Payday 2: ci mancava solo il simulatore di rapine in banca

Payday 2: ci mancava solo il simulatore di rapine in banca

Pensate la struttura di gioco di Left 4 Dead e traslatela in un titolo in cui la rapina è al centro di tutto. Payday 2, progetto diretto dall'ex-lead designer di Battlefield 3 e di Battlefield Bad Company 2, David Goldfarb, è un gioco interessante, e sembra tarato sull'utenza PC.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Battlefield
 

È il momento di rapinare

Payday 2, come il predecessore, può essere definito un simulatore di rapine in banca, anche se le parti avanzate delle missioni sono comunque adrenaliniche e bisogna fronteggiare i tantissimi poliziotti che si riversano nei livelli di gioco. Inizialmente, invece, non bisogna farsi individuare dai civili, i quali possono anche essere neutralizzati. Meno allarmi si attivano e meno poliziotti interverranno.

Overkill ha rivisto tutte le meccaniche di movimento e ottimizzato il motore grafico in modo da avere uno sparatutto più moderno e più dinamico. La parte stealth adesso acquisisce un ruolo fondamentale, visto che si possono portare a termine alcuni obiettivi delle missioni senza farsi vedere. I livelli di gioco, inoltre, presentano obiettivi differenti, e possono essere così affrontati in maniera tattica e variegata. Ad esempio, si potrebbe cercare di entrare nel caveau della banca utilizzando un trapano termico per penetrare la porta blindata o andare alla ricerca di una scheda magnetica che apre immediatamente la porta. Si può anche usare del C4 per distruggere lo sbarramento, ma una decisione del genere comporterà evidentemente effetti diversi rispetto alle altre. Il rinvenimento della scheda consentirà di mantenere l'approccio stealth, mentre il trapano richiederà tempo prima che il varco risulti aperto. Il C4, invece, allerterà immediatamente la polizia.

Il rapporto con i civili è un elemento fondamentale nelle meccaniche di gioco di Payday 2. La missione normalmente si apre sul lato della strada opposto al luogo che si vuole rapinare. In Payday 2, perlomeno nella versione di base, ci sono 26 missioni differenti, e quindi può capitare di dover rapinare una varietà di luoghi, come banche, gioiellerie, discoteche, uffici, aeroporti, appartamenti, supermercati, ville, e così via. Ma per capire come funziona il rapporto con i civili, lasciatemi raccontare l'andamento di una delle missioni che ho avuto modo di provare direttamente.

Ad esempio, nel caso della gioielleria bisogna entrare nel negozio e cercare di mantenere un atteggiamento indifferente per non dare nell'occhio. Ricordate che siete armati fino al collo e avete degli strani borsoni: quindi bisogna stare attenti a non avvicinarsi troppo ai passanti. Naturalmente entrare nei locali della gioielleria riservati allo staff metterà in guardia i civili, così come tirar fuori delle armi o indossare le maschere.

Se i civili si insospettiscono c'è ancora una possibilità per impedire loro di chiamare la polizia: si può urlare intimando di stare calmi e di sdraiarsi a terra. Ma prima o poi la polizia si accorgerà della rapina: aprire le teche con i gioielli o esplodere i primi colpi manderà gli astanti nel panico, fino al punto in cui inizieranno a scappare e, quando al sicuro, chiamare la polizia. Quando si viene scoperti i ladri prendono le loro maschere e le indossano, azione sottolineata con particolare enfasi dal gioco. Da questo momento in poi dovremo sbrigarci a rubare quanto più possibile, a trasportare i sacchi con la refurtiva fino al camion che li porterà via e, ovviamente, evitare il confronto con i poliziotti.

Nei livelli di gioco bisogna, poi, arraffare tutto quello che si può. Ad esempio potrebbero esserci soldi in un cassetto in uno dei locali riservati o gioielli nascosti in uno dei magazzini. La collaborazione con gli altri membri della banda è molto importante, e non solo nel caso in cui andranno rianimati dopo aver subito molti colpi. Si possono oltretutto imprigionare i civili e si possono fare degli ostaggi, che possono essere poi consegnati alla polizia per ottenere la liberazione di un compagno precedentemente arrestato.

Evitare il conflitto a fuoco è difficile e, anzi, come dicevamo, la seconda parte della missione diventa decisamente adrenalinica, con sparatorie intense più da videogioco che da simulazione. La polizia è capace di organizzarsi in vari modi mentre ogni agente ha un ruolo specifico. I cecchini, ad esempio, raggiungono dei posti favorevoli per avere delle linee di tiro pulite sui rapinatori.

Tornando alla gioielleria, i membri della banda devono fare avanti e indietro dal negozio al punto di estrazione per portare quante più borse di refurtiva possibile. Dopo qualche minuto, però, la simulazione dà la possibilità di scappare fuori dal livello di gioco. Se avremo consegnato almeno tre borse la missione avrà esito positivo, ma naturalmente si possono ottenere più punti e più soldi se si ottimizzano le prestazioni e si uccidono meno poliziotti e meno civili.

Nella rapina in banca, invece, dovevamo innanzitutto ottenere un trapano termico e poi posizionarlo sulla porta blindata del caveau. Questo trapano ha bisogno di tre minuti per sfondare la porta, mentre i poliziotti iniziano a riversarsi nel livello di gioco. Bisogna stare attenti al fatto che non si hanno molti proiettili a disposizione, i quali vanno dunque centellinati anche perché non se ne trovano altri all'interno dell'ambiente di gioco. Il trapano, inoltre, può incepparsi e richiedere il riavvio.

Ogni livello presenta dei sotto-obiettivi: quello del night club ad esempio ci consentiva di decidere innanzitutto se entrare dall'ingresso principale o dal retro, rompendo una finestra. Nel primo caso, se il nostro abbigliamento è troppo appariscente, il buttafuori si insospettirà ed ecco che dovremo ricorrere subito alle armi. Nel secondo, naturalmente, bisogna prestare attenzione a non far troppo rumore nel rompere la finestra. Successivamente si deve entrare nell'ufficio del proprietario dove si trova la cassaforte con la refurtiva. Anche in questo caso è possibile scegliere se andare alla ricerca di una scheda magnetica o se ricorrere al solito trapano. In quest'ultimo caso la polizia si accorgerà del tentativo di furto e bisognerà proteggere il trapano dalle ondate di poliziotti che si riverseranno nella mappa.

 
^