Far Cry 3: una nuova dimensione del free roaming

Far Cry 3: una nuova dimensione del free roaming

Finalmente siamo in grado di dare il nostro parere definitivo sul nuovo shooter free roaming di Ubisoft Montreal. Trovate nell'articolo tutti i dettagli sulle caratteristiche di base del gioco, sul motore grafico e il multiplayer competitivo, oltre che il videoarticolo e una gallery di screenshot basati sulla versione PC di Far Cry 3.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
UbisoftFar Cry
 

Motore grafico

Dopo la patch 1.02, che ha risolto molti problemi di prestazioni, congiuntamente alle ultime release dei driver sia per Nvidia che per ATI, si ottengono dei risultati prestazionali con Far Cry 3 notevoli, sicuramente confortanti. Un plauso va fatto a Ubisoft Montreal che è riuscita su PC a porre rimedio a una serie di limitazioni in fatto di performance, come avevamo anticipato nella preview dello stesso Far Cry 3 che abbiamo scritto qualche mese fa. Quella versione dello shooter di Ubisoft Montreal era infatti instabile e poco performante, ma dopo le patch e gli ultimi driver possiamo dire che tutti questi problemi sono stati risolti.

Con configurazione con Intel i5 750, GeForce GTX 660 Ti e 4 GB di RAM si ottiene un frame rate variabile fra i 30 e i 60 fps, a seconda della situazione che si verifica sullo schermo. Far Cry 3, come abbiamo visto, presenta un mondo di gioco estremamente dinamico e oltretutto si gioca quasi sempre su grandi spazi aperti. Per questo, le prestazioni che stiamo analizzando sono del tutto apprezzabili, pur con alti e bassi dipendenti proprio dalla grande varietà di situazioni che possono presentarsi.

Un ottimo lavoro è stato svolto poi sulle illuminazioni ambientali, visto che Far Cry 3 supporta l'alternanza del giorno e della notte, che modifica interamente la condizione di illuminazione nel mondo, e il meteo dinamico. Può, quindi, iniziare a piovere in qualsiasi momento, e questo ha ripercussioni sul mondo di gioco: ad esempio, se inizia a piovere è possibile vedere l'erba muoversi più velocemente.

La grafica è spettacolare anche per quanto concerne la gestione delle fiamme, che si diffondono realisticamente su erba e legno, un po' come accadeva anche in Far Cry 2. Sono tutti elementi che possono essere sfruttati anche in termini di gameplay, come abbiamo visto nel corso della recensione. Le fiamme offrono un livello di completezza alla grafica decisamente interessante, rendendo incendi e incidenti assolutamente realistici. Peccato solo che il mondo di gioco non possa essere modificato, se non in minima parte. Insomma, dopo che un incendio avrà avvolto uno degli edifici questo tornerà intonso proprio come era prima dell'incendio stesso.

Come abbiamo visto in sede di preview, inoltre, Far Cry 3 supporta DirectX 11 Multithreading, che migliora le prestazioni eseguendo il lavoro con l'utilizzo di uno o più thread nello stesso tempo.

Far Cry 3 è un gioco ben ottimizzato su tutte le piattaforme, ma per il tipo di gameplay che lo contraddistingue su PC rende molto meglio. In fatto di grafica, la versione PC è superiore in termini di frame rate, precisione delle illuminazioni e perché non presenta fastidiose procedure di dithering, che invece sono frequenti su console. Detto questo, chiaramente, se non si vuole fare una spesa importante in fatto di hardware, su PlayStation 3 e Xbox 360 Far Cry 3 resta un'esperienza di gioco gradibile, principalmente per i già citati grandi spazi aperti e per le espressioni facciali.

Gira a una risoluzione simile su entrambe le console, ovvero 1280x704 per Xbox 360 e 1274x702 per PS3. Si tratta del risultato di un lavoro notevole, che trae beneficio anche da tutta una serie di middleware che Ubisoft condivide fra tutti i suoi giochi. Su console c'è anti-aliasing di tipo FXAA, e si trovano degli effetti di shading simili a quelli visti in Driver San Francisco. Sul piano del frame rate, in virtù di tanto dettaglio grafico, ci sono dolenti note nel caso delle console. Nel migliore dei casi si toccano i 30 fps, ma molto spesso si va sotto, soprattutto quando si è a bordo dei veicoli. Quindi in media si gioca sui 25 fps, mentre, soprattutto nel caso di PS3, il frame rate, nelle situazioni più concitate, può scendere anche fino ai 15 fps.

Un discorso a parte va fatto per il comparto audio. Ubisoft Montreal ha fatto un egregio lavoro anche da questo punto di vista, e il giocatore è in grado di sentire suoni diversi a seconda della parte della giungla in cui si trova. Così può esperire in maniera ancora più intensa la complessità del mondo di gioco e avere relazioni credibili con gli altri personaggi umani e con gli animali, presenza molto frequente, come abbiamo visto, nel mondo di gioco di Far Cry 3.

Vanno sottolineate anche alcune chicche, che rendono particolarmente completa la componente audio. Ad esempio, i veicoli producono una serie di suoni differenti, tra i quali anche il classico sibilo che si verifica nel momento in cui si stringono le pinze dei freni. Ogni motore, inoltre, emette dei suoni propri, e questi subiscono delle modifiche in funzione del tipo di ostacolo che il veicolo sta per oltrepassare, quindi sostanzialmente se si tratta di una salita, se si sta percorrendo un corso d'acqua o se si procede velocemente lungo una discesa.

 
^