisce un punto. Naturalmente, però, le due zone sono ampiamente sorvegliate dal team avversario, che concentrerà il fuoco in quella parte della mappa per impedire che l'altro team segni il punto.

In Cranked, invece, le uccisioni rendono i giocatori più rapidi, ma al contempo attivano un conto alla rovescia che deve essere rallentato con ulteriori uccisioni. Se il conto alla rovescia arriva a zero c'è il rischio che i giocatori esplodano. Ci sarà anche una nuova modalità Search and Rescue, costruita sulla falsariga della vecchia Search and Destroy. Adesso, però, i giocatori possono riportare in vita i compagni caduti sul campo di battaglia. I giocatori che muoiono lasciano cadere una dogtag: se questa viene raccolta da un compagno, allora riotterrano la possibilità di ritornare in partita; ma se la dogtag finisce nelle mani di un avversario per loro sarà morte definitiva.

Al GamesCom abbiamo avuto modo di giocare in prima persona la modalità Search and Rescue nella mappa Whiteout e la modalità Blitz nella mappa Chasm. Era possibile provare anche il classico Domination, sempre in Whiteout. Questa è una mappa molto gradevole alla vista, che esplicita bene i miglioramenti in fatto di dettaglio visivo resi possibili dal nuovo motore grafico. Abbiamo ottime riflessioni della luce sulla neve fresca e una parte in cui si possono ammirare delle imbarcazioni ancorate al porto, che galleggiano su superfici d'acqua credibili e renderizzate pixel per pixel. L'ambiente di gioco è più ampio rispetto agli ambienti a cui ci hanno abituati i precedenti Cod, ma il ritmo dell'azione è sempre decisamente frenetico. Non c'è niente da segnalare neanche in fatto di feeling di sparo, con equilibri del tutto immutati rispetto alla fortunata tradizione della serie.

Il rinnovato dettaglio grafico (attenzione, però, al fatto che abbiamo provato il gioco su PC e non su console) ha avuto anche interessanti ripercussioni in termini di gameplay. Ad esempio, siamo riusciti a fuggire una volta grazie all'aver individuato l'ombra di uno dei soldati nemici che si trovava in una posizione sopraelevata rispetto alla nostra.

Per il resto è il solito caleidoscopio di armi e di Killstreak. Le armi hanno funzionamento sempre differente le une dalle altre, e possono essere personalizzate con gadget che consentono di avere più o meno controllo sulla mira. A proposito di Killstreak, dopo cinque uccisioni senza alcuna morte era possibile in questa demo utilizzare il cane. In queste condizioni si prende il controllo dell'animale, che ferocemente può essere scagliato contro uno dei nemici.

Velocità, concitazione e adrenalina sono ancora una volta alla base del multiplayer di Cod, che continuerà a piacere ai fan della serie. Il rinnovato dettaglio grafico, mappe ancora più complesse e qualche rifinitura a livello di equilibri di gioco possono rendere Ghosts molto interessante, anche per chi ama Battlefield, al quale si avvicina sempre di più. A proposito, Infinity Ward ha recentemente confemato la presenza dei server dedicati che accoglieranno i match multiplayer.

 
^