Halo 4 attacca l'ultima parte del ciclo vitale di Xbox 360

Halo 4 attacca l'ultima parte del ciclo vitale di Xbox 360

Il blockbuster per eccellenza in ambito Xbox 360, e volendo per l'intera industria dei videogiochi, è ormai in dirittura d'arrivo. Ecco le prime sensazioni dopo aver visto il 20% del gioco che uscirà, nella versione definitiva, il 6 novembre.

di Stefano Carnevali pubblicato il nel canale Videogames
XboxMicrosoft
 

Master Chief come Mario

Halo sta a Microsoft come Mario sta a Nintendo. Capire la profondità di questa proporzione, consente di realizzare all’istante quanto le responsabilità di 343 – la software house che ha raccolto l’eredità di Bungie – siano pesanti.

[HWUVIDEO="1221"]Halo 4: uscita sempre più vicina[/HWUVIDEO]

A cinque anni dalla conclusione della prima grande saga avente come protagonista Master Chief, riprendere in mano le vicissitudini dell’eroico Spartan, creando una trama avvincente e un gioco profondo, risulta impresa decisamente complessa e rischiosa. Per prima cosa è necessario dare un senso di continuità con la prima trilogia, poi bisogna essere in grado di soddisfare i giocatori fan – creando un gameplay innovativo, ma che non stravolga i canoni di Halo – e, in terzo luogo, serve realizzare un ‘offerta in grado di attirare anche utenti che non hanno mai avuto a che fare con Master Chief e Cortana. Il tutto in un panorama saturo di FPS.

Sotto un po’ tutti i punti di vista. Per prima cosa, l’incipit con Master Chief risvegliatosi da uno stato di stasi – tra l’altro dotato di un’armatura modificata, grazie alla sapiente mano di Cortana – e presto alle prese coi Covenant, richiama alla mente l’inizio della trilogia ‘classica’. Di fatto, ci troviamo circa 5 anni dopo la sconfitta dei Profeti e dell’Alleanza Covenant. Chief ha vagato, inconscio, nello spazio, vegliato solo dall’IA di Cortana. Il suo risveglio, coincide con l’approdo in un nuovo pianeta e con l’immediato scontro con dei rimasugli delle forze Covenant, ancora ben decisi a fronteggiare il demone. A quanto pare, le prime ore di gioco serviranno a fare il punto della situazione, con chiari richiami alla saga precedente. 343 Industries, insomma, ha deciso di legare indissolubilmente il proprio titolo agli Halo di Bungie. Il fan – così come il neofita –, nelle prime ora di Halo 4, potrà chiarirsi le idee a proposito delle complesse vicende vissute da Chief e Cortana, con una ‘spalmata’ di info a proposito dei Profeti, degli Halo e dei Flood.

Ma tutta la familiarità che i primi passi in Halo 4 trasmettono, non è solo narrativa.

 
^