FX Calcio: un manageriale sulle orme di PC Calcio

FX Calcio: un manageriale sulle orme di PC Calcio

Avete dedicato decine di ore a PC Calcio e state cercando un manageriale calcistico immediato e decisamente più snello di Football Manager? Allora siete capitati nell'articolo giusto.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Morale, rendimento e calciomercato

In FX Calcio, come in Football Manager, ma seguendo ancora una volta schemi meno complessi e meno rifiniti, la squadra andrà particolarmente bene nel caso in cui riesca ad inanellare una serie di prestazioni positive. Dopo 3-4 partite vinte il team risulterà praticamente imbattibile, mentre in caso di sconfitte consecutive il morale calerà e sarà difficile risollevare la china. A mio modo di vedere le cose questo fenomeno è troppo accentuato anche in Football Manager, ma in FX Calcio le cose si complicano ulteriormente, visto che non c'è l'adeguato livello di imprevedibilità nell'esito dei match.

Prima di ogni partita, infatti, il simulatore ci ragguaglia con un parametro, che indica il livello di forma dell'intera squadra che alleniamo, così come di quella avversaria. Ebbene, è difficile che in FX Calcio vinca la squadra che ha il valore più basso in questa voce. Insomma, il tutto è molto razionale, ma questo finisce per essere paradossale quando si parla di uno sport in cui l'esito delle partite è tutto fuorché prevedibile con esattezza.

Questa prevedibilità rende FX Calcio un gioco molto facile. Si ha a che fare con un numero di parametri decisamente inferiore rispetto a Football Manager e, dopo un po', anche il giocatore più distratto riuscirà a destreggiarsi senza troppi problemi, individuando quali sono gli aspetti che bisogna curare con maggiore attenzione per ottenere le vittorie.

Nella parte gestionale, poi, non manca la possibilità di organizzare allenamenti personalizzati per i portieri, la difesa, i passaggi, i dribbling, il tiro e la velocità. Nel caso di infortunio a uno dei giocatori, si può procedere al trattamento specifico: costa qualche migliaio di euro, ma potremmo disporre del giocatore in anticipo rispetto alle tempestiche preventivate.

C'è poi tutta la parte del calciomercato. Si possono fare offerte mirate ai singoli calciatori, ma conviene rivolgersi alle liste dei trasferibili e dei cedibili. Sembrano sinonimi, ma la simulazione di FX Interactive in questo secondo caso vuole indicare i giocatori che sono disponibili al prestito. Le trattative sono abbastanza schematiche, come tutto il resto, non riuscendo a restituire al giocatore quelle sfumature che sono indispensabili per avere un calciomercato veramente credibile. Ad esempio, sarà possibile cedere Totti senza troppi grattacapi, senza che la tifoseria inizi a protestare in maniera seria, come invece succederebbe nella realtà, e con la squadra che acquista che è comunque disposta a sobbarcarsi un ingaggio importante, nonostante la veneranda età dell'atleta in questione. Insomma, in FX Calcio si ha la sensazione che manchi un contorno, un mondo all'interno del quale immergersi, che è invece molto importante in un gioco di simulazione.

Bisogna stare attenti a non eccedere nelle compravendite, anche perché sono disponibili per tutta la stagione. Molto spesso gli agenti dei giocatori e le stesse squadre impiegano settimane prima di rispondere, e questo impedisce di completare le trattative nel periodo del pre-campionato. Pertanto, FX Interactive ha deciso, irrealisticamente, di rendere il calciomercato disponibile per tutta la stagione. Nel caso si spendano troppi soldi si può mettere qualcuno dei vecchi giocatori sul mercato oppure procedere a un prestito, sul quale però vanno pagati gli interessi. Si può anche aumentare il prezzo del biglietto per l'ingresso allo stadio o ingrandire quest'ultimo, in modo da accogliere più tifosi. Attenzione, però, se si va in rosso ecco che arriva l'inesorabile 'game over' e per continuare a giocare l'unica strada percorribile diventa quella di ricominciare tutto dall'inizio.

 
^