PES 2013 e lo scettro per il miglior gioco di calcio

PES 2013 e lo scettro per il miglior gioco di calcio

Continua la rincorsa di PES rispetto all'eterno rivale Fifa. Quest'anno le novità principali si nascondono dietro ai nomi di FullControl, Player ID e ProActive AI. Ecco le nostre prime impressioni su PES 2013 dopo aver provato una versione alpha del gioco.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

FullControl

Il FullControl sottende una serie di accortezze che saranno percepite diffusamente soprattutto dai giocatori di PES più impegnati. Per potere avere piena esperienza di queste nuove dinamiche di gioco, infatti, bisogna giocare in manuale. Riguardano, infatti, un più preciso controllo della palla che rientra nel discorso dell'interazione a 360 gradi. I calciatori, infatti, adesso si produrranno in piccoli tocchi, mentre il giocatore avrà più controllo su ogni interazione tra il piede del calciatore e il pallone.

Il FullControl risulterà maggiormente evidente nel caso dello stop del pallone e del tiro. I calciatori, adesso, incontreranno maggiori difficoltà nel ricevere e nel controllare a dovere un passaggio sporco o un lancio dalla grande distanza. Esattamente come succede nelle realtà, anche se si tratta di atleti con abilità di un certo livello, non sarà possibile domare con precisione matematica i palloni che arrivano nelle condizioni peggiori. Ad esempio, un attaccante potrebbe fallire lo stop di un pallone che arriva dalla difesa, mentre un difensore potrebbe mancare uno stop di petto se la palla giunge verso di lui a velocità sostenuta.

I giocatori potranno comunque sempre rimediare a queste difficoltà, grazie alle nuove combinazioni di tasti che stanno alla base del FullControl. Si tratta del cosiddetto Dynamic First Touch. Si potrà, ad esempio, ammorbidire la forza del passaggio agendo sul tasto R2, in modo da smorzare la velocità del passaggio prima di controllare il pallone e decidere la giocata successiva. Questi movimenti, inoltre, potranno essere usati per mettere fuori tempo il difensore, pensate ad esempio alle finte, e quindi procedere al dribbling.

Konami rimarca poi anche il nuovo Deft Touch Dribbling, ovvero il dribbling eseguito con la suola della scarpa. Diciamo che è un modo per evidenziare la rinnovata precisione nel controllo della palla, visto che i grandi campioni adesso potranno mandare fuori tempo i difensori spostando la palla proprio con la suola, producendo movimenti eleganti ed evidenziando la grande tecnica di cui sono dotati. Sarà così possibile compiere dei dribbling in fazzoletti di campo, ovvero in spazi estremamente ristretti.

Tra le altre cose, il nuovo gioco di calcio di Konami consentirà di proteggere la palla contro il tentativo di altri giocatori avversari di entrarne in possesso, fin quando un compagno si libera e può quindi ricevere la giocata.

Durante la nostra prova di questa ancora primordiale versione di PES 2013, le difficoltà nel controllo dei vari giocatori sono risultate il miglioramento più evidente nella simulazione rispetto allo scorso anno. Il giocatore ha esperienza della fatica che fanno gli atleti a controllare il pallone e può verificare gli errori che compiono nella fase di aggancio e di primo tocco. Un sistema molto simile sarà implementato anche in Fifa 13, al punto che potremmo dire che entrambi i giochi di calcio hanno nella stessa area le loro novità più evidenti per quest'anno.

Konami parla poi di passaggio e tiro completamente manuali, che consentono ai giocatori di determinare nella loro totalità la direzione e l'intensità delle giocate. Mentre nella scorsa edizione si aveva la sensazione che la palla procedesse lungo dei binari, adesso il giocatore può mandare il pallone effettivamente dove vuole, con un impatto interessante soprattutto sui tiri e le azioni di attacco. Queste sono sempre diverse, offrendo gratificazione al giocatore che può organizzare le proprie strategie di attacco con libertà e vedere effetti sempre diversi.

Per la prima volta, inoltre, la gestione del tiro sarà completamente manuale. I giocatori, infatti, potranno stabilire manualmente sia la potenza del tiro che la sua altezza, oltre che incidere con totale libertà sulla porzione della porta verso la quale tirare. Chiaramente servirà abilità ed esperienza per padroneggiare il nuovo sistema. Sarà anche possibile stabilire se realizzare un tiro rasoterra o un tiro a media altezza. Nel primo caso bisognerà premere L2 insieme a Triangolo, nel secondo L2 insieme a Quadrato.

Gli uno-due, poi, saranno totalmente manuali, visto che si avrà la libertà di muovere il secondo giocatore in qualsiasi posizione del campo, facilitando i movimenti tattici.

 
^