Batman Arkham City: grafica HD su sistema Nintendo

Batman Arkham City: grafica HD su sistema Nintendo

Vediamo come Rocksteady Studios ha adattato il suo capolavoro alla nuova console di Nintendo in fatto sia di grafica che di interfacciamento. La Armoured Edition offre tutti i contenuti su Arkham City finora rilasciati e consente naturalmente di giocare attraverso il nuovo Gamepad, con gadget riprogettati per l'occorrenza. È la prima volta per Unreal Engine 3 su Wii U.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
NintendoWii U
 

Bat-computer

In questo articolo di analisi ci occuperemo degli elementi tecnici della conversione di Batman Arkham City per Wii U, oltre che dell'innovativo tipo di interfacciamento. Abbiamo, infatti, già trattato Arkham City dal punto di vista artistico e della struttura di gioco nella recensione, alla quale vi rimandiamo anche per il videoarticolo e per il giudizio finale sintetico.

Rocksteady Studios, per questa Armoured Edition, ha innanzitutto adattato il middleware fornito da Epic Games, con l'obiettivo di avere una versione graficamente migliore, anche se leggermente, rispetto alle controparti per le altre console. Ha poi sensibilmente rivisto il sistema di interfacciamento, riprogettando tutti i gadget per sfruttare al meglio il nuovo GamePad per Wii U e il suo touch screen, oltre che la possibilità di giocare mentre la TV è impegnata, grazie alla modalità solo GamePad. Partiamo proprio da quest'ultimo aspetto.

Se avete giocato già Arkham City, ricorderete che proprio nelle battute iniziali del gioco si impersona Bruce Wayne, fino a quando il magnate, che sta scappando sui tetti di Arkham, non indossa la tuta di Batman. Sul GamePad fino a quel momento compare un'icona a forma di pipistrello spenta, ma nel momento in cui si indossa la tuta l'icona si illumina. Il Bat-computer si sta avviando.

Nello schermo principale, Batman guarda sul suo braccio per interagire con il suo Bat-computer e, in maniera speculare, fa altrettanto il giocatore con il Gamepad del Wii U. Mentre l'esperienza di gioco principale continua sulla TV, infatti, il giocatore può consultare i menu, le abilità, i gadget e le informazioni su luoghi e personaggi proprio guardando il GamePad, come se quello fosse il suo vero Bat-computer. Ma Rocksteady non si ferma qui, visto che ha riprogettato tutti i gadget e alcuni equilibri di gioco per adattarli alle nuove opportunità di interfacciamento messe a disposizione da Nintendo.

Mentre si esplora Arkham City, ovvero lo spazio free roaming che sta alla base dell'ultimo gioco di avventura di Rocksteady, sul display del GamePad si può consultare la mappa e quindi conoscere in qualsiasi momento il punto di destinazione che bisogna raggiungere. Come per tutti i giochi per Wii U, questa procedura all'inizio risulta leggermente ostica, perché il giocatore è costretto continuamente a spostare il capo. Dopo aver liberato Catwoman, ricorderà chi ha già giocato Arkham City, ecco che avremo a che fare con la modalità detective.

Anch'essa è completamente ridisegnata per favorire l'interfacciamento tramite GamePad. All'inizio il sistema ci chiede di allineare il GamePad al televisore principale, in modo da ottenere una navigazione fedele nella stanza virtuale. A quel punto dovremo utilizzare il GamePad come si fa con lo scanner di ZombiU, ovvero spostarlo in giro per la stanza reale in modo da modificare l'inquadratura nella stanza virtuale. Così possiamo andare alla ricerca delle prove che, una volta individuate, possono essere definitivamente analizzate con la pressione del tasto B.

Anche i gadget sono stati ridisegnati. Per esempio, adesso per lanciare il Batarang potremo incidere sull'inquadratura e sulla destinazione semplicemente inclinando il GamePad. Il Batarang radiocomandato, sono sicuro che ve lo ricordate, è molto difficile da indirizzare nei posti desiderati già nella versione originale del gioco, pensata per il controller tradizionale. Adesso, invece, potremo stabilirne la traiettoria agendo sul GamePad e sfruttandone il giroscopio interno.

Per selezionare il gadget opportuno a seconda dell'enigma da affrontare occorre premere sulla croce direzionale, precisamente la direzione verso l'alto. Una volta entrati nel menu dei gadget, basta premere sul touch screen sull'icona corrispondente per selezionare il gadget. Questi ultimi possono essere assegnati al menu rapido in modo da associarli automaticamente alle altre direzioni della croce. Per farlo, basta trascinarli sulle icone che rappresentano il menu rapido. Operazione non semplice, perché il touch screen del GamePad di Wii U dimostra ancora una volta di essere impreciso, per via del fatto di essere basato su tecnologia resistiva.

I limiti che il GamePad presenta da questo punto di vista scoraggiano l'interfacciamento tramite dita, e rendono preferibile l'impiego del pennino. Solo che in un gioco come Batman Arkham City, per via delle tante cose da fare e per il tipo di precisione richiesta, diventa molto ostico impiegare il pennino mentre si espletano le altre funzioni richieste. Fortunatamente, le azioni da fare sul display del GamePad sono poche e limitate molto spesso a una semplice pressione: proprio quella dell'assegnazione dei gadget al menu rapido, infatti, è una delle azioni più complesse che capita di dover compiere.

 
^