Il reboot della saga di Spider-Man, pad alla mano

Il reboot della saga di Spider-Man, pad alla mano

Dopo il reboot della saga al cinema, anche il mondo dei videogiochi vuole la sua parte. The Amazing Spider-Man ci riporta nei panni di Peter Parker, successivamente alla cattura del pericoloso Lizard. Il risultato è un titolo divertente, che alterna combattimento e azione stealth, pur non riuscendo a rivaleggiare come si deve con Batman di Rocksteady.

di Davide Spotti pubblicato il nel canale Videogames
 

Conclusioni

The Amazing Spider-Man è un titolo più che sufficiente, che tuttavia paga il prezzo di una realizzazione affrettata e un confronto di stili con la serie di Arkham, che certamente non lo fa uscire vincitore. L’alternanza nelle scelte garantisce profondità al gameplay, ma la proposizione stessa di queste situazioni e la ripetitività dei meccanismi, affiancata ad un level design non particolarmente ispirato, rendono questo titolo apprezzabile solo in parte.

I problemi con le telecamere sono il vero flagello del gioco e si presentano in quasi tutte le situazioni in cui ci si viene a trovare, che si tratti di percorre liberamente le aree cittadine, di muoversi sui soffitti degli edifici, di combattere con i nemici o, ancora peggio, di cercare un modo per sfuggire a questi ultimi e tornare a nascondersi nell’ombra. Persino durante le battaglie con alcuni boss la percezione degli spazi viene alterata.

Il meccanismo di progressione del personaggio è interessante, sebbene in parte venga vanificato dall’eccessiva linearità delle situazioni di gioco e dal limitato spettro di alternative che si presentano quando non ci si vuole far scoprire. Lo schema è sempre il medesimo: stazionamento sul soffito e incursione verso il pavimento. Non esistono altre ricette. Un po’ poco per un titolo che desideri proporre azione e dinamiche stealth all’unisono.

Se però siete degli sfegatati cultori dell’Uomo Ragno, avete particolarmente apprezzato il reboot proposto al cinema e siete disposti a scendere a compromessi, questo titolo saprà comunque divertirvi e coinvolgervi a dovere. In attesa delle prossime pellicole, visto che la produzione è già stata delineata come una nuova trilogia.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^