League of Legends: una guida per il MOBA più giocato

League of Legends: una guida per il MOBA più giocato

Vi proponiamo una guida per 'novizi' di League of Legends, con lo scopo di affascinare i giocatori con l'universo del titolo free to play di Riot Games, e aiutarli a comprendere le meccaniche di base del MOBA ideato da Steve Feak, conosciuto come Guinsoo. Per la realizzazione di questa guida ci siamo avvalsi del supporto del nostro prezioso collaboratore Marco Fiore, e del pro-gamer Mattia Rosselli (nickname malgax92), che ha partecipato alla finale della Coppa Go4IT di Esl.

di Marco Fiore, Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Jungle

Il Jungler è un po' il jolly di un team di League of Legends, vedetelo come il playmaker di una squadra di basket: è colui che è chiamato a sbilanciare le sorti dell'andamento di una linea intervenendo direttamente su essa e cercando di rendere feedati i Champion alleati di quella linea. Il Jungler non punta ad ottenere direttamente le kill, dove possibile, ma cerca di darle ai compagni di squadra in modo che successivamente siano in grado di vincere quella linea senza più il suo supporto. Infatti un'uccisione garantisce molto più oro di quanto nei dia un assist, nient'altro che un aiuto nell'uccidere un Champion. Il jungler feedato non è infatti sinonimo di vittoria poichè nel frattempo i Champion delle altre linee potrebbero avere più kill dei Champion delle nostre linee ed essere comunque in vantaggio.

Un altro compito del Jungler è quello di comprare ward: dopo il support, infatti, il Jungler è il secondo ruolo che compra più ward in una partita, dato che è il Champion con la maggiore mobilità e libertà, avendo come unico vincolo l'uccisione dei mob nella giungla appunto. È importante quindi conoscere le tempistiche dello spawning dei mob della giungla (e per chi gioca nelle altre linee lo spawn dei minion), per cui abbiamo deciso di dedicare una sezione apposita della guida a queste informazioni!

Il Jungler può essere di moltissimi tipi e può ricoprire una grande varietà di ruoli nel team: può essere un tank, o un initiator, o ancora un AD Bruiser e addirittura un AP caster. Per iniziare ovviamente consigliamo di provare la giungla o con un tank o con un AD Bruiser. Ad ogni modo con la Season 3 il ruolo del Jungler è diventato molto più simile a quello di un secondo support/tank che inizia i combattimenti e che è dotato di una serie di oggetti che potenziano con aure e con abilità attive il resto del team.

Con la Season 3, inoltre, Riot ha deciso di inserire tutta una serie di oggetti dedicati in maniera specifica per i Jungler: oggetti che li differenziano in maniera anche sostanziale dal resto del team, mantendendo in ogni caso un forte bonus nell'uccisione dei mob della giungla. Proprio a questo riguardo è importante il ruolo che assume il jungler nel momento in cui la squadra stabilisce l'assegnazione dei bonus degli accampamenti più grandi e nel momento in cui attacca gli accampamenti sul fiume, i più importanti e più difficili da conquistare.

Generalmente dopo il primo bonus blu e rosso si tende ad assegnare i successivi bonus blu (di cui andremo a parlare più avanti) all'AP caster, mentre i bonus rossi nel late game andranno all'AD carry. Per quanto riguarda invece l'uccisione del Drago e del Barone Nashor si coinvolge sempre buona parte del team e diviene fondamentale il ruolo del Jungler che dovrà usare uno dei Summoner's Spells, "Smite", per cercare di dare il colpo di grazia a questi mob più grandi nel tentativo di prendere l'uccisione per la propria squadra e non darla ai nemici (o per rubare l'uccisione e tutti i relativi bonus al team avversario). Questi due mob più grandi infatti danno bonus a tutta la squadra e non solo a chi dà il colpo di grazia, per cui ci si troverà spesso in situazioni di teamfight proprio nel tentativo di uccidere uno di questi due grandi mostri. Il jungler è il jolly che dovrà impadronirsi della kill usando lo "Smite".

 
^