Transformers La Caduta di Cybertron recensione, l'apoteosi di metallo giunge al termine

Transformers La Caduta di Cybertron recensione, l'apoteosi di metallo giunge al termine

Abbiamo provato le componenti single player e multiplayer della versione Xbox 360 di Transformers La Caduta di Cybertron, il nuovo sparatutto tattico di High Moon Studios. Rimossa la campagna co-operativa in favore di maggiore varietà e innovazione nel gameplay. Avrà funzionato?

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
XboxMicrosoft
 

La loro guerra. Il nostro Mondo

"Prima dell'alba dei tempi c'era Il Cubo. Non sappiamo da dove provenga, sappiamo solo che ha il potere di creare mondi e riempirli di vita; fu così che nacque la nostra razza. All'inizio vivemmo in armonia ma come accade col potere, qualcuno lo voleva per il bene, altri per il male. E così iniziò la guerra, una guerra che devastò il nostro pianeta finché fu consumato dalla morte e il cubo si perse nelle profondità dello spazio. Ci disperdemmo nella galassia sperando di trovarlo e di costruirci una patria. Esplorammo ogni stella, ogni mondo e proprio quando ogni speranza sembrava perduta, il messaggio di una nuova scoperta ci attirò su un pianeta sconosciuto chiamato Terra. Ma era già troppo tardi" - Optimus Prime

Enormi masse metalliche che collidono, lo stridere incessante dei ferri, robot che cambiano forma per prevenire gli attacchi del nemico e saggiamente reagire, una lotta infinita animata da esseri meccanici solamente apparentemente senza anima: questi e altri sono i motivi che affascinano i fan di Transformers e che hanno reso questa serie una delle più longeve sia in televisione che al cinema, e in parte anche nel mondo dei videogiochi.

Transformers La Caduta di Cybertron è infatti il terzo capitolo della serie della software house con sede a San Diego High Moon Studios, iniziata nel 2010. Dopo l'ottimo La Battaglia per Cybertron abbiamo avuto un più modesto Transformers 3, sostenuto anche dal battage pubblicitario organizzato per l'omonimo film. Con questo Transformers La Caduta di Cybertron High Moon stravolge la struttura della componente single player, e ciò ricade anche sulla modalità co-op in cui era prima possibile affrontare la campagna. Il tutto per incentivare la verietà, con un gameplay che nelle intenzioni deve essere innanzitutto innovativo per ogni livello di gioco.

CdC dà ai giocatori la possibilità di sperimentare le ore finali e più cupe della Guerra Civile tra gli Autobot e i Decepticon, che ha poi condotto al famigerato esodo dal loro pianeta morente, Cybertron. I giocatori devono quindi intraprendere un viaggio epico e spettacolare che mostrerà loro progressivamente un mondo in disfacimento perché devastato dalla guerra tra le due fazioni di robot.

Ciò che High Moon ha sperimentato per garantire varietà nel gameplay è che ognuno dei 13 capitoli di cui si compone CdC viene visto dalla prospettiva di un Transformer, dotato di proprie specifiche abilità che spingeranno il giocatore ad adattarsi di volta in volta. Ma niente paura, perché lo sparatutto tattico di High Moon rimane estremamente immediato, al punto che ogni trasformazione può essere gestita con estrema facilità e imparata immediatamente. Guidare anche un jet negli spazi angusti per i quali si caratterizzano i livelli di gioco è operazione quindi molto semplice, possibile anche per i più giovani. Stesso discorso può essere fatto per le abilità speciali associate a ciascuno dei Transformer.

L'ordine dei Transformer che il giocatore guiderà nei 13 capitoli di cui si compone la campagna è il seguente: Bumblebee, Optimus prime, Optimus prime, Cliffjumper, Jazz, Vortex, Swindle, Bruticus, Megatron, Megatron, Starscream, Grimlock, Optimus/Megatron. Come potete notare, le gesta di un Transformer in qualche caso si dilungano per più di un capitolo.

Il primo capitolo funge da prologo, è più corto degli altri e cronologicamente si pone alla fine delle vicende. Quindi tutta la storia è un flashback del primo capitolo. Si gioca con Bumblebee, che si può trasformare, come da tradizione, in auto. Mentre l'Ark, ovvero la nave spaziale con la quale gli Autobot hanno pianificato di lasciare il pianeta, si dirige verso un varco temporale nello spazio, Bumblebee si trova nuovamente a combattere contro i Decepticon che intendono attaccare e distruggere l'ultima speranza degli Autobot, fino allo scontro con lo stesso Megatron.

Nel secondo capitolo, invece, Iacon è sotto assedio e Optimus Prime deve radunare le truppe. In questo capitolo viene esaltato ai massimi livelli il ruolo di trascinatore degli Autobot di Optimus Prime, che deve schierare le proprie truppe, sostenere il loro morale e, infine, infiltrarsi in prima persona nelle difese dei Decepticon. Poi la prospettiva passa a Cliffjumper e Jazz, che devono esplorare le devastate rovine del Mare di Ruggine alla ricerca di indizi sulla scomparsa di Grimlock e della sua squadra, i quali si riveleranno fondamentali all'interno della storia che vede ancora una volta gli Autobot sfidare i Decepticon e il loro leader.

 
^