Tutte le novità dal Gamescom 2012

Tutte le novità dal Gamescom 2012

Il report contiene tutte le informazioni rivelate al GamesCom e le prime impressioni sui giochi presentati, che faranno parte della prossima stagione videoludica. Tra gli altri, Borderlands 2, Call of Duty Black Ops 2, Dishonored, Remember Me, Crysis 3, SimCity, Total War Rome 2, Hitman Absolution e Assassin's Creed III.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Assassin's CreedCall of DutyTotal War
 

2K Games

Borderlands 2
software house: Gearbox Software
piattaforme: PC, PlayStation 3, XBox 360
data di pubblicazione: 21 settembre 2012

Al Gamescom Borderlands 2 è apparso ancora una volta in forma smagliante. 2K Games e Nvidia hanno innanzitutto annunciato la presenza di effetti PhysX che consentiranno di avere una dinamica dei fluidi più reattiva e precisa, e battaglie ancora più furiose e coinvolgenti. Borderlands 2 sarà incluso gratuitamente, sotto forma di codice sbloccabile, nelle confezioni delle schede video GeForce GTX 660Ti.

A Colonia, la nuova demo si concentrava su due classi, Assassino e Mechromancer. Lo sviluppatore Gearbox Software ha evidenziato soprattutto le abilità avanzate di queste due classi, dicendo che il suo obiettivo principale è quello di rendere ogni abilità realmente unica e ben distinguibile rispetto alle altre. L'Assassino è un personaggio filiforme che può attaccare da lontano con i fucili da cecchino e da vicino con una spada ninja. La sua abilità principale consiste in un ologramma, che distoglierà il nemico, visto che questi concentrerà il suo fuoco sull'ologramma stesso. L'invisibilità di cui si contraddistingue l'Assassino, inoltre, risulterà rinnovata per ogni uccisione, al punto che sarà possibile concatenare fino a 10 uccisioni rimanendo sempre invisibili.

Il Mechromancer è invece in grado di richiamare un robot di grosse dimensioni conosciuto come DeathTrap, che può lanciare un missile battendo le mani. Inoltre, i colpi del Mechromancer che non vanno a segno potranno comunque rimbalzare sul fondale e colpire ugualmente le sagome dei nemici. Il Mechromancer, però, non sarà disponibile nella versione di base di Borderlands 2, ma solo tramite DLC a pagamento e per coloro che faranno il pre-order del gioco.

Per Borderlands 2, poi, Gearbox ha pensato anche a contenuti end-game, ovvero degli espedienti che consentano ai giocatori di continuare a giocare e a impegnarsi anche dopo aver raggiunto il massimo livello di esperienza. Ci saranno così i Raid Boss, potenti avversari di fine gioco di livello 50, che richiederanno grande concentrazione e gruppi ben organizzati per essere sconfitti.

Al Gamescom è stato mostrato un boss di enormi dimensioni, che risiedeva in una tranquilla casupola a bordo di un lago, il tutto su un PC su cui il gioco girava senza perdite significative di frame rate. Questo boss presentava anche una valida intelligenza artificiale, riuscendo a concatenare diversi tipi di attacchi, variegando così il suo comportamento.

Borderlands 2 si presenta come una versione rifinita e ottimizzata rispetto al suo predecessore. Sembra dunque una soluzione pressoché definitiva per gli appassionati di sparatutto che amano la cooperazione e la strategia, e che preferiscono giocare con la compagnia degli amici. Appuntamento per il 21 settembre.

XCom Enemy Unknown
software house: Firaxis Games
piattaforme: PC, PlayStation 3, XBox 360
data di pubblicazione: 12 ottobre 2012

XCom Enemy Unknown era presente al Gamescom nella versione Xbox 360. È stato possibile giocare la prima parte della campagna single player, mentre nello stand pubblico di 2K Games, accessibile quindi anche dagli utenti, si poteva affrontare il multiplayer competitivo per due giocatori.

Come noto, lo sviluppatore Firaxis Games ha rimosso le Time Unit, che stavano invece alla base del gioco originale, distinguendo il consumo del tempo tra movimenti e azioni legate al combattimento. XCom Enemy Unknown è da una parte pensato per restituire il fascino del gioco originale per PC, ma dall'altra vuole venire incontro anche alle esigenze di immediatezza e di facilità nel controllo del pubblico delle console.

Nel multiplayer di XCom Enemy Unknown, così come nel single player, si devono gestire squadre miste composte da soldati e da alieni all'interno di uno scenario, quello mostrato al Gamescom, rurale. Prima dell'inizio del match bisogna configurare il proprio team d'assalto: scegliendo i soldati maggiormente equipaggiati si finirà per avere una squadra composta da un numero minore di unità, ma è una scelta di bilanciamento che viene lasciata al giocatore.

Mentre nel single player i progressi tecnologici vanno sbloccati nel corso dell'avventura, nella modalità multiplayer le unità sono equipaggiate subito al meglio. Durante la partita, poi, il giocatore deve tenere in considerazione una mole molto alta di aspetti: dagli spostamenti delle squadre avversarie alla presenza di più piani all'interno della mappa di gioco. Si può interagire anche con gli scenari, visto che alcune unità sono, ad esempio, in grado di sfondare una parete per liberare la vista a un cecchino.

 
^