È scontro tra Xbox One e PS4 all'E3 più importante di sempre

È scontro tra Xbox One e PS4 all'E3 più importante di sempre

Di ritorno da Los Angeles, facciamo il punto della siturazione su un E3 che è punto di svolta, e non solo per l'introduzione dei nuovi hardware su cui, con ogni probabilità, graviterà l'industria dei videogiochi nei prossimi anni. Ma ci sono anche molti giochi importanti come Metal Gear Solid 5, Company of Heroes 2, Total War Rome II, The Witcher 3, Dead Rising 3 e Forza Motorsport 5.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
XboxThe WitcherTotal WarMicrosoft
 

The Evil Within, Teso e Wolfenstein

The Evil Within
publisher: Bethesda Softworks
software house: Tango Gameworks
piattaforme: PC, PlayStation 3, PlayStation 4, XBox 360, Xbox One
data di pubblicazione: 2014

Per The Evil Within, Bethesda ha riproposto le due demo che avevamo già visto al Bethesda for Gamers, come abbiamo riportato qui. Con la differenza che stavolta a presentarle c'era addirittura Shinji Mikami in persona, l'autore del Resident Evil originale e responsabile di questo nuovo survival horror.

Come detto nel precedente report, The Evil Within è un survival horror puro, che tenta di ripristinare il bilanciamento originale tra fasi di tensione e combattimenti. Il giocatore avrà sempre pochi proiettili a disposizione e dovrà in certi casi agire in maniera stealth, grazie a un nuovo sistema di animazioni e a un personaggio molto più reattivo che in Resident Evil.

Gli sviluppatori di Tango GameWorks hanno fatto il miracolo di ricostruire Resident Evil con il motore grafico di Rage, che nasce da DooM III, ovvero id Tech 5. Ci sono tante cose da dire a proposito di The Evil Within, e per questo vi rimandiamo al report già segnalato.

The Elder Scrolls Online
publisher: Bethesda Softworks
software house: ZeniMax Online Studios
piattaforme: PC, OS X, PlayStation 4, Xbox One
data di pubblicazione: primavera 2014

Un gioco come The Elder Scrolls Online non può essere gustato pienamente in una fiera confusionaria come l'E3. Era comunque presente in versione giocabile sullo showfloor della manifestazione di Los Angeles. E, proprio all'E3, sono state annunciate le versioni per le console di nuova generazione di The Elder Scrolls Online, che arriveranno parallelamente a quella PC.

Su console i giocatori ritroveranno la stessa esperienza di gioco, solo che disporranno di controlli modificati per i gamepad. In Teso si potranno rivivere i combattimenti e gli scenari già visti negli Elder Scrolls single player, di cui sono un veloce esempio Daggerfall e Windhelm. Ma non mancheranno tantissimi contenuti inediti, aree e dungeon da esplorare.

Il sistema di miglioramento del personaggio è simile a quello degli Elder Scrolls single player, ovvero più si usa un'arma o un'abilità e più capaci si diventa con quel tipo di attacco. L'interazione con gli scenari sarà simile a quella dei giochi single player e si potrà giocare in prima persona, oltre che nella classica terza persona tipica dei MMORPG.

All'E3 sono state mostrate alcune parti avanzate di livello 40 con un gruppo di 4 personaggi che attaccava un grosso mostro. Non mancherà una consistente parte PvP con due mila personaggi insieme sullo schermo. Per tutti i dettagli vi rimandiamo alla precedente anteprima di The Elder Scrolls Online.

Wolfenstein The New Order
publisher: Bethesda Softworks
software house: MachineGames
piattaforme: PC, PlayStation 3, PlayStation 4, Xbox 360, Xbox One
data di pubblicazione: dicembre 2013

Bethesda invece ha fatto vedere qualcosa di nuovo a proposito di Wolfenstein The New Order. Confermiamo le buone impressioni su questo gioco, che piacerà soprattutto ai fan degli shooter difficili, con passaggi inestricabili e dove si spara a più non posso. Non mancherà, però, una parte narrata, con sequenze di narrazione rifinite che si avvalgono di avanzate sessioni di motion capture.

Ci è stata mostrata la sequenza di introduzione in cui al protagonista, una versione moderna di B.J. Blazkowicz, veniva somministrato un gioco di carte dalla super-cattiva, Frau Engel, e dal suo toy boy Bubi. In questa sequenza Wolfenstein ricorda Bastardi senza Gloria per il modo in cui vengono parodiati i cattivi nazisti.

Ma il livello di gioco inedito che ci è stato mostrato era ambientato su un ponte in cui era appena deragliato un treno. Blazkowicz si ritrova tra un ammasso di ferraglia, prodotto dai treni deragliati, ed è dotato del Laser Cutter potenziato che avevamo visto anche nella demo precedente. Come fuoco secondario, quest'arma è in grado di aprire alcuni varchi in certi oggetti selezionati, mentre come fuoco principale può fare danni, e molti, sul nemico. Abbiamo notato come il fuoco principale assomigli molto al Plasma Gun di DooM.

Anche in questa demo sembra sia necessario calcolare con precisione ogni movimento, perché basta sbagliare un salto anche di poco per morire. Dal ponte arrivano a un certo punto tanti soldati nazisti e l'azione diventa estremamente frenetica. Viene confermata l'importanza delle coperture e la necessità di sporgersi da esse per continuare a fare fuoco.

Il protagonista riesce da solo a far fronte a diversi soldati mentre intorno a lui il ponte è andato completamente distrutto. Il combattimento, successivamente, si sposta in uno dei corridoi laterali del ponte. Si apprende che il grosso mitragliatore che avevamo notato nella demo precedente è anche in grado di abbattere alcune selezionate superfici e di aprire varchi verso altri locali, similmente al Laser Cutter.

Il giocatore salta da una parte all'altra di una piattaforma che sta per cedere e riesce ad aggrapparsi all'alta estremità. Quando sta per cadere, un soldato nazista si muove per salvarlo, ma lo fa solo per dargli un sonoro pugno con il quale decreta la fine della demo.

Wolfenstein The New Order uscirà nella stagione natalizia su PC, PS3, Xbox 360 e console di nuova generazione. Per tutti i dettagli consultate la nostra anteprima di Wolfenstein The New Order.

 
^