Dead Space 3: la furia di Isaac Clarke

Dead Space 3: la furia di Isaac Clarke

Torna la paura di Dead Space e tornano i combattimenti, ormai storici, contro i Necromorfi. Con il terzo capitolo, DS è un po' più reattivo e permette per la prima volta di giocare in multiplayer co-operativo. Scopriamo come, e se, cambia.

di Stefano Carnevali, Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

La resa dei conti

E’ un Isaac molto più rude e maturo, quello che ci viene presentato in DS3. Comprensibile, se si pensa che l’ex ingegnere ha affrontato l’inferno per due volte, entrando in contatto – e domando – una delle fonti di energia più potenti e pericolose dell’universo.

Di fatto, ci vengono forniti maggiori dettagli anche sulle caratteristiche intrinseche dei marchi, che si rivelano essere numerosi, fonti di energia potentissime e una specie di ‘ricettori’ di energia e informazioni inviate dalla pianeta di origine dei Marchi stessi, il misterioso e glaciale Tau Volantis.

A seguito dei fatti narrati in DS2, Clarke fu imprigionato dal Governo terrestre, desideroso di ottenere informazioni che lo rendessero in grado di riattivare il Progetto Marchi, in modo da far proliferare la produzione dei mistici monoliti, per sfruttarne le potenzialità energetiche.

Come ovvio, la strada di questo progetto fu costellata di nuove ‘perdite di controllo’ sui manufatti, con la conseguenza di nuovi ‘epidemie di Necromorfi’.

Ecco allora Isaac ed Ellie – la coprotagonista di DS 2 – darsi alla macchia, per evitare di prendere ancora parte alle follie del Governo terrestre.

Il disilluso Isaac e la ‘caliente’ Ellie, nel loro peregrinare, trovano anche il tempo di abbozzare una storia d’amore. Ma presto sorgono delle complicazioni, con Isaac determinato a vivere nell’anonimato ed Ellie convinta di dover far qualcosa per scongiurare, una volta per tutte, la minaccia costituita dai Marchi.

Ed è con questo Isaac – sconvolto dalla perdita di Nicole, usato dagli Unitologisti, tradito dal Governo terrestre e sopravvissuto a numerose ‘epidemie necromorfiche’ -, amareggiato, disilluso e inca**ato nero, che avremo a che fare in DS3.

A seguito dell’ennesimo attacco unitologista, la colonia lunare dove Isaac si è nascosto, vivrà un’apocalisse necromorfica. L’ingegnere verrà allora prelevato da un piccolo contingente di forze governative – comandate dal Capitano Norton (la nuova fiamma della ‘cara Ellie’) e dal rude Sergente Carver) – che lo scorteranno da Ellie. La nuova squadra, quindi, partirà per Tau Volantis, dove l’ex fidanzata di Isaac è convinta si nasconda il metodo per mettere a tacere una volta per tutte i Marchi.

Suo malgrado, il ‘nuovo’ Isaac accetterà di prendere parte alla missione e, con il suo fare molto più deciso e aggressivo rispetto al passato, nonché attraverso la grande esperienza acquisita in termini di Marchi e Necromorfi, diverrà una componente essenziale della spedizione.

 
^