I 10 migliori videogiochi per iPhone 5

I 10 migliori videogiochi per iPhone 5

Dopo un periodo iniziale difficile, a causa dei problemi con la distribuzione su larghi volumi dell'ultimo smartphone Apple, gli utenti italiani hanno adesso l'opportunità di iniziare la loro esperienza con iPhone 5 e quindi a scaricare le app che sfruttano le nuove caratteristiche hardware. Vediamo, dunque, in questo speciale quali sono le app consigliate per iniziare a sfruttare al meglio iPhone 5.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
AppleiPhone
 

Rayman Jungle Run

Rayman Jungle Run è una versione semplificata di Rayman Origins, studiata in modo da garantire un'interazione immediata e confortevole anche in assenza dei joystick. Ripropone, però, la straordinaria qualità visiva del gioco originale, oltre che il considerevole impianto artistico. Rayman Jungle Run, così come Origins, è infatti basato sul framework UbiArt, che garantisce una qualità artistica notevole come ben sanno coloro che hanno giocato al titolo da cui prende ispirazione. La musica di sottofondo è talmente orecchiabile che difficilmente riuscirete a resisterle e a smettere di ascoltarla a ripetizione.

Jungle Run è un one-button game, che per certi versi ricorda Tiny Wings. Rayman infatti procede automaticamente lungo i livelli di gioco, mentre il giocatore deve interagire solamente nel momento in cui si presentano degli ostacoli. Ci sono quattro modalità di gioco sbloccabili progressivamente. Si inizia con la parte dei salti: in questo caso bisogna premere sul display nel momento in cui si vuole che Rayman compia un salto verso la piattaforma successiva.

Una volta terminati questi livelli si passa alla parte del volo. Interagendo con il display, in questo caso, si ordinerà a Rayman di trasformare la sua chioma in un'elica che gli consente di rimanere in posizione sopraelevata. Si può planaree e così raggiungere anche le piattaforme più lontante. Ecco che poi si sblocca la parte del gioco dedicata alla corsa sui muri. Se si preme, in questo caso, si cambierà la superficie sulla quale Rayman sta correndo. Infine, abbiamo la parte del pugno, in cui Rayman può far fuori le minacce con la storica (perché è praticamente immutata fin dai tempi dell'originale serie di platformer degli anni degli anni '90) animazione del pugno.

I livelli di gioco sono ovviamente ideati in maniera diversa a seconda dell'abilità di Rayman sbloccata, in modo da risultare adatti alle diverse possibilità di interazione concesse al giocatore di fase in fase. Bisogna inoltre raccogliere i Lumines sparsi nei livelli di gioco per migliorare il punteggio e stare attenti a evitare i vari punti che sottraggono risorse vitali a Rayman, come da funzionamento classico del platformer di Ubisoft. Inoltre ci sono altri spunti nell'interazione, come gli amici di Rayman capaci di agganciarlo e di proiettarlo velocemente verso la piattaforma successiva.

Per ogni livello di gioco di Rayman Jungle Run ci sono 100 Lumines, disposti man mano che si procede in maniera tale che la raccolta rappresentari una sfida sempre crescente per il giocatore. Quando si saranno collezionati tutti i Lumines ecco che si sbloccherà il dentone della simpatica Morte, attraverso il quale si avrà l'opportunità di accedere alla Terra dei Morti Lividi.

In definitiva Rayman Jungle Run è un semplice e immediato running game, che non offre certo la profondità del gameplay di Origins. Si termina in un paio di ore, ma se si presta attenzione alla raccolta dei Lumines e allo sblocco degli Achievement, un po' come accade anche nella controparte originale, la sfida risulterà più sostenuta e le gratificazioni per il giocatore saranno sicuramente maggiori.

 
^