ZombiU: sfruttare Wii U fin da subito

ZombiU: sfruttare Wii U fin da subito

ZombiU è l'unico gioco, fra quelli fin qui rilasciati per Wii U, che consente di valutare in profondità le caratteristiche hardware e di interfacciamento della nuova console di Nintendo. Vi proponiamo il nostro parere sul gioco, insieme alla valutazione del motore grafico.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
NintendoWii U
 

Quanto sopravviverai?

Con ZombiU, Ubisoft Montreal si è posta l'obiettivo di creare un prodotto videoludico totalmente tarato sulle caratteristiche della nuova console di Nintendo. Bisognava raggiungere dei risultati che non è possibile ottenere con semplici porting, studiati originariamente per sfruttare al maglio console con altre caratteristiche, soprattutto di interfacciamento, ma anche dal punto di vista hardware.

ZombiU, lo anticipiamo subito, sfrutta ogni singola caratteristica dalla nuova console di Nintendo, come la possibilità di visualizzare due flussi di immagini diversi, una sullo schermo principale e una sul display del GamePad, di gestire separatamente il flusso audio, di impartire comandi attraverso il touchscreen, di giocare in multiplayer con gameplay asincrono sulla stessa console, e molto altro ancora, come vedremo con calma nel corso della recensione.

Ma non basta. Nintendo vuole anche un gioco che offra un tipo di coinvolgimento all'interno dell'universo simulato assimilabile a quello che si ha con i giochi per console di maggiore successo. Insomma, un Halo o un Killzone anche per il nuovo sistema Nintendo. ZombiU, infatti, riesce a trasmettere una sensazione di profondità non indifferente, che sarà particolarmente gradita da chi ama il genere horror. Ogni combattimento riesce a trasmettere al giocatore un livello di tensione non indifferente, corroborato dal fatto che si hanno sempre pochissime risorse per abbattere gli zombi, i quali a loro volta offrono un livello di sfida importante.

Proprio l'affrontare i vari zombi che popolano la Londra in cui è ambientato il gioco costituisce la parte più interessante di ZombiU. I pochi proiettili a disposizione, l'imprecisione delle armi e una certa resistenza degli zombi, infatti, rendono questi scontri particolarmente ostici. Inoltre, ogni sopravvissuto non ha sostanzialmente alcun modo di difendersi nel momento in cui lo zombi lo attacca da distanza ravvicinata. Per loro, infatti, basta avvicinarsi molto alla preda per agganciarsi a essa e iniziare a morderla. Questo equivale a dire che il sopravvissuto è destinato inevitabilmente ad essere contagiato.

Ma in ZombiU non c'è un protagonista principale, non c'è infatti un unico sopravvissuto. Ubisoft Montpellier, infatti, ha pensato a una complessa struttura di gioco con al centro un rifugio sotterraneo, inattacabile dagli zombi per la quasi totalità dell'avventura. Ogni volta che un sopravvissuto morirà un altro verrà generato nel rifugio, in modo da consentire al giocatore di portare avanti la sua terrificante esperienza. Una serie di tunnel poi portano istantaneamente da una parte all'altra del mondo di gioco, consentendo di raggiungere velocemente la zona in cui il precedente sopravvissuto è morto. Naturalmente, quest'ultimo apparirà in forma di infetto e si aggiungerà all'esercito di zombi che già minaccia Londra.

Non c'è un protagonista, non ci sono sequenze di intermezzo che interrompono il gameplay e tutto ciò rende la storia molto striminzita. Non si va molto oltre la classica profezia che aveva predetto l'invasione degli zombi, che puntualmente si verifica senza che l'essere umano possa opporsi in alcun modo. L'invasione degli zombi era stata predetta nel medioevo da un astronomo gallese conosciuto come John Dee. A quest'ultimo è legato in qualche modo l'oscuro Prepper, un ex-soldato che guida i pochi sopravvissuti nella lotta contro l'invasione dell'esercito demoniaco, nel tentativo di trovare un modo per arrestarlo.

Prepper sarà la voce fuori campo che accompagnerà ciascuno dei sopravvissuti, spronandoli a trovare la via giusta e offrendo loro utili consigli su come proseguire. Inoltre, Prepper è in grado di eseguire alcuni hack interfacciandosi con il Pad, vera croce e delizia di ZombiU, di cui sono dotati i sopravvissuti, e che chiaramente rappresenta un espediente per ottenere una trasposizione virtuale all'interno del videogioco del nuovo GamePad di Wii U.

Una delle prime missioni che i giocatori sono chiamati a svolgere riguarda il ritrovamento del medico reale, il Dottor Knight, che è in grado teoricamente di trovare una cura all'infezione. Bisogna recarsi nei sotterranei di Buckingham Palace e seguire le istruzioni del Dottore per trovare gli ingredienti necessari alla preparazione della medicina. Nelle battute avanzate del gioco si potrà infatti disporre di un virucida, una siringa che sarà in grado di mettere fuori combattimento gli zombi anche quando questi si fiondano sui sopravvissuti. Un'ultima arma che in certi casi potrà scongiurare la morte immediata.

Buckingham Palace, d'altra parte, è ottimamente ricostruito in ZombiU, così come tutta l'atmosfera britannica. Lo si potrà ammirare da fuori, così come si potranno percorrere tutti i sotterranei della struttura reale e gli splendidi corridoi interni e tutti gli spazi destinati agli incontri nobiliari. Ma non mancherà l'opportunità di sfidare le guardie reali, una delle quali offre la propria decrepita immagine anche alla copertina del gioco. Insomma, l'atmosfera britannica è il vero protagonista di ZombiU, riportando alla mente, per certi scenari e certi personaggi, Dishonored.

Ma tutto questo rende ogni sopravvissuto realmente molto debole contro gli zombi, al punto che per molti di loro si tratterà di sopravvivere per pochi minuti. Il giocatore può sempre proseguire nei panni di un nuovo sopravvissuto, ma inevitabilmente perderà il personaggio con cui ha giocato fino a quel momento. Ogni sopravvissuto viene generato dinamicamente, e questo indurrà il giocatore in certi casi ad affezionarsi al personaggio che sta interpretando. Ma non sarà possibile mantenere i rifugiati in vita per sempre, anzi ciascuno di loro morirà inevitabilmente dopo pochi minuti. La morte di ciascun sopravvissuto, inoltre, rappresenterà anche l'inesorabile perdita delle risorse che fino a quel momento erano state faticosamente collezionate. E le risorse sono decisamente importanti in ZombiU.

 
^