Cosa aspettarsi dal 2013 - Seconda parte

Cosa aspettarsi dal 2013 - Seconda parte

Continuiamo il nostro percorso fra i titoli più attesi del 2013 con questa seconda e ultima parte. Analizziamo, tra gli altri, Grand Theft Auto V, SimCity, Project Cars, Metal Gear Solid Ground Zeroes, Beyond Two Souls, Company of Heroes e Rome II Total War.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Grand Theft AutoTotal War
 

Metal Gear Solid Ground Zeroes (PC, PS3, 360)

Quando c'è di mezzo Hideo Kojima ci sono sempre sorprese, misteri e fraintendimenti. Ma, procediamo con calma. Ground Zeroes è stato annunciato ufficialmente lo scorso 30 agosto come un prologo di Metal Gear Solid 5. Sarà il primo gioco basato sulla nuova piattaforma tecnologica Fox Engine, allestita per la next-gen, ed è previsto anche nel formato PC, oltre che in quelli console.

Metal Gear Solid Ground Zeroes sarà il primo Mgs con una struttura di gioco open world e il protagonista sarà Big Boss, ovvero Naked Snake. Gli eventi seguono quanto raccontato in Metal Gear Solid Peace Walker, con Big Boss che torna come protagonista sotto il nome in codice di Snake. Il gioco è stato mostrato con uno spettacolare trailer di 10 minuti diventato pubblico per la prima volta allo scorso Penny Arcade Expo.

Un'organizzazione militare conosciuta come XOF organizza un piano di attacco per liberare due ostaggi, Pacifica Ocean e Chico Libre, da un campo pattugliato conosciuto come Omega, che si trova nella parte meridionale di Cuba. Kaz Miller discute il piano di attacco con Snake, per poi lasciargli campo libero per procedere nell'infiltrazione. La demo mostrata pone enfasi sui personaggi con uno stile narrativo simile a quello del precedente capitolo di Mgs e una storia che orbita intorno a uomini che diventano delle macchine da guerra.

Le animazioni di Big Boss sono simili a quelle di Solid Snake, ma adesso sembrano più rifinite, più fluide e presentano delle realistiche transizioni. Le sparatorie dalla prospettiva in terza persona vengono confermate, così come i riflettori, visto che il giocatore deve evitare di finire all'interno dei coni di luce emessi da questi ultimi. La natura open world del gioco è confermata anche dalla presenza dei veicoli, visto che ci saranno mezzi guidabili e che Big Boss potrà richiamare il supporto di elicotteri. Le mappe di gioco saranno più ampie, e il protagonista si ritroverà a fare più strada che nel gioco precedente.

Hideo Kojima ha poi rivelato che i meccanismi di costruzione della propria base, introdotti per la prima volta in Metal Gear Solid: Peace Walker, verranno mantenuti anche in Metal Gear Solid: Ground Zeroes. Snake avrà quindi accesso alla propria dimora tramite l'utilizzo dell'elicottero e i giocatori potranno impegnarsi a sviluppare, espandere e fortificare la struttura, oltre ad impiegarla per lo sviluppo di alcuni oggetti da sfruttare poi sul campo.

C'è poi tutto il capitolo Phantom Pain. Si tratta di un gioco rivelato attraverso un misterioso filmato nella serata di premiazione degli Spike VGA, che sarebbe sviluppato da una misteriosa software house conosciuta come Moby Dick Studios, diretta da un certo Joakim Mogren. Nessuno conosce quest'ultimo fantomatico individuo, il cui nome è un anagramma di Kojima, mentre per il cognome ci si muove su terreni a dir poco fantasiosi che coinvolgerebbero la location in cui si svolgono gli eventi di apertura di Metal Gear Rising Revengeance. Stando ad altre ipotesi il logo The Phantom Pain sarebbe ricomponibile in modo da creare il titolo Metal Gear Solid V. Infine, tra i personaggi che si intravedono sembra di scorgere due figure che ricordano abbastanza nitidamente due vecchie conoscenze di questa saga: Raiden e Volgin. C'è chi dice che in realtà questo filmato faccia riferimento proprio a Metal Gear Solid 5, che quindi arriverebbe nella prossima generazione, ma potrebbe invece essere anche una contorta forma di promozione dello stesso Ground Zeroes. Ai posteri l'ardua sentenza!

 
^