Hands-on PES 2014: la rincorsa continua con Fox Engine

Hands-on PES 2014: la rincorsa continua con Fox Engine

È arrivata in redazione la versione preview per PC del nuovo Pro Evolution Soccer 2014, il primo capitolo della storica serie calcistica con Fox Engine. È un nuovo punto di partenza per Konami, che instancabilmente prosegue la sua rincorsa nei confronti del rivale di sempre, Fifa.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Naturalmente va giocato in manuale

Beh, non è vero, visto che i giocatori meno esperti possono abilitare il controllo semi-assistito o automatico, ottenendo un'esperienza di gioco ugualmente gradevole. Certo, per avere un controllo più completo sulla propria squadra è meglio mettere tutto in manuale. Naturalmente anche in queste condizioni c'è comunque un piccolo aiuto "dall'alto" e inoltre si è comunque soggetti al livello di abilità dei vari calciatori: con Pirlo sarà sempre più facile recapitare il pallone a destinazione che non con Giaccherini (a proposito, le squadre nella beta riproducono perfettamente le rose della recente Confederations Cup, e i giocatori sfoggiano l'identico look che avevano nella manifestazione svoltasi in Brasile).

I giocatori possono scegliere fra cinque livelli di assistenza per i passaggi e determinare se ricevere aiuti per i cross o per i tiri, oltre che per i passaggi filtranti. Impostando in manuale, chiaramente, si ha effettivamente l'impressione di poter mettere la palla in qualsiasi punto del campo, e questo vale sia per i palloni aerei che per quelli a terra.

C'è una nuova opzione per la gestione dei passaggi filtranti, che può essere ovviamente disabilitata per ottenere i filtranti classici. Lasciando premuto, un segnale sul terreno di gioco indica dove rimbalzerà la palla, e questo può essere molto utile per quei giocatori che amano realizzare le giocate avendo pieno controllo su quello che l'atleta interpretato sta per fare. Premendo il grilletto, inoltre, si può conoscere la direzione esatta verso la quale verrà passata la palla, e anche questa funzione diventa molto utile se si gioca in manuale, perché è l'unico modo per conoscere la traiettoria che la palla seguirà dopo che si schiaccia il tasto del passaggio. Notate che quest'ultima funzione è tipica di PES, ed è ampiamente rimpianta dai fan di Fifa, perché assente nel titolo EA.

In PES 2014 non manca la possibilità di eseguire passaggi curvi, che il gioco fa rientrare nella categoria Advanced Through Pass.

Sono stati rivisti anche i calci di punizione e i rigori. Per i primi, con lo stick analogico sinistro si può stabilire l'effetto da impartire al pallone, mentre con il destro si determina la traiettoria che dovrà assumere la palla. Si possono anche realizzare delle finte prima della battuta fingendo di calciare e lasciando all'ultimo momento il tiro a un compagno, e c'è anche la possibilità di realizzare dei passaggi brevi nelle punizioni a due. Si può, inoltre, muovere la posizione del portiere prima di una punizione, mentre i giocatori in barriera si spostano in modo istintivo per cercare di respingere il calcio piazzato.

Anche il rigore risulta diverso, visto che sarà seguito dalla telecamera dall'alto, nella stessa prospettiva dalla quale si segue il resto della partita. È più focalizzato sull'abilità dell'atleta che sta per tirare, più che del giocatore al gamepad, anche se ovviamente un ruolo chiave sarà giocato dalla destinazione della porta verso la quale il giocatore deciderà di tirare. Inoltre, il portiere può provare a muoversi prima dell'esecuzione della massima punizione, cercando di innervosire o intimidire il rigorista non particolarmente esperto.

 
^