League of Legends: una guida per il MOBA più giocato

League of Legends: una guida per il MOBA più giocato

Vi proponiamo una guida per 'novizi' di League of Legends, con lo scopo di affascinare i giocatori con l'universo del titolo free to play di Riot Games, e aiutarli a comprendere le meccaniche di base del MOBA ideato da Steve Feak, conosciuto come Guinsoo. Per la realizzazione di questa guida ci siamo avvalsi del supporto del nostro prezioso collaboratore Marco Fiore, e del pro-gamer Mattia Rosselli (nickname malgax92), che ha partecipato alla finale della Coppa Go4IT di Esl.

di Marco Fiore, Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Summoner's Rift: Bot Lane

Abbiamo parlato diffusamente della mappa Twisted Treeline, ovvero dove si svolge il 3 vs 3 di LoL, ma la mappa più importante è Summoner's Rift, per il 5 vs 5, fedelmente mutuata alla mappa originale di Dota. Il perché è presto detto: gli equilibri di gioco di LoL sono principalmente tarati su questa modalità di gioco. È divisa in tre corsie, contiene diversi mob che richiedono l'impiego a tempo pieno di un "jungler" e ha delle basi molto più complesse, con un numero di torri più alto.

La configurazione per il 5 vs 5 è diversa rispetto al 3 vs 3. Anche in questo caso si tratta di convenzioni, visto che la mappa è nuovamente perfettamente speculare e il dispiegamento di Champion che stiamo per vedere può essere completamente rovesciato. Di solito giocano in "bot lane", ovvero vanno nel corridoio in basso, un AD Carry e un Support, in "mid lane" un AP caster o un AD bruiser e in "top lane" i Champion che sono il più possibile autosufficienti, generalmente AD bruiser.

La parte bot è cruciale, visto che l'AD Carry, ovvero un Champion che attacca da lontano, specializzato principalmente su attack damage, è quello che nel late game avrà il compito di infliggere quanto più danno possibile al team avversario. Compito dell'AD carry è, a inizio partita, quello di 'farmare' il più possibile acquisendo oro ed esperienza. Da un certo livello in poi, generalmente dopo la distruzione della torre avversaria o la perdita della propria, l'AD carry dovrebbe partecipare ai "teamfight", ovvero dovrebbe iniziare a muoversi insieme al resto del team verso obiettivi comuni (uccidere il Drago, il Barone Nashor, pushare una linea, distruggere una torre). Nei teamfight l'AD carry deve sempre posizionarsi in seconda linea e cercare di far quanto più danno possibile, pronto in ogni caso a subire il tentativo di uccisione da parte del top e del Jungler nemico (solitamente almeno uno dei due cercherà proprio di uccidere l'AD carry in primis visto che costituisce la fonte principale di danno del team).

L'AD carry in ogni caso non è solo nella linea: viene aiutato durante l'intera partita da un support che deve provvedere al tanking e alle cure. Come abbiamo visto precedentemente il Support può essere di diverse tipologie: passivo, e quindi dotato di un maggior numero di abilità per il supporto diretto del compagno; aggressivo, e quindi con un set di abilità che gli consentono di attaccare direttamente l'avversario ed iniziare il combattimento; o neutro, cioè che presenta sia abilità offensive che difensive.

Un altro compito fondamentale del support è quello di fornirsi continuamente di ward per tenere sotto controllo i possibili accessi alla bot lane, in modo da evitare che il Jungler nemico riesca a "gankare" con successo (cioè a tendere un'imboscata che porta alla nostra uccisione). Andremo poi a vedere nel dettaglio come funzionano le ward nell'apposita sezione.

Torniamo ora all'AD carry: questi deve solitamente infliggere l'ultimo colpo ai mob e ai Champion nemici, in modo da raccogliere più oro possibile, che gli sarà fondamentale per alimentare le statistiche in dps. In queste condizioni, il support che si trova nella stessa parte della mappa deve stare attento a non colpire i minion, e quindi sottrarre il denaro all'alleato. Per compensare la carenza di oro sono state introdotte con la Season 3 delle rune e delle abilità che incrementano l'oro del Support senza dover uccidere i minion e i Champion avversari. I kill in 5 vs 5 dovrebbero essere fatti quasi sempre dall'AD Carry in quanto è quel Champion che, se "feedato" (ovvero se uccide molti Champion nemici), ne trarrà maggior beneficio, "carrying" (portando, appunto) il team alla vittoria. Riuscire a rendere un unico Champion "feedato" in maniera consistente, piuttosto che "feedare" tanti eroi più blandamente, è maggiormente proficuo. Il Champion così "feedato" sarà praticamente impossibile da sconfiggere sul campo di battaglia, con vantaggi evidenti per tutto il team e grosse preoccupazioni per gli avversari.

Una curiosità infine: il motivo per cui si gioca generalmente l'AD carry e il support in bot lane è perché si è vicini al Drago e ciò rende più facile uccidere questo mob che dà ingenti quantità d'oro ed esperienza.

 
^