Fifa 13: la prossima generazione calcistica può attendere

Fifa 13: la prossima generazione calcistica può attendere

Può sembrare paradossale, ma nella stagione che sancisce il definitivo (?) declassamento della Serie A da campionato di prima fascia a lega di second’ordine (per lo meno in termini di qualità e top player presenti), veniamo ‘graziati’ da uno dei migliori Fifa di sempre.

di Stefano Carnevali, Davide Spotti pubblicato il nel canale Videogames
 

Conclusioni

Qui Stefano Carnevali

Fifa 13 convince. EA prosegue nel proprio sontuoso lavoro di limatura del sistema di gioco. Come risultato, abbiamo un match sempre più incerto, combattuto, credibile e soprattutto divertente. Le migliorie principali di quest’anno riguardano stop, dribbling, tiri e coerenza fisica. Come conseguenza, l’azione è sempre combattuta e sottoposta a numerose variabili.

Alcuni difetti storici stanno avvicinandosi all’eliminazione, in particolare la ‘scappatoia’ del costante passaggio di prima, seguito dalla troppa inerzia sul portatore di palla. In generale, la tendenza complessiva della nuova giocabilità di Fifa, è quella di garantire un maggior controllo su tutto quello che avviene in campo: dal tackle, al colpo di testa, passando per dribbling e tiro in porta. Compito dell’utente, tatticamente, è sfruttare e governare l’intraprendente IA dei compagni, molto propensa a supportare il gioco d’attacco.

L’offerta dell’online è accresciuta e resa maggiormente godibile attraverso semplici accorgimenti. Anche se si stanno sperimentando un po’ troppe difficoltà nella connessione alle partite classificate. Buono anche il comparto grafico, che, senza aver subito stravolgimenti è diventato ben più godibile. Anche grazie ai numerosi nuovi face-scan e ai tanti elementi di contorno che arricchiscono le partite (dagli allenatori che si sbracciano, ai calciatori che fanno riscaldamento).

Insomma, Fifa 13 continua a essere il simulatore calcistico di riferimento. In particolare, nell’incarnazione di quest’anno riesce nella fondamentale missione di essere molto molto divertente.

Qui Davide Spotti

Da anni sembra di recitare una litanìa, ma tant’è: FIFA 13 costituisce il non plus ultra per qualsiasi appassionato del gioco del calcio. La continua spinta al rinnovamento propugnata dal prode Rutter ci ha permesso di vivere un’evoluzione diretta, costante e continuativa, anche al di là delle più rosee aspettative. Il First Touch Control conferisce una credibilità senza precedenza agli scambi e veicola trame di gioco ancora più ragionate, costringe a ridurre i fraseggi di prima e a privilegiare gli smarcamenti, il possesso di palla, l’intelligenza tattica e la gestione della propria partita, soprattutto online.

E non dobbiamo dimenticare l’ulteriore avanzamento delle tecniche sperimentate negli scorsi anni, tra cui l’affinamento del Tactical Defending e dell’Impact Engine. Le Prove Abilità e il Match Day arricchiscono la già sterminata quantità di soluzioni di gioco e il miglioramento della CPU rappresenta un ulteriore passo in avanti, di non poco conto oltretutto, visto che rende finalmente più interessanti e appetibili anche le sfide offline. Per non parlare del multiplayer, che ripresenta le Stagioni di FIFA 12 e le amplia con la possibilità di vincere le singole leghe e collezionare i trofei conquistati.

Non è un caso che nei giorni scorsi Electronic Arts abbia annunciato svariati record per il lancio di FIFA 13, tra cui il picco di 800.000 giocatori online in simultanea e il raggiungimento di 4,5 milioni di copie vendute già al day one. Un successo senza precedenti, come ha fatto notare Andrew Wilson, che pare proprio destinato a non finire qui. Chapeau.

  • Articoli Correlati
  • I passi avanti di Fifa 13: la demo alla prova del campo I passi avanti di Fifa 13: la demo alla prova del campo Con Fifa 13, Electronic Arts ha svelato la precisa intenzione di mettere un freno a uno dei difetti storici della serie. E cioè la possibilità, per la squadra in possesso di palla, di proseguire l’azione con una serie di precisissimi e irrealistici passaggi di prima. Questa decisione, unita allo sviluppo già completato della Tactical Defending, è visibilmente indirizzata a rallentare i ritmi di gioco, perseguendo così un maggiore realismo. Il tutto esaltato e completato dalla necessaria implementazione e correzione dell’Impact Engine, in modo che Fifa abbia finalmente un motore fisico degno di questo nome.
  • Fifa 13, anteprima: a grandi passi verso il realismo Fifa 13, anteprima: a grandi passi verso il realismo Non era possibile aspettarsi una rivoluzione come quella avvenuta nel 2012, ma era lecito aspettarsi limature e rifiniture. In questo senso, EA non delude, andando nella giusta direzione.
5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nicacin05 Ottobre 2012, 18:26 #1
Prendo pop corn in attesa dello scontro FIFA vs PES qui sotto
daniluzzo05 Ottobre 2012, 23:44 #2
Continuo a notare che si da per niente peso all'arbitraggio, grande pecca di entrambi i titoli. Nell'online magari non si nota ma in offline rende vano e ridicolo ogni sforzo fatto dal team di sviluppo di concepire un gioco più aderente alla realtà.
daniluzzo06 Ottobre 2012, 00:40 #3
Un altro paio di considerazioni: la velocità dei giocatori viene regolata dalla cpu in base ad un evento predeterminato di funzionalità all'azione e non alla reale prestanza fisica??? Cioè, in campo libero sui 30 metri, Chiellini ne recupera 10 a David Silva (non palla al piede, ma proprio scatto a rincorrere un lancio lungo)???

E poi ancora sta stronzata della scivolata evitata anche se la fai ad un centimetro dai piedi dell'avversario...


E voglio sorvolare sul fatto che alla juve fanno battere le punizioni dalla trequarti campo a Barzagli! Nun se po vedè


Anche per quest'anno meno calcio su PC e più calciotto vero con i colleghi
Frangy06 Ottobre 2012, 23:56 #4
Sinceramente mi diverto piu a fifa 12.

almeno nelle partite con gli amici 1vs1.


Forse il 13 e' meglio nei campionati e nelle carriere.
*aLe08 Ottobre 2012, 10:03 #5
Originariamente inviato da: nicacin
Prendo pop corn in attesa dello scontro FIFA vs PES qui sotto
Nn cè nnt da skontrarsiii!!! PES è il b35t g4m3 3V444H!!! One one one UNO UNO UNO OMG nn ha paragoniiii!!!

A parte gli scherzi...
Originariamente inviato da: Frangy
Sinceramente mi diverto piu a fifa 12.
This. Del 13 ho provato solo la demo, ma mi pare più frenetico e la palla a mio parere è un filo troppo leggera, preferisco ancora il 12.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^