È l'ora del giudizio per Gears of War

È l'ora del giudizio per Gears of War

Epic Games ha annunciato la nuova modalità Survival per Gears of War Judgment, che si configura come un'espansione della classica modalità Orda. Ecco il nostro primo giudizio sul nuovo capitolo di GoW, dopo aver giocato per un paio di ore il single player e il multiplayer di Judgment, Survival inclusa.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Epic
 

Senza Marcus né Dom

Un Gears of War in cui la storia ha un ruolo meno predominante che in passato. Chi non ama la serie dirà subito che GoW non ha mai avuto una storia di chissà quale spessore, e questo è vero. Ma è altrettanto vero che Epic ha sempre rivolto grande attenzione alla narrazione, mettendo tanti minuti di sequenze cinematografiche, molto spesso spettacolari e poetiche nell'evidenziare la sofferenza e il terrore dei volti degli umani che ormai stanno per soccombere al famoso E-Day, il giorno in cui le Locuste hanno deciso di invadere Sera, il pianeta immaginario su cui si svolgono le vicende di GoW.

Un ruolo per la storia così determinante che Epic ha riservato degli strumenti molto importanti del suo Unreal Engine 3 proprio a tal scopo. Sappiamo che Ue3 è diventato il punto di riferimento per questa generazione, e c'è riuscito per tanti motivi, uno dei quali riguarda l'essere riuscito a implementare le sequenze cinematografiche in un modo efficace. E il gioco che diede una scossa proprio da questo punto di vista, all'inizio dell'ormai morente attuale generazione di console, fu proprio Gears of War.

Ma fu un fulmine a ciel sereno non solamente per la grafica o la componente cinematografica, ma anche e soprattutto per il gameplay. Possiamo dire che GoW è forse l'ultimo grande videogioco ad aver introdotto un genere nuovo, o quasi completamente nuovo. L'uso che si fa delle coperture nello sparatutto Epic ha insomma fatto la storia: quante volte i redattori di videogiochi hanno dovuto scrivere espressioni come 'le coperture come in GoW'? Beh, tantissime.

Certo può essere un'impostazione che non piace, perché crea delle situazioni di stallo non indifferenti, e rendeva soprattutto il primo capitolo ripetitivo alla lunga. Ma è un'impostazione che evidentemente attira i giocatori se GoW è ancora uno dei titoli più giocati su Xbox Live. Le coperture danno, infatti, una base tattica interessante ai combattimenti, a maggior ragione se si gioca in modalità co-operativa, un altro dei punti di forza del primo capitolo, così come di quelli successivi.

Epic Games e People Can Fly, lo sviluppatore di Painkiller e di Bulletstorm a cui è stato affidato questo Judgment, vogliono migliorare i capisaldi della serie con il nuovo capitolo. Il gioco diventerà più veloce e intenso, mentre graficamente sarà migliorato in tante parti e il comparto multiplayer sarà ulteriorimente affinato. Ma nella lista dei miglioramenti non può mancare la famosissima modalità Orda, un altro degli elementi che hanno consegnato a GoW un posto fra i giochi più importanti di sempre.

Proprio in occasione del press tour a cui abbiamo partecipato, e che ci consente di scrivere questa anteprima, Epic Games e People Can Fly hanno annunciato per la prima volta la nuova modalità Survival, che sarà proprio un'espansione della modalità Orda, con partite che dureranno di più, diversi elementi da proteggere presenti nella mappa e l'introduzione delle classi. Ne parleremo nel dettaglio più avanti.

Judgement, e torniamo al single player, come detto, perde i protagonisti storici e iconici della serie. Si tratta, di fatto, di un prequel. Le vicende di Judgment, infatti, sono contestualizzate quindici anni prima di quanto visto nell'originale Gears of War. Baird e gli altri membri della Kilo Squad sono stati accusati dal Colonnello Loomis di aver trasgredito alle regole COG e, nella fattispecie, di aver disertato, rubato tecnologia militare e tradito l'ordine cui appartengono. Baird, insieme a un'altra vecchia conoscenza, Cole, e ai nuovi arrivati Garron Paduk e Sofia, si apprestano a combattere, scendendo sul campo di battaglia dopo il fatidico giorno in cui le Locuste decidono di invadere Sera, il cosiddetto E-Day.

Il ruolo che è sempre stato di Marcus, quindi, stavolta viene affidato a Baird, il meccanico biondo con la battuta sempre pronta, che era già riuscito a conquistare la scena e l'affetto dei giocatori con i precedenti Gears of War. Ma, fra le vecchie conoscenze, ci sarà anche l'impulsivo Cole.

 
^