Big Fish spiega i vantaggi del cloud per il casual gaming

Big Fish spiega i vantaggi del cloud per il casual gaming

Big Fish Instant Games è un nuovo servizio di cloud gaming già disponibile nel Nord America e in arrivo in Europa. L'ambiziosa società di Seattle si è prefissata l'obiettivo di diventare un nuovo punto di riferimento per il crescente pubblico dei casual game. L'articolo comprende l'intervista a Will O’Brien, Vice Presidente di Big Fish.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Big Fish Instant Games

Videogiochi equivale a dire anche casual gaming. Sempre più giocatori, di qualsiasi fascia di età, si interessano di gaming, e sono naturalmente attratti dalle soluzioni più immediate e subito divertenti. Questo non vuol dire che questi giochi siano fatti in maniera supeficiale, anzi la componente artistica e le meccaniche di gioco sono spesso accuratamente studiate per incontrare i favori del target.

Big Fish Games

Big Fish Games fornisce servizi di gioco e di delivery software su internet. È stata fondata nel 2002 da un ex-dipendente di RealNetworks, Paul Thelen, con un budget iniziale piuttosto striminzito, di soli 10 mila dollari. La compagnia ha sede a Seattle e oggi annovera più di 700 dipendenti, costituendosi come una delle principali realtà nel mondo del casual gaming.

La maggior parte dei giochi di Big Fish sono giocabili gratuitamente nella versione trial, mentre l'accesso alle versioni complete diventa disponibile previo pagamento. La maggior parte dei giochi di Big Fish è costruita su un motore grafico proprietario che supporta sia le DirectX che le OpenGL. Oggi, Big Fish Games mette a disposizione dei giocatori più di 2500 casual game provenienti da oltre 500 sviluppatori differenti. Tra i giochi più famosi che è possibile giocare sul portale bigfishgames.it troviamo Bejeweled 3, My Farm Life, Luxor e Shadow Wolf Misteries. Ci sono giochi a oggetti nascosti, di gestione del tempo, di abbinamenti a tre, enigmi e puzzle, e molto altro.

Big Fish Games ha diverse linee di business tra cui la distribuzione di casual game scaricabili, browser game online gratuiti, sviluppo di giochi e concessione di licenze. Ma, più recentemente, il lancio di un sito di social networking ha attirato le attenzioni degli addetti ai lavori, oltre che dei giocatori d'oltreoceano.

Big Fish Games

Si tratta della piattaforma cloud Big Fish Instant Games, disponibile negli Usa lo scorso anno e in arrivo in Europa. permette di mantenere attive le proprie sessioni di gioco su diversi supporti attraverso la tecnologia cloud. In pratica, si può iniziare la partita al rientro dal lavoro nei trasporti pubblici sullo smartphone, continuarla sul PC di casa e finirla con il tablet. Infatti, la partita viene salvata automaticamente e non occupa la memoria del terminale utilizzato, in quanto il gioco funziona come uno streaming video.

È interessante, da parte di Big Fish, il tipo di impiego della tecnologia cloud, che può consentire di approcciarsi al gioco in maniera innovativa e attraverso dispositivi differenti. Il cloud in Big Fish Instant Games è adottato in un modo che ci fa intravedere il futuro di questa tecnologia e il modo in cui si evolveranno i videogiochi nei prossimi anni, quando faranno sempre meno affidamento all'hardware locale e sempre più a quello virtuale, come nel caso di Xbox One. Chiaramente, come ci spiegherà anche Will O’Brien, Vice Presidente dello Sviluppo Aziendale e Commerciale di Big Fish, nell'intervista che vi proponiamo nelle pagine successive.

Leggendo la sua biografia, si evince come Will abbia ricoperto diversi ruoli di leadership. Come Vice presidente e direttore generale del servizio cloud gaming. Will ha lanciato e guidato il team di Big Fish Unlimited, un servizio di cloud gaming universale con centinaia di giochi in streaming immediato su PC, dispositivi mobili e televisione. Will ha anche guidato l’acquisizione di Self Aware Games, contribuendo al successo della popolare piattaforma di gioco mobile social Big Fish Casino.

Big Fish Games

Il cloud si unisce in questo caso a un fenomeno in rapida ascesa, che ormai occupa sempre più spazio sulle pagine dei siti specializzati, ovvero il casual gaming. Big Fish sta sfruttando questo 'momentum' e infatti é passata dall’avere un ufficio e una manciata di dipendenti a 5 uffici distribuiti tra America e Europa a un team di più 700 persone, alle quali si aggiungono circa 600 sviluppatori esterni che collaborano alla creazioni dei videogames. La società annovera cinque sedi nel mondo: Seattle (Washington), Oakland, (California), Cork (Irlanda), Vancouver (Canada) e Lussemburgo.

Big Fish ha ricevuto nel 2008 un primo ciclo di investimento dal valore di ben 83,3 milioni di dollari da una cordata formata da Balderton Capital, General Catalyst Partners e da Salmon River Capital. Il gruppo nel 2011 ha registrato introiti 180 milioni di dollari, con una crescita del 30% rispetto all'anno precedente. Secondo i dati commerciali di Big Fish, il fatturato della compagnia è in continua crescita dall'anno della fondazione, il 2002.

Nel catalogo di Big Fish troviamo anche oltre 350 giochi per iPhone e iPad.

 
^