Dawnguard: siete pronti a passare le vacanze estive a Skyrim?

Dawnguard: siete pronti a passare le vacanze estive a Skyrim?

Se le fredde terre del nord di Tamriel non celano più sorprese dopo le interminabili ore passate a esplorarle da cima a fondo in questi ultimi mesi, ci pensa Bethesda a dare ai suoi fan qualche buon motivo per tornare a percorrere le strade tra Whiterun e Solitude.

di Jonathan Russo pubblicato il nel canale Videogames
 

Qualcuno vuole spegnere il Sole

La storia di Dawnguard ruota attorno alla comparsa di un misterioso clan di vampiri, i Volkihar, guidati da Lord Harkon. Il leader del clan ha un piano in mente: realizzare un’antica profezia contenuta in un Elder Scroll (le magiche pergamene della conoscenza che fanno da sfondo per tutta la saga fin dai tempi di Arena e Daggerfall) per ‘spegnere’ la luce del sole e interrompere così la “tirannia” della stella sul mondo di Nirn. A cercare di contrastarlo c’è però l’ordine della Dawnguard, la guardia dell’alba, un gruppo di cacciatori di vampiri armati principalmente di balestre.

Nei panni, come sempre, del Dovahkiin, avremo modo di conoscere entrambe le fazioni e scegliere quale aiutare: i vampiri di Lord Harkon, che vogliono far precipitare il mondo nell’oscurità, oppure i suoi cacciatori? Come sempre, le differenze tra una strada o l’altra porteranno varie conseguenze in termini di gioco. La storia di questo Dlc procedere in modo univoco fino a un certo punto specifico, dopodiché ci costringerà a prendere una decisione irrevocabile e unirci a una specifica fazione tra le due. Schierandoci con Lord Harkon avremo la possibilità di diventare un lord vampiro, esemplare unico della razza di succhiasangue.

Grazie al dlc, inoltre, avremo accesso a un ramo talenti specifico proprio per questo ruolo: le abilità da vampiro sono tutte molto caratteristiche e danno una serie di buff durante la notte (più vitalità, più danni, più velocità eccetera); il vampiro potrà inoltre curarsi succhiando il sangue dei suoi nemici, grazie a una specifica abilità che viene utilizzata con gli attacchi potenziati durante il combattimento corpo a corpo; è possibile, sempre da canone letterario, trasformare il proprio corpo in una sottile nebbia che nel gioco avrà la funzione di renderci invulnerabili per un certo periodo, rigenerando al tempo stesso punti ferita, magicka ed energia. Nessuna trasformazione in pipistrello, invece, per il Dragonborn: potremo però evocare i pipistrelli ad assisterci in combattimento. L’abilità più spettacolare è probabilmente il cosiddetto “vampiric grip”, che richiamandosi più a Darth Vader che non a Dracula ci permetterà di sollevare da terra un inerme nemico e soffocarlo a mezz’aria, senza nemmeno toccarlo. I vampiri del clan avranno anche a disposizione Castel Volkihar come base di operazioni e permetterà di avere accesso a varie bonus per le abilità e oggetti utili.

Anche i cacciatori della Dawnguard però avranno i loro vantaggi. Scegliendo di schierarsi con loro, il nostro eroe avrà intanto la possibilità di procurarsi varie nuove armature e armi, tra cui quella più importante: la balestra, simbolo dei cacciatori di vampiri. Nessuna abilità specifica per i membri della Dawnguard, che però potranno contare sull’assistenza di un nuovo tipo di creatura: i grossi e resistenti troll in armatura. Usati come fanteria d’assalto dai cacciatori durante le loro battaglie contri i vampiri, i troll saranno utilizzabili dal Dragonborn come normali “compagni” di viaggio, anche se saranno limitati alle opzioni di base e non avranno personalità particolari (sono in sostanza npc generici, utili solo per il combattimento). Anche in questo caso avremo però accesso a una nuova base, la fortezza della Dawnguard, che ci farà da nuova casa con tutti i benefit associati.

A prescindere dalle due fazioni, c’è poi un’altra novità: anche la Licantropia ha subito un restyling ed è provvista del suo ramo di abilità. Le nuove perk dei licantropi servono principalmente ad aumentare i danni inferti, a fornire bonus alla durata della ‘forma di lupo’ e ad aggiungere alcune abilità come la possibilità di evocare altri lupi in proprio soccorso. Va notato che i rami abilità da vampiro e licantropo funzionano in modo leggermente diverso da tutti gli altri: per acquisire nuove abilità infatti non bisogna assegnare punti dopo essere saliti di livello, ma bisognerà di volta in volta usare le abilità già sbloccate per cibarsi dei propri nemici. In poche parole, i vampiri dovranno succhiare il sangue dei propri avversari, mentre i licantropi dovranno mangiare il loro cuore.

Il sistema è pensato, con una certa intelligenza, per permettere anche a quei giocatori il cui personaggio è già al massimo dei livelli di godersi le novità, senza rimanere tagliati fuori per l’impossibilità di guadagnare punti esperienza da assegnare nei rami.

 
^