Tales of Graces f per chi ama i giochi di ruolo orientali

Tales of Graces f per chi ama i giochi di ruolo orientali

Namco Bandai ha organizzato un evento di presentazione per il prossimo capitolo della serie Tales of che sbarcherà in Italia a fine agosto. Tra una serie infinita di sigle che contraddistinguono le varie caratteritiche del sistema di combattimento, vediamo quali sono le peculiarità di questo gioco uscito già su Nintendo Wii. Namco ha poi annunciato che Tales of Xillia arriverà in Europa nel 2013.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
Nintendo
 

Innanzitutto i disegni di Matsumi Inomata

Un gioco rapido, incastonato all'interno di mondo colorato, a cui si aggiungono meccaniche che pongono enfasi sull'assestare i colpi sul nemico. Il tutto impreziosito da una combinazione di magie spettacolari e spiazzanti e combattimento ravvicinato. È il riassunto più stringato che riesco a fare di Tales of Graces f, il nuovo capitolo di quella che è una delle serie più apprezzate in assoluto dagli appassionati di giochi di ruolo orientali.

Presentato in Italia dal producer Hideo Baba, Tales of Graces f è in dirittura d'arrivo nel Bel Paese, dove uscirà il prossimo 30 agosto (con un giorno di anticipo, e Namco Italia ci tiene a sottolinearlo, orgogliosa, rispetto alle altre nazioni europee). Serie di grande successo, dicevamo, visto che è riuscita a vendere oltre 14 milioni di copie da quando è stata introdotta su console domestica, ovvero nel 1995. I giochi della serie Tales of sono arrivati in tantissimi formati, NES e PC inclusi, e in quest'ultimo caso si è trattato di giochi per il web browser.

Tales of Graces f è già uscito, nel territorio giapponese, nel formato Nintendo Wii nel dicembre del 2009 con il titolo di Tales of Graces, mentre la versione giapponese per PS3, e nel titolo ha fatto capolino la f, è arrivata un anno dopo. Adesso Namco Bandai ha deciso di portare questo significativo jrpg anche in Europa, dopo l'uscita americana avvenuta nello scorso marzo.

Tales of Graces e Tales of Graces f hanno ottenuto delle valutazioni positive in Giappone, dove l'autorevole rivista Famitsu ha assegnato rispettivamente le valutaizoni di 36 e di 37 su 40. Secondo Famitsu, il gameplay del nuovo Tales of è più veloce e divertente rispetto al passato. Elogi sulle rinnovate meccaniche di gioco sono arrivati anche dalle recensioni americane, anche se in questo caso Tales of Graces f è stato penalizzato in parte per via del poco competitivo comparto tecnico.

Se Tales of Graces è poi il dodicesimo capitolo della serie Tales of, c'è un tredicesimo gioco, ovvero Tales of Xillia. In occasione dell'evento di presentazione di Graces, Namco ha di fatto annunciato l'uscita europea, sempre nel formato PS3, anche di Tales of Xillia, che per la gioia dei fan arriverà nel corso del 2013. Anche in quel caso si parlerà di grafica onirica, di atmosfera intensa e di straordinari disegni nello stile orientale, ma sicuramente avremo modo di parlarne in altre sedi.

La peculiarità dei giochi della serie Tales of riguarda quindi proprio i fantastici disegni con cui sono realizzate le sequenze di intermezzo, ma anche gli scenari di gioco e gli stessi personaggi. Nel caso di Tales of Graces questi disegni sono di Matsumi Inomata, storico artista dello studio Namco Tales Studio che si occupa del gioco.

La storia di Tales of Graces f è ambientata sullo sfondo di tre regni, Windor, Strata e Fendel, in lotta per il dominio del mondo, e segue l'avventuroso viaggio di Asbel Lhant con i suoi compagni, per proteggere i legami dell'amicizia e lottare per i propri ideali.

 
^