Armored Kill: le novità e la mappa più grande per Battlefield 3

Armored Kill: le novità e la mappa più grande per Battlefield 3

Lo abbiamo aspettato con ansia, sebbene faccia parte dei “cattivi”, in quanto DLC. Lasciamo da parte ogni commento al riguardo e godiamoci invece le caratteristiche che l'espansione ci propone. Per chi non segue assiduamente il mondo Battlefield, Amored Kill è la terza espansione della software house Dice per Battlefield 3.

di Gioacchino Visciola pubblicato il nel canale Videogames
Battlefield
 

AC-130 a rapporto, signore!

Per la mole del velivolo e la sua importanza sul campo di battaglia, l'AC 130 merita un capitolo a parte. Parliamo sicuramente del veicolo più atteso da tutti i giocatori di Battlefield 3. Ve lo dico subito, così non rimarrete delusi durante la lettura: l'AC 130 non si può guidare. Gli unici due posti disponibili sono quelli degli addetti ai pezzi d'artiglieria sul fianco. Niente AC 130 kamikaze, niente furie stradali. Avete presente Call of Duty e la sua cannoniera? Ecco, si tratta in sostanza di quella, solo che non ha una durata limitata.

Il velivolo viene acquisito in modalità Conquest subito dopo la conquista di una bandiera appositamente dedicata. L'icona a forma di velivolo ci aiuterà a capire di quale base si tratti. Per la modalità Rush, l'aereo viene dato come veicolo standard agli attaccanti. Una volta distrutto, bisognerà attendere 90 secondi ( tempo standard ) per il suo ritorno.

La cannoniera non è solo in grado di sparare a dei bersagli a terra, ma permette anche il lancio dei paracadutisti, e non solo! Premendo il comodo tasto 2 sulla tastiera, verremo spostati in una postazione antiaerea posizionata sul dorso del velivolo. C'e' da dire che qualsiasi pilota di aerei degno di questo nome attaccherà dal basso per evitare il fuoco dell'AA, ma per tutti gli altri saranno dolori.

Non sono rimasto colpito positivamente dall'introduzione di questo titano dell'aria. A tratti troppo fragile, a tratti troppo esuberante ed arrogante, l'AC 130 più che aggiungere, toglie spessore al gioco tattico e di squadra. Per i difensori in Rush è un vero e proprio demonio. Paracadutisti che scendono da tutte le parti, impedendo così la creazione di un fronte unito, il continuo bombardamento dall'alto, senza possibilità di rivalsa. Un vero inferno.

Qualcuno potrebbe affermare che la fragilità del veicolo sia un buon controbilanciamento alla sua potenza. Devo dissentire; pur ammettendo una vita minima di 10 secondi (il tempo che un jet si accorga di lui ed ingaggi), la cannoniera può sganciare sul bersaglio intere squadre di fanti, che daranno ulteriore spawn ai proprio membri della squadra. Inoltre, in Rush, non c'è' un intera mappa su cui spawnare, ma una zona relativamente piccola, dove il fuoco della cannoniera può concentrarsi. No, credo che l'AC 130 sia stato pensato male per la modalità sopracitata.

Al contrario, in Conquest, l'AC 130 diventa soltanto un passa tempo per chi vuole giocare con poco sforzo. Si entra, si clicca, e qualcosa muore. Un buon metodo per aumentare il proprio punteggio, ma un pessimo modo per invogliare e creare veloci squadre di fanteria per la conquista di basi. Come l'artiglieria mobile, dà più l'idea di un perfetto strumento per vincitori.

 
^