Call of Duty Black Ops II: obiettivo competizione divertente a qualsiasi livello

Call of Duty Black Ops II: obiettivo competizione divertente a qualsiasi livello

Dopo aver visto un nuovo livello di gioco della campagna single player e aver giocato le nuove modalità di multiplayer introdotte da Black Ops II ecco che possiamo pubblicare le prime impressioni sul nono capitolo di Call of Duty. All'interno, trovate anche l'intervista a Jay Puryear di Treyarch.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Call of Duty
 

Create a Class

La caratteristica principale, e l'elemento di distinzione più marcato rispetto alla tradizione Cod, del multiplayer di Black Ops II è il nuovo Create a Class. I giocatori hanno sostanzialmente 10 slot a disposizione, che possono riempire con armi, perk, attachment, granate, armi di supporto, e così via. Treyarch chiama il nuovo sistema Pick 10: sostanzialmente i giocatori devono creare il proprio personaggio impostando dieci parametri di base, che riguardano nello specifico i perk, le armi principale e secondaria con relativi upgrade, e le granate. I giocatori possono stabilire liberamente come suddividere gli oggetti nei dieci slot grazie alle cosiddette wildcard: ad esempio, possono scegliere di rinunciare a un perk per avere un tipo di granata in più, o rinunciare all'arma secondaria e usare quello slot per un nuovo attachment per l'arma principale.

Il nuovo sistema di Black Ops II è molto facile da usare, e dopo pochi istanti dedicati alla configurazione si scende in battaglia. Si avvale di un menu estremamente immediato, che qualsiasi giocatore è in grado di padroneggiare in pochi istanti, fortemente ottimizzato per il controllo tramite gamepad. Grazie a Pick 10 Treyarch vuole garantirsi un sistema di personalizzazione decisamente più stratificato rispetto al passato, anche a rischio di alterare il DNA storico del multiplayer di Cod.

I Killstreak, seguendo la strada già inaugurata da Modern Warfare 3, si trasformano invece in ScoreStreak: non bastano solo le uccisioni per sbloccarle, ma occorre anche compiere delle azioni speciali come consegnare la bandiera, disattivare le bombe e conquistare i punti di dominio. Tra le ricompense abbiamo rapidamente scorto nel menu di selezione UAV, elicottero Hellstrom, Guardian, la macchinina radiocomandata RC-XD, il bombardamento Lightning, Swarm e Lodestar.

La progressione nel multiplayer di Black Ops II sarà scandita da 55 livelli di esperienza e 10 classi di prestigio, che gradualmente consentiranno di accedere all'arsenale allestito da Treyarch. Non basterà un unico playtrough, ma per sbloccare tutti gli accessori presenti nel gioco occorrerà in certi casi riazzerare le statistiche e rifare parte dell'esperienza.

Quanto al ranking, le medaglie ottenute adesso conferiscono XP supplementari. Le medaglie si guadagnano facendo qualcosa di effettivamente speciale con oltre 100 eventi dedicati a questa componente del multiplayer. Puryear ci ha spiegato che Treyarch vuole creare un sistema per il quale i giocatori si chiedano tra di loro: "cosa hai fatto per sbloccare questa medaglia?"

Per ogni livello di esperienza conseguito, poi, c'è un token di sblocco: anche in questo caso lo sviluppatore americano ha pensato a uno strumento facile da capire e immediato da usare, che porterà i giocatori a personalizzare il loro soldato virtuale in maniera coerente e continua nel tempo.

Ma, come dicevamo, Black Ops II vuole essere un'esperienza sì competitiva ma anche alla portata di qualsiasi tipo di giocatore, anche dei meno esperti. Per venire loro incontro, Treyarch ha pensato di inserire la nuova funzione League Play. Si tratta di un sistema di matchmaking che permette ai giocatori di affrontare altri giocatori dello stesso livello di abilità. Invece di aspettare che i propri amici si colleghino o di creare dei clan, o di giocare contro giocatori troppo scarsi o troppo forti, il sistema è pensato per consentire ai giocatori di affrontare sempre avversari di pari bravura. Quando si abilita l'opzione League Play si giocherà subito un match di collocamento e dopo questa partita i giocatori saranno suddivisi in tre divisioni di abilità: Oro, Argento e Bronzo.

 
^