Company of Heroes 2: Quinn Duffy parla degli ultimi dettagli prima del lancio

Company of Heroes 2: Quinn Duffy parla degli ultimi dettagli prima del lancio

Sullo showfloor dell'E3 abbiamo avuto modo di intervistare Quinn Duffy, il punto di riferimento di Relic Entertainment e game director di Company of Heroes 2.

di Marco Fiore, Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 
In occasione della kermesse dedicata ai videogiochi di Los Angeles abbiamo intervistato Quinn Duffy, l'acclamato Game Designer dell'attesissimo Company of Heroes 2. Duffy si è dimostrato incredibilmente disponibile a rispondere alle nostre domande, e per questo lo ringraziamo calorosamente. È stata l'occasione per rivedere gli ultimi dettagli prima del lancio di Company of Heroes 2, mentre per conoscere le caratteristiche della demo E3 del noto RTS vi rimandiamo a domani, quando pubblicheremo lo speciale completo sulla fiera. Ecco, intanto, il resoconto della nostra intervista:

Gamemag: Le unità presenti nella modalità a giocatore singolo saranno le stesse di quelle mostrate nella Open Beta o ve ne saranno di nuove? In caso affermativo, potete darci qualche nome delle unità presenti esclusivamente nella campagna di COH2?

Quinn Duffy: Ci saranno un paio di unità esclusive per la campagna. Naturalmente nel single player ci sono equilibri di gioco diversi, quindi le unità appaiono in configurazione modificata proprio per venire incontro alla differente esperienza di gioco. Ci saranno unità esclusive anche per la modalità Theater of War, che è la nostra componente dedicata al co-op. Teoricamente tutte le unità possono essere adattate al single player, al Theater of War o al multiplayer, ma poi è necessario trovare un equilibrio specifico per ciascuna di queste modalità di gioco.

Company of Heroes 2

Gamemag: Avete già pensato in futuro se espanderete l'esperienza della campagna in giocatore singolo, magari aggiungendo anche una campagna tedesca tramite DLC?

Quinn Duffy: Pensiamo che il Theater of War sia la modalità giusta per implementare questo tipo di contenuti. Avremo quindi dei Theather of War pack con nuove armate e nuovi contenuti. Non ci sarà, invece, una campagna cinematografica con i tedeschi, ma cureremo la storia di questa nazione nel secondo conflitto mondiale con DLC dedicati.

Gamemag: Puoi spiegarci nel dettaglio come sarà strutturata la modalità Theaters of War? In particolare vorremmo sapere se potete fornirci qualche informazione in più sulle missioni giocabili in cooperativa e sulle sfide contro alcuni dei generali più famosi della Seconda Guerra Mondiale. Come si svolgeranno queste missioni?

Quinn Duffy: Inizialmente Theater of War conterrà 18 missioni che si divideranno tra scenari co-op, sfide e battaglie contro l'intelligenza artificiale. All'inizio si potrà giocare solo come russi e come tedeschi, ma nel corso del tempo rilasceremo dei Theater of War pack che introdurranno altri eserciti e altri scenari di battaglia. Introdurremo scenari di guerra relativi al fronte nordico e personalità IA specifiche, che saranno in grado di utilizzare i propri eserciti in modo unico con una certa personalizzazione. Ma fondamentalmente all'inizio vogliamo avere due grossi scenari co-op in Theater of War, che si differenziano in maniera netta tra di loro in fatto di meccaniche e di tipologia di unità. Per esempio in alcune missioni ci focalizzeremo sullo sbarramento di cui sono capaci le unità Katyusha, mentre altre prevederanno azioni silenziose di assassinio di certi ufficiali. Ogni missione avrà un suo focus: un esempio potrebbe essere la sopravvivenza in co-op. Avremo 18 modi differenti di vedere la seconda guerra mondiale, in cui i giocatori potranno apprendere qualcosa in più della storia e imparare a giocare.

Gamemag: Avete mai pensato di ambientare alcune delle missioni di Theater of War in Italia, magari inserendo qualche unità unica del nostro paese? (come partigiani e camicie nere).

