È scontro tra Xbox One e PS4 all'E3 più importante di sempre

È scontro tra Xbox One e PS4 all'E3 più importante di sempre

Di ritorno da Los Angeles, facciamo il punto della siturazione su un E3 che è punto di svolta, e non solo per l'introduzione dei nuovi hardware su cui, con ogni probabilità, graviterà l'industria dei videogiochi nei prossimi anni. Ma ci sono anche molti giochi importanti come Metal Gear Solid 5, Company of Heroes 2, Total War Rome II, The Witcher 3, Dead Rising 3 e Forza Motorsport 5.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
XboxThe WitcherTotal WarMicrosoft
 

Murdered Soul Suspect

Murdered Soul Suspect
publisher: Square Enix
software house: Airtight Games
piattaforme: PC, PlayStation 3, XBox 360
data di pubblicazione: 2014

Sviluppato da Airtight Games, Murdered Soul Suspect è stato originalmente ispirato dai film della serie Die Hard. Ripropone quindi le capacità investigative di John McLane ma le filtra attraverso una prospettiva inedita: e se fosse morto?

Il protagonista di Murdered è quindi un fantasma, un detective fantasma per la precisione. L'ambientazione è quella urbana e tutto si svolge di notte. La demo si concentra su un unico delitto, mentre nel luogo in cui l'omicidio è stato commesso si crea il classico capannello di persone che cercando di curiosare sulla sparatoria. Una lunga sequenza di narrazione segue le azioni del detective, mentre sembra che un uomo sia stato scagliato giù dalla finestra di un palazzo.

Una volta finita la fase preparatoria, ci si rende conto di come il protagonista possa investigare il corpo della vittima, servendosi delle sue attività sovrannaturali. Per ogni oggetto investigabile, infatti, si possono leggere delle scritte, che corrispondono ai pensieri che si stanno formando nella mente del detective mentre osserva lo stato del cadavere. Ordinando queste scritte nell'ordine giusto, formando quindi una serie di collegamenti che possa avere attinenza con la situazione, si riesce ad ottenere importanti informazioni e dettagli su come proseguire nelle indagini.

Il detective fantasma può anche prendere il controllo degli altri poliziotti e accedere così alle prove di cui sono in possesso questi ultimi. Ha, insomma, un completo controllo della scena del crimine all'interno di una struttura di gioco che dà grande enfasi agli indizi. Sembra, insomma, un'idea originale che si innesta su una base che ricorda quella delle vecchie avventure grafiche.

Quando è nei panni degli altri poliziotti, è possibile interagire con l'ambiente e interrogare i civili che si trovavano sulla scena del crimine. Cosa devo fare adesso?, chiede a un certo punto il gioco. E quindi bisogna decidere a quale indizio dare priorità. La scia di indizi, alla fine, porta all'interno di una casa. Il detective nota come la finestra dell'ultimo piano sia rotta: è probabilmente la stanza dalla quale la vittima è stata scagliata giù.

Dentro la casa ci si imbatte in altri fantasmi. Il producer di Square Enix che ha tenuto la presentazione ci spiega che dialogando con questi fantasmi o interagendo con altri oggetti si sarà in grado di ottenere delle altre quest secondarie.

Il fantasma può penetrare da una stanza all'altra semplicemente attraversando le pareti. Ma può anche ritrovarsi all'interno di un oggetto, ad esempio di un tavolo. Per esempio accedendo a una stanza in cui si trovano marito e moglie si può interagire con i loro pensieri semplicemente prendendo il controllo del loro corpo. Questo può rivelargli la prospettiva dei due durante l'assassinio e quindi aiutarlo nelle indagini.

Può anche vedere delle tracce e altri indizi sui muri e sul pavimento. Il producer parla di living world, nel senso che i personaggi continuano a svolgere le loro mansioni indipendentemente dall'operato del giocatore. Ci sono, però, anche delle entità demoniache che bisogna aggirare attraverso azioni di sneaking e penetrando da una stanza all'altra in modo da non farsi notare direttamente. Una volta alle spalle dei mostri, il nostro protagonista può inserirsi all'interno di essi e distruggerli definitivamente. Ma non si tratta di una modaltà action propriamente detta, visto che il focus di Murdered rimangono sempre le indagini.

Ci si può teletrasportare da un punto all'altro della stanza, mentre residui di memoria permettono al detective di verificare l'ultima posizione in cui è stato visto l'assassino. Per esempio, analizzando una foto si può accedere a una serie di ricordi del passato della persona proprietaria della foto, e rivivere alcune di queste esperienze.

Seguendo tutti questi indizi, si riesce a rivedere la scena del crimine in cui un uomo incappucciato sventa il tentativo di arresto da parte di un poliziotto. L'uomo stava seguendo una giovane ragazza con intenti aggressivi quando il poliziotto irrompeva nell'appartamento. Dopo una colluttazione, il killer scaglia il poliziotto fuori dalla finestra, causando la sua morte.

Il giocatore è stato così in grado di collegare insieme tutti gli indizi che si trovavano sul luogo del crimine. La demo finisce con la scritta: "il più grande delitto da risolvere è il tuo".

Insomma, un progetto che presenta diverse idee interessanti, e che finalmente sembra più ragionato che action-oriented. Certo si è visto poco, per cui non è possibile sbilanciarsi. Sarà molto importante, ad esempio, che le indagini siano sempre decisamente diverse tra di loro. Ma non bisogna aspettarsi, comunque, una realizzazione tecnica particolarmente rifinita, anzi il tutto sembra piuttosto old-gen. Uscirà nel 2014 per PC, PlayStation 3 e Xbox 360.

 
^