Cosa aspettarsi dal 2013 - Seconda parte

Cosa aspettarsi dal 2013 - Seconda parte

Continuiamo il nostro percorso fra i titoli più attesi del 2013 con questa seconda e ultima parte. Analizziamo, tra gli altri, Grand Theft Auto V, SimCity, Project Cars, Metal Gear Solid Ground Zeroes, Beyond Two Souls, Company of Heroes e Rome II Total War.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Grand Theft AutoTotal War
 

The Elder Scrolls Online (PC, Mac)

Il nuovo episodio di Elder Scrolls giocabile in multiplayer in massa è sviluppato dallo studio Zenimax Online, formato da veterani del mondo dei MMOG. Presenta due punti di interesse principali: i dungeon pubblici e il PvP di massa, che coinvolgerà centiana di giocatori insieme. Zenimax Online è poi molto contenta dei risultati raggiunti per quanto riguarda il sistema di combattimento, che vuole essere dinamico e veloce e che allo stesso tempo vuole catturare il fascino dei combattimenti di Elder Scrolls.

Si nota come l'atmosfera sia molto carica come in un Elder Scrolls single player, soprattutto grazie alle musiche, ma non c'è la profondità grafica tipica. The Elder Scrolls Online, infatti, non è basato sul Creation Engine di Skyrim o su uno dei motori grafici dei precedenti Elder Scrolls giocabili in singolo, ma su Hero Engine, ovvero su una tecnologia pensata appositamente per i MMOG sulla quale è costruito, tra gli altri, anche Star Wars The Old Republic. Pertanto, Elder Scrolls Online somiglierà molto più a un tradizionale MMOG che a Skyrim o Morrowind per quanto riguarda la grafica.

Elder Scrolls Online è ambientato nella Seconda Era, centinaia di anni prima dei fatti di Skyrim. Il gioco conterrà tre fazioni principali: Ebonheart Pact, che comprende le razze tipiche di Elder Scrolls dei Nord, Dunmer e Argoniani; Aldmeri Dominion, con Altmer, Bosmer e Khajiit; e Daggerfall Covenant, che racchiude Breton, Guardiarossa e Orsimer. Saranno presenti anche le gilde dei maghi, dei ladri e dei combattenti, così come la Confraternita Oscura.

Nel MMOG di Zenimax Online i fan di Elder Scrolls ritroveranno i contenuti che hanno visto nei giochi single player, come alcune location di Morrowind o personaggi delle celebri razze degli Argonian o dei Khajit o le conosciutissime creature evocabili Etronach. Quella raccontata in Elder Scrolls sarà una storia personale, ovvero quella del personaggio protagonista, mentre le altre vicende faranno da sfondo a quest'avventura.

Ci saranno diversi tipi di dungeon, che ricorderanno quelli visti in Skyrim e in Morrowind. Come precedentemente rivelato, si potranno affrontare questi dungeon in gruppi pre-allestiti ma anche incontrare altri giocatori esterni al gruppo e altri gruppi. Ci saranno anche enigmi e puzzle da risolvere sia dentro i dungeon che nel mondo aperto.

Zenimax Online ha costruito il sistema di combattimento su due assunti di base: ci deve essere molta azione e ci devono essere gli elementi tipici di Elder Scrolls come salute, stamina e magicka. Le risorse legate alla stamina, proprio come nei giochi della serie principale, servono per gestire sneak, sprint, parate e attacchi potenti. Per esempio, attraverso lo sneak sarà possibile uccidere le creature meno intelligenti.

 
^