Tekken Tag Tournament 2: il meglio dell'arcade e delle meccaniche Tag

Tekken Tag Tournament 2: il meglio dell'arcade e delle meccaniche Tag

Torna il re dei picchiaduro e torna la modalità Tag. Il nuovo capitolo della popolare serie di Namco, che all'E3 ha avuto come testimonial Snoop Dogg, introduce nuove meccaniche di gioco, vanta un ampio roster con più di 50 personaggi tra vecchi e nuovi e promette avanzate tecniche di attacco, combo inedite e nuove modalità di scontro.

di Rosario Grasso pubblicato il nel canale Videogames
 

Il mondo di Tekken

Tekken rimane un'esperienza da picchiaduro estremamente rapida con ritmi sostenuti anche dalla colonna sonora, anch'essa in stile tipicamente orientale. Torna, insomma, come lo conosciamo, con il seguito della sotto-serie dedicata alle meccaniche Tag, ovvero al combattimento in coppia. Tante promesse: roster con oltre 50 personaggi, avanzate tecniche di combattimento, meccaniche Tag riviste e rinnovate possibilità di personalizzazione per il giocatore.

Tekken Tag Tournament 2, che arriverà il 14 settembre su Xbox 360 e PlayStation 3, è il decimo capitolo della serie Tekken e arriva a distanza di 18 anni dal primo storico Tekken. Il gioco è uscito in Giappone per il formato arcade esattamente un anno prima della sua uscita nelle versioni domestiche e ha ricevuto un update, chiamato Untitled, nello scorso marzo. L'uscita su Xbox 360 e PS3 non sarà l'unica in ambito console, visto che Tekken Tag Tournament 2 è previsto anche nell'edizione Wii U, che arriverà più avanti nel corso dell'inverno.

Tekken è il gioco più venduto per il genere picchiaduro e, a differenza degli altri picchiaduro con stile visivo orientale, riesce a riscuotere un diffuso successo anche in Europa. Namco Bandai ha presentato la nuova versione del gioco in un evento dedicato a Milano, a cui ha partecipato Katsuhiro Harada, produttore principale del gioco. Fra una miriade di battute, delle quali la maggior parte sulla vita sessuale dei suoi colleghi giapponesi che assistevano alla presentazione, alle quali non puoi ridere se non sei nato a est di Fukuoka, Harada-san ha introdotto le caratteristiche principali del gioco.

Tekken Tag Tournament 2 offre innanzitutto un sistema di matchmaking variabile, che consente di scegliere se giocare uno contro uno, due contro due o uno contro due. Ci sono fino a quattro personaggi insieme su schermo, situazione che si verifica nel momento in cui si attivano le combo Tag, che appunto coinvolgono contemporaneamente i due personaggi del team. Namco ci parla anche di personalizzazione dell'aspetto dei vari personaggi e di un roster enorme, che comprende praticamente i più importanti interpreti del combattimento in salsa Tekken.

Ci sarà la nuova modalità Fight Lab che, come vedremo meglio in seguito, consentirà di personalizzare un robot miscelando le mosse di alcuni tra i più famosi personaggi dell'universo Tekken, ma anche le leaderboard online e la modalità World Arena, che aiuterà i giocatori a trovare nuovi avversari e nuovi stimoli per il combattimento in multiplayer.

Come il Tekken Tag Tournament originale (uscito nel 1999), e a differenza dei giochi della serie principale, la nuova interpretazione del mondo Tekken non contempla una storia. Vuole offrire ai giocatori l'opportunità di combattere in "dream match", con la possibilità di giocare con quasi tutti i personaggi dell'universo Tekken senza implicazioni di trama, e con alcuni personaggi che mancano nella storyline principale. Si tratta quindi di una sorta di dimensione sospesa nel tempo, in cui i personaggi non mostrano i segni della storia. Ad esempio, Heihachi Mishima sarà giovane, senza che per questo ci siano implicazioni sull'età degli altri personaggi.

 
^