Le tante novità di Total War: Rome II

Le tante novità di Total War: Rome II

Rome II si mostra nuovamente in una developer session dedicata alla Creative Assembly, nel corso dell'Eurogamer Expo di Londra. Dalla grafica al fattore emotivo che ricoprirà un ruolo inedito in un titolo di questo genere: ecco quello che ci aspetta in Total War: Rome II.

di Marco Fiore pubblicato il nel canale Videogames
CreativeTotal War
 

La presentazione

Rome II è senz'altro il gioco più richiesto dai fan di Total War negli ultimi anni: la ricchezza delle ambientazioni, le fazioni così differenti e le culture uniche e ben ricostruite (salvo poche eccezioni) hanno reso Rome il Total War più amato di sempre e compito della Creative Assembly è quello di rendere il seguito un gioco altrettanto valido.

James Russel, Lead Desinger di Rome II, ha diretto l'evento, durato poco più di mezz'ora, durante il quale sono stati analizzati vari aspetti del gioco: da un'analisi dettagliata di quello che è il ruolo del designer in un gioco come Rome II fino alle modifiche al comparto audio, grafico e del gameplay.

Al termine della presentazione abbiamo avuto modo di assistere ad un breve video in cui veniva mostrata la battaglia di Cartagine tra Romani e Cartaginesi vista dagli occhi di Scipione l'Emiliano.

La mappa di gioco è sembrata enormemente più grande, così come le flotte (ora si controlleranno gruppi di navi insieme invece di una singola nave) e le armate, che a detta di Creative Assembly dovrebbero essere intorno alle 40 unità per esercito.

Vi lasciamo uno scorcio del video mostrato durante la developer session e rilasciato ufficialmente da Creative Assembly. Potrete notare delle animazioni ancora elementari e alcuni movimenti meccanici dell'esercito, ma ciò è dovuto al fatto che le animazioni complete in motion capture non erano ancora state implementate al momento della realizzazione del video. Anche la qualità grafica non rispecchia quella del gioco finale, pur essendo già di buon livello e molto evocativa.

 
^