Il reboot della saga di Spider-Man, pad alla mano

Il reboot della saga di Spider-Man, pad alla mano

Dopo il reboot della saga al cinema, anche il mondo dei videogiochi vuole la sua parte. The Amazing Spider-Man ci riporta nei panni di Peter Parker, successivamente alla cattura del pericoloso Lizard. Il risultato è un titolo divertente, che alterna combattimento e azione stealth, pur non riuscendo a rivaleggiare come si deve con Batman di Rocksteady.

di Davide Spotti pubblicato il nel canale Videogames
 

Reboot

Ritorna il connubio tra Spider-Man e i videogiochi. Una storia di lungo corso, costellata da ben 11 titoli a partire dal 2000. Prodotti senza troppe pretese, indirizzati per lo più a coloro che avessero già apprezzato le gesta di Peter Parker nei relativi fumetti o nella precedente trilogia cinematografica affidata a Sam Raimi.

Gli ultimi due episodi apparsi sul mercato sono stati il più che discreto Spider-Man: Dimensions, che ci ha condotto attraverso realtà parallele con un’impostazione prevalentemente hack’n slash, e il mediocre Spider-Man: Edge of Time, risalente allo scorso inverno. Entrambi sono stati realizzati da Beenox, software house canadese che si è occupata anche dello sviluppo di questo nuovo titolo.

The Amazing Spider-Man nasce come tie-in dell’omonima pellicola cinematografica, giunta al cinema nelle scorse settimane e diretta da Marc Webb. Autentico reboot della serie, ripercorre i primi momenti in cui Peter – ora interpretato da Andrew Garfield - scopre che il morso di un ragno gli ha conferito straordinari poteri, ma questa volta il personaggio femminile che lo affianca è Gwen Stacy, una giovane e talentuosa scienziata che lavora presso i laboratori della Oscorp, una multinazionale particolarmente nota per le proprie rivoluzionarie sperimentazioni.

Presso la mastodontica Oscorp Tower si svolgono infatti affascinanti ma pericolosi incroci tra differenti specie, grazie anche al supporto del Dr. Curtis Connor, che guida il progetto. E’ proprio lo stesso Connor, spinto dalla necessità di raggiungere risultati degni di nota, a fare da cavia per uno dei test, divenendo così Lizard, una bestia pericolosa e incontrollabile che dovrà essere domata e resa innocua proprio dal giovane Spider-Man.

 
^