Hands-on Tomb Raider: Lara Croft stavolta ha una psicologia

Hands-on Tomb Raider: Lara Croft stavolta ha una psicologia

Abbiamo avuto modo di provare per la prima volta in maniera diretta il nuovo Tomb Raider. Il gioco è molto diverso rispetto al passato, perdendo il sostenuto livello di difficoltà tipico della serie. Ma si tratta di un'avventura coinvolgente e cinematografica, con un motore grafico decisamente all'avanguardia.

di Stefano Carnevali pubblicato il nel canale Videogames
 

Considerazioni

In definitiva, la prova di questo TR mi ha convinto: il gioco racconta una storia interessante e ‘disperata’. Rendendoci partecipi della nascita di uno dei personaggi maggiormente iconici della storia del videogioco. Questo percorso di crescita è realizzato con perizia e ricchezza. Tanto nelle situazioni di gioco, quanto negli atteggiamenti di Lara.

Proprio la Croft risulta centrale come non mai: è una ragazza giovane e ancora insicura, ma che già lascia intravedere la propria determinazione, nel superare ogni ostacolo, che la renderà famosa. Da come la si prende, Lara risulta personaggio credibile e profondo: sia per le cut scene, sia per i dialoghi tra sé e sé in cui esprime i propri dubbi, sia per le ferite indelebili che porta in bella mostra, a seguito di ogni incidente.

La componente cinematografica esalta proprio la psicologia di Lara. Mentre in passato il personaggio protagonista di Tomb Raider era un personaggio vuoto, che non esitava a mostrare soprattutto le sue forme, adesso è una ragazza realistica. Soffre moltissimo lungo la sua avventura, ma non perdere l'ambizione e la tenacia che sono tratti indelebili del suo carattere, cosi come abbiamo imparato dai giochi precedenti. Da questo punto di vista si tratta di un prodotto destinato a un pubblico più maturo rispetto ai vecchi Tomb Raider.

Ma, per altri versi, in certi momenti, vuoi per le agevolazioni al giocatore vuoi per le lunghissime sequenze di narrazione, ricorda piuttosto in Heavy Rain, ovvero un gioco dove la componente di sfida e di gameplay risulta quasi interamente rimossa. Se i vecchi Tomb Raider sono tra i giochi più difficili in senso assoluto, dove la stessa Lara era difficile da controllare perché scarsamente reattiva agli input del giocatore, questa complessità sembra essere andata persa con il nuovo Tomb Raider. Rimane un blando senso dell'esplorazione, visto che in alcuni punti bisognerà trovare le vie giuste per proseguire e sfruttare gli scenari per risolvere enigmi.

Il fatto che molte sequenze siano in realtà pre-determinate, le inquadrature quasi sempre guidate e che il mondo di gioco sia alquanto piccolo ha inoltre aiutato Crystal Dynamics a offrire un dettaglio grafico assolutamente sostenuto. La grafica di Tomb Raider, che uscirà comunque nel 2013, è tra le migliori tra quelle disponibili oggi nel panorama videoludico sia come complessità poligonale che dal punto di vista delle animazioni, con una Lara che riesce a interagire straordinariamente con gli scenari e a compiere le abituali acrobazie.

In definitiva, dunque, la profondità di gioco sembra essere stata sacrificata. Intendiamoci, le cosa da fare in TR sono numerose, divertenti e adrenaliniche. Ma pare molto edulcorata la parte di esplorazione e ragionamento, in favore di un’azione spettacolare e molto lineare.

Tomb Raider uscirà il 5 marzo 2013 nei formati PC, PlayStation 3 e Xbox 360.

45 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sonountoro12 Luglio 2012, 09:06 #1
"perdendo il sostenuto livello di difficoltà tipico della serie"

Da quando in qua Tomb Raider aveva un livello di difficoltà sostenuto?
Max_R12 Luglio 2012, 09:10 #2
Psicologia vs bocce? mhmmm
Fabio98512 Luglio 2012, 09:10 #3
@sonountoro
tomb raider 2, teatro dell opera (livello 4) e tempio dello xian (livello 15)...poi mi dirai :P
Wolfhask12 Luglio 2012, 09:18 #4
Originariamente inviato da: Fabio985
@sonountoro
tomb raider 2, teatro dell opera (livello 4) e tempio dello xian (livello 15)...poi mi dirai :P


già già che bei ricordi...e la grafica di allora era un gusto per gli occhi, anche a venezia... mamma mia a volte giocavo solo per vedere i dettagli, cosa che ora mi accade di rado,..che peccato! per quanto riguarda questo sembra accattivante e ben fatto, vediamo come lo castreranno in versione definitiva su pc..
Fabio98512 Luglio 2012, 09:28 #5
il mio preferito era il monastero di barkhang (o come si chiamava) con i monaci ch se non li attaccavi ti aiutavano contro gli sgherri di Bartoli, il tutto immerso in una splendida cornice tibetana con tanto di "cori" di sottofondo
redeagle12 Luglio 2012, 09:44 #6
Non so dire come sarà il gioco finito, ma di certo questa nuova Lara l'hanno fatta incredibilmente bella.
matrix8312 Luglio 2012, 09:47 #7
Originariamente inviato da: sonountoro
Da quando in qua Tomb Raider aveva un livello di difficoltà sostenuto?

Si vede che non hai mai finito un TR.
Rox8712 Luglio 2012, 09:56 #8
Originariamente inviato da: Fabio985
@sonountoro
tomb raider 2, teatro dell opera (livello 4) e tempio dello xian (livello 15)...poi mi dirai :P


E' stato il mio primo gioco quando ho preso il pc..!!! Che bei ricordi..!!!
E cmq ragazzi,anche tomb raider 4 non era una passeggiata eh....
La Paura12 Luglio 2012, 10:18 #9
Madonna, che ricordi, secondo me il 2 è stato uno dei migliori in assoluto.

Tornando alla news, ma solo a me pare che le bocce sono state ridotte?
TigerTank12 Luglio 2012, 10:22 #10
Originariamente inviato da: Fabio985
il mio preferito era il monastero di barkhang (o come si chiamava) con i monaci ch se non li attaccavi ti aiutavano contro gli sgherri di Bartoli, il tutto immerso in una splendida cornice tibetana con tanto di "cori" di sottofondo


Quoto...mitico TR2, uno dei miei primi giochi su PC.
A me piaceva anche il relitto della nave "Maria Doria"

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^