Quinn Duffy: L'Italia non ha fatto parte delle operazioni militari del fronte orientale, mentre il nostro gioco si concentra principalmente sul fronte orientale. Ma con i futuri contenuti di espansione, con cui introdurremo nuovi scenari di guerra, l'Italia potrebbe rientrare fra le possibilità a nostra disposizione. Avremo sicuramente dei contenuti sul fronte occidentale, e altro materiale su quello orientale.

Gamemag: Una cosa di cui si è parlato veramente poco fino ad ora è lo store di Company of Heroes 2. Sarà presente già all'uscita del gioco? E in caso affermativo, cosa potranno acquistare i giocatori nello store?

Quinn Duffy: Non siamo sicuri che sia disponibile esattamente al lancio. I giocatori potranno acquistare alcuni contenuti utilizzabili all'interno del gioco come nuovi comandanti, nuove skin e altri dati sulla seconda guerra mondiale. Questa funzionalità sarà molto importante per i giocatori e misurerà il livello di coinvolgimento della community sul gioco. Cercheremo di mantenere sempre aggiornato Company of Heroes 2 con lo store. Stiamo ancora lavorando su questa funzionalità, vogliamo prima vedere che tipo di approccio avranno i giocatori con COH 2 e poi prendere delle decisioni sui prossimi rilasci.

Gamemag: Dopo l'annuncio della open beta abbiamo visto che c'è stato un grande sforzo da parte di Relic e di Steam per potenziare il sistema di matchmaking e per assicurare una connessione stabile. Nel prossimo futuro continuerete ad affidarvi alla piattaforma Steamworks per il sistema di matchmaking, le classifiche e i server o state pensando di creare un "Relic Online 2.0" per far girare COH2 interamente sui vostri server?

Quinn Duffy: Il matchmaking è basato su un nostro sistema interno. Non sappiamo bene come funzionano le cose dalla parte di Steam, ma la maggior parte della tecnologia alla base del matchmaking è la nostra. Abbiamo una road map di miglioramenti che contiamo di inserire nel nostro sistema di matchmaking in futuro. Quindi alcune cose saranno gestite da Steam, mentre per altre faremo affidamento alla nostra tecnologia proprietaria.

Gamemag: Molti giocatori si chiedono se e quando saranno disponibili feature come modalità spettatore e sistema di replay più completo, come in altri famosi RTS. Potete darci qualche info a riguardo? Ora che COH2 è praticamente pronto per i negozi avete già deciso quando rilasciare questi miglioramenti?

Quinn Duffy: Abbiamo un'idea, e stiamo adattando le nostre tecnologie per introdurre queste feature richieste dalla community, ma parleremo di questi contenuti in futuro. Alcuni membri della community verranno in Relic nei prossimi 10 giorni. Sfortanatamente Marco non ci sarà, ma ci confronteremo con loro sulle novità da introdurre.

Gamemag: Invitate anche Marco per favore!

Quinn Duffy: Lo abbiamo fatto, ma lui non ha il passaporto! Mi sarebbe piaciuto averlo con noi ma non è possibile.

Gamemag: Ah ... è vero. Mi aveva detto.

Quinn Duffy: Tornando seri, siamo molto ansiosi di parlare con questi esponenti della community, perché ci aiuteranno a pianificare gli elementi da introdurre in futuro. Per noi il supporto della community è di fondamentale importanza.
  • Articoli Correlati
  • Company of Heroes 2: primo contatto con il single player, anche in video Company of Heroes 2: primo contatto con il single player, anche in video Dopo aver provato 5 delle 14 missioni dalla campagna single player di Company of Heroes 2, possiamo dare un primo giudizio sul lavoro di Relic Entertainment. Sarà riuscita a migliorare ancora il suo RTS militare? All'interno dell'articolo trovate il video in cui si può dare una prima occhiata alle 5 missioni presenti nella nuova beta di Coh 2.
  • Company of Heroes 2: il nuovo RTS di Relic finalmente giocabile Company of Heroes 2: il nuovo RTS di Relic finalmente giocabile Finalmente abbiamo potuto mettere le mani sulla beta di Company of Heroes 2 e dopo circa una sessantina di ore di gioco siamo pronti a parlarvi della nuova formula di RTS proposta da Relic.
0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^